Autunno, come preparare il terreno per piantare alberi e piante

Sia che si desideri installare nuove piante, sia che abbiamo in mente di sostituire vecchie piante, la fine dell’estate rappresenta il momento migliore per preparare il terreno. Nella prima parte del mese possiamo preparare il terreno per gli impianti di nuovi alberi che effettueremo ad autunno inoltrato.

E’ un’operazione molto importante perchè le nostre piante future crescano in modo adeguato e forniscano un’elevata produzione già nei primi anni di vita. In pratica si tratta di asportare tutte le radici delle eventuali colture precedenti, apportare un po’ di sostanza organica matura e impedire che la zona di impianto sia interessata da ristagni idrici attraverso la realizzazione di drenaggi.

Nell’effettuare lo scavo separiamo il terreno in due mucchi: quello più sottile e quello più grossolano. Quest’ultimo andrà messo sul fondo della fossa (appena prima dell’impianto). Questo faciliterà il drenaggio, mentre quello sottile – mescolato da subito con del concime fresco o della composta, servirà per chiudere la pianta. Lo scavo va effettuato in questo periodo anche se la pianta andrà messa a dimora tra qualche mese.

Altri lavori del mese di settembre: anche se il periodo migliore è alle spalle, la natura è ancora molto generosa di fiori e di frutti, e il lavoro nell’orto, nel giardino e anche in terrazzo non manca. Sostituiamo le piante da fiore con quelle a fioritura autunnale, sfrondiamo gli arbusti e pensiamo alle aiuole e alla fioritura primaverile. Se abbiamo usato delle erbacee estive per decorare delle vasche alla base di arbusti o piante più grandi, bisogna togliere le erbacee esaurite estirpandole con le mani per evitare di danneggiare le radici delle piante più grandi, e sempre con le mani togliere quanta più terra possibile in modo da creare lo spazio sia per le nuove piantine, ma anche per rinnovare il terreno con terriccio di qualità. Con questa operazione beneficeremo sia le piante vecchie sia le piccole erbacee che si piantano.

Nella seconda metà del mese possiamo seminare e trapiantere la calendula, la violaciocca, il pisello odoroso e interrare i bulbi a fioritura primaverile.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.