Consigli per le piante e il giardino in luglio

Con i primi giorni di luglio, si raccolgono le piante aromatiche da essiccare, si riproducono per talea arbusti e rampicanti di ogni genere, si inizia a potare la lavanda e la salvia: da conservare i fiori per profumare la biancheria.

Semine e cosa piantare
Cosa seminare: in questo periodo è consigliabile utilizzare le talee di foglie per moltiplicare piante come: violetta africana (saintpaulia), la streptocarpus. Piantare: fiori di vetro, fuchias, gerani, coleo, rosa, azalea, rhododendron, ortensie in vasi grandi. Raggrupparle in base alle esigenze di sole o di ombra e spostarle in balcone o sul terrazzo. Seminare in giardino le biennali. Si semina adesso la bietola da taglio e si raccoglie tra 40 giorni. Si seminano le specie digitale, garofano dei poeti, malvarosa ed erbacee pereni a fioritura primaverile come arabis e phlox. Si eseguono talee di arbusti e rampicanti di ogni genere, agrifoglio, azalee, calicantus e magnolia (si moltiplicano per margotta e propaggine). Verso la fine del mese pacciamare le aiuole con bulbose, azalee, ortensie per mantenere fresco il terreno ed evitare di annaffiare tutti i giorni. Si raccolgono nel frutteto albicocche, angurie, ciliegie, fragole, lamponi, pesche susine, mirtilli.

Potature e pulizie: dopo la metà del mese è il momento della potatura estiva di albicocco, ciliegio, ribes e pesco. Potare ciò che è cresciuto in modo smisurato, come il ficus a foglia piccola, l’edere, il gelsomino. Sarà così possibile inoltre controllare la crescita. Eliminare i succhioni del melo e del pero. Si eliminano le cime sfiorite di erbacee da fiore, di alberi e arbusti. Si cimano appena sopra il taglio precedente, i ricacci delle siepi per mantenerne la geometria. Verso la fine del mese si esegue la potatura estiva di albicocco, ciliegio, pesco e arbusti da frutto e l’innesto a gemma dormiente delle drupacee.
Le piante d’appartamento vanno collocate all’aperto ma in ombra, per evitare che il sole ne bruci le foglie.
Si tosa il prato tenendo la lama alta in modo da proteggere le parti basali della pianta dalla calura estiva.

Irrigazione: da ora molte piante d’appartamento possono avere bisogno di somministrazioni di acqua quasi giornaliera, per non avere problemi basta tastare la terra con frequenza. In questo periodo fare attenzione alla comparsa di parassiti e malattie.

Concimazione: se si desidera assicurare una buona crescita alle piante non bisogna attendere oltre. Questo è il periodo giusto, una concimazione tardiva può causare la non fioritura di alcuni esemplari.

La maggior parte del lavoro è fatto, sarà necessario adesso fare soltanto della manutenzione di base per garantire le perfette condizioni. Prestare particolarmente attenzione alle aiuole e alle zone molto fitte, poichè l’acqua, il caldo e i parassiti possono fare stragi quando la distanza tra le piante è ridotta. Le piante hanno bisogno di 5 importanti operazioni di manutenzione:

  1. potare le siepi: è la parte più in crecita in questo periodo, sopratutto se si tratta di siepi formali, di quelle che si potano per formare una barriera ordinata. I rampicanti hanno la stessa necessità
  2. eliminare i fiori avvizziti: è indispensabile perchè continuino a produrre nuovi fiori, è importante anche per le piante che fioriscono una sola volta
  3. prevenire i parassiti. Vi sono molti tipi di insetticidi ad ampio spettro, vuol dire che servono contro tipi di parassiti differenti. Applicarli a carattere preventivo
  4. eliminare le erbacce. Nell’orto il lavoro è vario e molto intenso: raccogliere i prodotti estivi e preparare il terreno per la semina degli ortaggi in autunno.
  5. sopratutto sarà fondamentale controllare le annaffiature, visto che le temperature sono molto elevate e rischiano di bruciare le piante se non curate a dovere

 

Domande & Risposte

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.