Alocasia amazzonica, pianta dalle belle foglie ornamentali

E’ una pianta d’appartamento che se trova le condizioni ideali cresce e vive a lungo. E’ una rizomatosa, e come tutte le alocasie può disseccare completamente la parte aerea e tornare in vegetazione quando le condizioni ambientali tornano favorevoli.

Ha bisogno di una posizione molto luminosa, ma non sotto l’azione diretta dei raggi del sole. Queste piante crescono solo a temperature costanti, intorno ai 20 gradi. Al di sotto dei 13 gradi soffre e può perdere le foglie. Evitare assolutamente le correnti d’aria fredda. Il terriccio deve essere soffice, ricco di sostanza organica, capace di trattenere l’umidità, ma molto ben drenato. Si ottiene miscelando sabbia grossolana, torba, terra di foglie. Rinvasare solo quando la pianta tende a forzare il vaso o il substrato diventa duro e compatto.

Annaffiare solo con acqua dolce a temperatura ambiente, non dura o fredda o clorata. Si interviene ogni 3/4 giorni. Non lasciare acqua nel sottovaso. In primavera/estate, ogni 15 giorni, utilizzare un fertilizzante per piante verdi, con microelementi, per stimolare una crescita moderata e mantenere la pianta sana. Non utilizzare mi il lucida foglie, pulire con pannocarta umido, ponendo una mano aperta sotto le foglie come piano d’appoggio. Usare acqua dolce per non macchiare le foglie.

Il nemico dell’alocasia più diffuso è l cocciniglia a scudetto, che si evidenzia con delle macchie cerose biancastre sulla pagina inferiore delle foglie. Eliminarle ad una ad una con cotone ed alcol, senza mai utilizzare le unghie o altro oggetto abrasivo per staccarle, perchè la foglia si segnerebbe e potrebbe formarsi una sottile ferita. Ripetere la rimozione ogni 5 giorni consecutivi.

1 Commento

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.