Malattie delle piante: come combattere la cocciniglia

cocciniglia

Se le nostre piante, prima rigogliose, ora appaiono improvvisamente sofferenti e notiamo sui fusti dele placchette significa che siamo in presenza di un parassita che si chiama cocciniglia, che succhia la linfa e indebolisce velocemente la pianta. Il danno che produce è visibile proprio notando un indebolimento della pianta, con la presenza di una sostanza zuccherina (la mielata) che sporca di nero le foglie e il fusto.

>Si può combattere facilmente purchè si intervenga in breve tempo. Eliminare appena possibile la cocciniglia perchè succhia la linfa della pianta e la indebolisce. I rimedi sono relativamente pochi:

  • utilizzare un cotton fioc, imbevuto di alcool. Con questo accorgimento risulta facile staccare le cocciniglie ed eliminarle
  • se l’infestazione appare estesa si deve ricorrere a insetticidi specifici da utilizzare anche a più riprese, a distanza di 15/20 giorni. Usare insetticida sistemico pronto all’uso (esempio: Bayer Cropscience), efficace anche contro afidi. Oppure usare insetticida in polvere, diluito nell’acqua, e spruzzare sulle piante per l’eliminazione sistematica della cocciniglia (prodotti Ital Agro)

 

VN:F [1.9.22_1171]
Valuta questa scheda
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Puoi inserire un commento/domanda qui sotto.

2 Commenti/Domande per “Malattie delle piante: come combattere la cocciniglia”

  1. angela scrive:

    ho 7 piamte di cicas,qualche tempo fa una di queste è stata colpita dalla cocciniglia,ho messo l’insetticida consigliato dal giardiniere ora purtroppo si stanno contagiando anche le altre (le stòtrattando)cosa mi consiglia di fare? guariranno o vanno eliminate?? zona climatica basso salento Puglia

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    • verdeblog scrive:

      Attacchi di malattie e parassiti frequenti sulla cycas sono proprio le cocciniglie, che si eliminano con i prodotti appositi. Se l’insetticida consigliato dal giardiniere è stato efficace fai bene a trattare le altre allo stesso modo, ma prima assicurarsi che le altre abbiano migliorato. Considerando il pregio e il costo di questa pianta è opportuno rivolgersi a florovivaisti specializzati. Potrebbe essere anche una malattia fungina. Queste piante hanno bisogno di una moderata quantità d’acqua proprio per evitare asfissie radicali. Trattare almeno un paio di volte, a distanza di 15 giorni, a primavera, con un fungicida ad ampio spettro.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Inserisci una domanda/commento

Note: se inserisci una domanda, specifica in che zona climatica abiti

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Powered by WordPress