La nyssa, albero colorato in autunno

Presentazione: i generi nyssa appartengono ad una decina di specie di alberi resistenti a foglia decidua. La specie più diffusa è nyssa sylvatica: ha portamento colonnare, più ampio nelle piante adulte. La crescita è piuttosto lenta, la coltivazione è medio facile, e l’esposizione è in pieno solo oppure in ombra parziale. Resiste sia alle alte temperature, sia alle basse. Fioritura in giugno. In alcuni esemplari arriva anche fino a 30 metri di altezza. Si coltiva in piena terra, in esemplari singoli. Si piantano in terreno a ottobre o marzo, in regioni ad inverno freddo. Preferiscono nettamente i terreni umidi. Non tollerano il calcare.  Annaffiature: per le piante giovani e nei periodi di siccità.

Acquistare piante di piccole dimensioni, coltivate in contenitore o in pane di terra, che sopportano meglio lo shock da trapianto.

Malattie e parassiti: i problemi possono derivare da ambienti inadatti, con terreni molto aridi e ambienti inquinati. I terreni aridi provocano crescita stentata della pianta. L’inquinamento, poichè le piante di nyssa sono sensibili all’anidride solforosa e ai gas inquinanti, provoca maculature da colorazione delle foglie, con la conseguente caduta delle stesse. Questi problemi si possono solo prevenire effettuando l’impianto in un luogo più adatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.