Malattie delle piante: come combattere la cocciniglia

cocciniglia

Se le nostre piante, prima rigogliose, ora appaiono improvvisamente sofferenti e notiamo sui fusti dele placchette significa che siamo in presenza di un parassita che si chiama cocciniglia, che succhia la linfa e indebolisce velocemente la pianta. Il danno che produce è visibile proprio notando un indebolimento della pianta, con la presenza di una sostanza zuccherina (la mielata) che sporca di nero le foglie e il fusto.

>Si può combattere facilmente purchè si intervenga in breve tempo. Eliminare appena possibile la cocciniglia perchè succhia la linfa della pianta e la indebolisce. I rimedi sono relativamente pochi:

  • utilizzare un cotton fioc, imbevuto di alcool. Con questo accorgimento risulta facile staccare le cocciniglie ed eliminarle
  • se l’infestazione appare estesa si deve ricorrere a insetticidi specifici da utilizzare anche a più riprese, a distanza di 15/20 giorni. Usare insetticida sistemico pronto all’uso (esempio: Bayer Cropscience), efficace anche contro afidi. Oppure usare insetticida in polvere, diluito nell’acqua, e spruzzare sulle piante per l’eliminazione sistematica della cocciniglia (prodotti Ital Agro)

 

VN:F [1.9.22_1171]
Valuta questa scheda
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Puoi inserire un commento/domanda qui sotto.

2 Commenti/Domande per “Malattie delle piante: come combattere la cocciniglia”

  1. angela scrive:

    ho 7 piamte di cicas,qualche tempo fa una di queste è stata colpita dalla cocciniglia,ho messo l’insetticida consigliato dal giardiniere ora purtroppo si stanno contagiando anche le altre (le stòtrattando)cosa mi consiglia di fare? guariranno o vanno eliminate?? zona climatica basso salento Puglia

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    • verdeblog scrive:

      Attacchi di malattie e parassiti frequenti sulla cycas sono proprio le cocciniglie, che si eliminano con i prodotti appositi. Se l’insetticida consigliato dal giardiniere è stato efficace fai bene a trattare le altre allo stesso modo, ma prima assicurarsi che le altre abbiano migliorato. Considerando il pregio e il costo di questa pianta è opportuno rivolgersi a florovivaisti specializzati. Potrebbe essere anche una malattia fungina. Queste piante hanno bisogno di una moderata quantità d’acqua proprio per evitare asfissie radicali. Trattare almeno un paio di volte, a distanza di 15 giorni, a primavera, con un fungicida ad ampio spettro.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Inserisci una domanda/commento

Note: se inserisci una domanda, specifica in che zona climatica abiti

*

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Powered by WordPress