Consigli di inizio/metà febbraio per giardino e piante di casa

potatura alberi

E’ ancora inverno ed è bene ricordarci di:

  • mettere a dimora in coltura protetta (in serra o sotto i tunnel) le erbe aromatiche
  • in semenzaio riscaldato si seminano annuali da fiore, begonie, bocche di leone, garofani, petunie, portulache, salvia ornamentale
  • a dimora all’aperto si seminano i rampicanti come convolvolo e pisello odoroso
  • coprire con pacciatura per proteggere dagli ultimi freddi annuali
  • in semenzaio riscaldato si seminano basilico, melanzane, pomodori e peperoni
  • si potano alla base le stelle di Natale se è terminata la fioritura


Nel semenzaio riscaldato si prosegue la semina di annuali da fiori estivi come begonia, bocca di leone, garofano, petunia. Nei vasi viola e viola ciocca. Nell’orto e nel semenzaio riscaldato si semina il sedano, mentre il coltura protetta si avviano insalate e lattuga a cappuccio.

E’ il momento di piantare gli alberi: si mettono a dimora alberi, arbusti e siepi. Se il terreno è asciutto e non gelato si può procedere alla messa a dimora di arbusti a foglie decidue e piante da frutto (non senza un palo tutore da collocare nella buca).

Le piante grasse sono ancora in fase di riposo e non devono essere bagnate anche se presentano un’aspetto raggrinzito.

Dal 4 all’8 febbraio si potano le siepi per ridisegnare le geometrie: le specie a foglia caduca e gli arbusti fioriti che in novembre/dicembre hanno perso le bacche. Si potano le rose con un taglio indirizzato verso l’esterno appena al di sopra delle gemme, per favorire lo sviluppo di una chioma ordinata e ben areata (per evitare gli afidi).

Si opera sulla stella di Natale, oramai priva di foglie, tagliando i rami a 8/10cm da terra e collocandola in un ambiente luminoso e fresco senza bagnarla troppa.

Nei frutteti (verso il 9/10 di febbraio) va eseguita la potatura di formazione su albicocco, cotogno, mandorlo, melo, pero, pesco, susino e vite.

Eliminare (verso l’11/14 di febbraio) le infiorescenze e le foglie secche delle piante da appartamento.

Gli arbusti che fioriscono in primavera sono già in pieno risveglio e non vanno potati (altrimenti si perde la fioritura).

Nei luoghi a clima mite si trapiantano maggiorana, rosmarino, salvia e timo.

Controllare il muschio, eliminare i rami danneggiati.

Preparare balconi e terrazzi per le nuove piante. Anche se il freddo è ancora intenso e le notti sono ancora gelate, possiamo predisporre il nostro balcone ad accogliere le future piante. Pensare alla disposizione, ai vasi, anche a un’irrigazione automatica. Nella prima giornata di sole si può controllare la terra (l’argilla di cui disponiamo), gli attrezzi e pulirli per bene. Verso la fine del mese rinvasiamo le piante in un contenitore poco più grande. Cerchiamo buona terra setacciata e ricca, annaffiando la pianta dopo il rinvaso abbondantemente.

VN:F [1.9.22_1171]
Valuta questa scheda
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)

Puoi inserire un commento/domanda qui sotto.

Nessun commento ancora per “Consigli di inizio/metà febbraio per giardino e piante di casa”

  1. milena scrive:

    io ho seminato sia il convolvolo che il nasturzio a marzo circa…sono nate graziose piantine ma ad oggi (maggio) ancora niente fiori.
    ho sbagliato qualcosa? le piante sono in terrazza annaffiate quando la terra lo richiede.
    pensavo che il concolvolo fosse un rampicante, in realta’ si è fatto conoscere come piccole fogliline verdi dalla foglia lanceolata.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
  2. verdeblog scrive:

    Il convolvolo: circa 250 specie di piante perenni e annuali. Hanno portamento strisciante e/o rampicante, con carattere invasivo se l’espansione non è regolaata. Convolvus mauritanicus, perenne, ben si adatta al clima temperato caldo. Può resistere per più anni se la temperatura non scende sotto lo zero. Ha portamento strisciante ma se dotato di un tutore o di una rete o di un muro si arrampica, tendendo a crescere verso l’alto ricoprendo il supporto con una ricca vegetazione. Non è una pianta sempre verde e in inverno dissecca la parte aerea. Si può consigliare anche di affiancarla a piante sempre verdi che ne anticipano la fioritura, come il gelsomino e la lonicera.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Inserisci una domanda/commento

Note: se inserisci una domanda, specifica in che zona climatica abiti

*

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Powered by WordPress