Consigli per il mese di giugno per le per piante in terrazza

piante in terrazzaCome le piante da interni, anche quelle da esterni hanno bisogno di pulizia. Vaporizzarle con acqua. E’ preferibile farlo all’ombra oppure durante le prime ore della mattina. E’ il periodo di piantare talee: la potentilla arbustiva, la potentilla frutticosa, ancuba lanicera henry. Potare tutti i rami secchi, gli steli e i fiori appassiti affinchè spuntino con forza i nuovi getti. Applicare concime organico ai roseti per comensare la perdita di nutrimenti al momento della fioritura. Continuare a concimare periodicamente, ma sempre a piccole dosi. Annaffiare abbondantemente soprattutto le piante in fiore, senza ristagni di acqua. Le piante grasse non hanno bisogno di acqua per proteggersi dal sole (solo le arteusie, le camelie e le azalee.
Sono in fiore le “ninfee”. Queste piante sono in fiore e lo rimarranno per tutta l’estate. Non crescono solo in laghetto, si possono coltivare pure sul balcone o sul terrazzo, dentro ad una tinozza del diametro di almeno 60cm. Se ne acquistate un esemplare, travasatelo subito in un contenitore grande almeno il doppio, con un po’ di concime granulare a lenta cessione della durata di 6 mesi, e coprite lo strato superficiale della terra con un paio di centimetri di torba. Appoggiate la pianta sul fondo e versate l’acqua. Se la volete sempre pulita affiancatela con una pianta ossigenante e un pesce rosso, che mangerà larve di insetti e zanzare. Se sane, le ninfee producono un fiore ogni 10 giorni per tutta l’estate.