Croton

I croton sono popolari come piante da appartamento, anche se non sono tra le più facili da coltivare. Spesso in inverno perdono qualche foglia, ma di solito in primavera si rivestono di nuovi getti. Il croton è una bellissima pianta tropicale di serra e da appartamento, con fogliame persistente variamente colorato, variegato di giallo e rosso, dal rosa al giallo intenso, fino ad arrivare a ruggine e arancio. E’ una di quelle piante che in genere viene collocata sul davanzale della finestra poichè ha bisogno della maggior quantità di luce possibile, compreso il sole diretto.

Consigli per il croton: allontanarla un poco dalla finestra se è esposta da est a ovest. Ha bisogno di un ambiente luminoso ma non soleggiato, caldo e umido, per tutto l’anno. Se la luce non è sufficiente i suoi colori risuletarnno sbiaditi. In primavera e in estate annaffiare con moderazione e uniformità, con spruzzature se in ambiente riscaldato dal termosifone. Da settembre a marzo ridurre le somministrazioni di acqua; da marzo a settembre/agosto concimare ogni settimana utilizzando del fertilizzante per piante verdi diluite a dosi molto basse. Non collocare la pianta in un ambiente troppo secco per evitare la possibile comparsa di cocciniglia e acari.

Evitare le correnti di aria. Rinvasare le piante giovani ogni due anni, e le vecchie quando necessario, con terreno molto soffice organico fertile. Per conservare l’esemplare di anno in anno fate in modo che in inverno la temperatura non superi i 16/18 gradi: è la causa più comune di perdita di foglie. Si può ritardare la caduta delle foglie tenendo la pianta in un abiente umido: irrorare giornalmente le foglie e lavarle regolarmente.

Malattie: la maculatura foliare (cocciniglia) : trattare con Gesal insetticida spray e con Gesal insetticida anticrittogamico in polvere. Il ragnetto rosso: eliminare i parassiti rimuovendoli con alcool denaturato.

14 pensieri riguardo “Croton

  1. HO UN BELLISSIMO CROTON VARIEGATO,MA DA QUALCHE SETTIMANA LE FOGLIE PIU’ BASSE APPASSISCONO SOLO IN CIMA E IL RESTO DELLA FOGLIA RIMANE NORMALE E POI CADONO.VORREI SAPERE IN COSA SBAGLIO E COME POTREI FARE PER RIMEDIARE.GRAZIE

  2. Il croton ha bisogno di un ambiente luminoso ma non soleggiato, caldo ma umido tutto l’anno. Se la luce non è sufficiente i colori risulteranno sbiaditi. In primavera ed estate annaffiare con moderazione e uniformità. Da settembre a marzo bisogna ridurre ulteriormente le bagnature. Somministrazione di concime da agosto, concimare ogni 10 giorni a dosi molto basse. Vaporizzare spesso, non collocare mai la pianta in un ambiente molto secco per evitare la comparsa della cocciniglia e degli acari. Bisogna evitare le correnti di aria, che sono la causa più comune di perdita di foglie, così come la troppa acqua e i ristagni.
    Un consiglio per conservare la pianta: fare in modo che in inverno non superi i 16/18 gradi. Rinvasare le piante giovani ogni anno, e le vecchie quando necessario.

  3. Ho comprato un bellisimo croton ad alberello, mi sono accorta che ultimamente le foglie non sono come prima sia nella forma che nel colore; i margini delle foglie sono irregolari come se ne mancassero pezzi, in una ho riscontrato un margine biancastro come se fosse ammuffito.
    Comunque vedo una folta comparsa di foflioline verdi. Perchè le foglie più vecchie assumono queste irregolarità? è infestata da qualche animaletto?

    1. Il croton è una pianta robusta, va tenuta in una posizione luminosa. Non ama le correnti d’aria e le temperature inferiori ai 16 gradi. Non collocare la pianta in un ambiente troppo secco per evitare la possibile comparsa di cocciniglie e acari. Se si osservano sulle foglie fini ragnatele bianche significa che la pianta va ripulita con un batufolo di cotone impregnato di alcool e trattare con appositi prodotti acaricidi. E’ utile aumentare la spruzzatura d’acqua, perchè gli acari si sviluppano con un’umidità più elevata. Le cocciniglie, soprattutto quella farinosa, appare sulla pagina inferiore delle foglie. Bisogna guardare bene, e se ci sono bisogna trattare con appositi anticoccicidi a base di olio bianco.
      Per quanto riguarda il colore delle foglie: questa pianta ha bisogno della maggior quantità di luce possibile, perchè poca luce fa sbiadire i colori (no sole diretto).

  4. Ho comprato non da molto una pianta di croton con le foglie frastagliate è stato bene fino a quando piovendo l’ho portato in balcone per farle prendere acqua piovana da allora le foglie si stanno ammosciando e si stanno accartocciando…dove ho sbagliato? Che posso fare? Grazie saluti Mirella

    1. La coltivazione di questa pianta è difficile, anche se è popolare come pianta da interno. Il periodo migliore per l’acquisto è la primavera, perchè in quella stagione si ambienta meglio in casa. Eccessi o difetti nell’illuminazione o nell’annaffiatura possono provocare disturbi alla pianta, come accartocciamenti delle foglie, macchie fogliari, foglie secche, marciumi.
      Credo sia stato proprio portarla fuori in balcone. I croton vanno annaffiati regolarmente, anche 2/3 volte per settimana. D’inverno ogni 4/5 giorni, diminuendo anche la quantità di acqua. In ogni caso, il terriccio non deve mai asciugare completamente, ed evitare che l’acqua ristagni nel vaso. Bagnare con acqua tiepida. Spruzzare spesso le piante, purchè non siano esposte direttamente al sole.
      I croton possono essere attaccati da acari e cocciniglie: osservare se sulle foglie vi sono ragnatele bianche. Le piante vanno pulite con un batuffolo di cotone impregnato di alcool e trattare poi con appositi acaricidi. Trattare le cocciniglie con appositi anticoccicidi.

  5. HO UN BELLISSIMO CROTON VARIEGATO,MA DA QUALCHE SETTIMANA LE FOGLIE PIU’ BASSE APPASSISCONO SOLO IN CIMA E IL RESTO DELLA FOGLIA RIMANE NORMALE E POI CADONO.VORREI SAPERE IN COSA SBAGLIO E COME POTREI FARE PER RIMEDIARE.GRAZIE

  6. Il croton ha bisogno di un ambiente luminoso ma non soleggiato, caldo ma umido tutto l’anno. Se la luce non è sufficiente i colori risulteranno sbiaditi. In primavera ed estate annaffiare con moderazione e uniformità. Da settembre a marzo bisogna ridurre ulteriormente le bagnature. Somministrazione di concime da agosto, concimare ogni 10 giorni a dosi molto basse. Vaporizzare spesso, non collocare mai la pianta in un ambiente molto secco per evitare la comparsa della cocciniglia e degli acari. Bisogna evitare le correnti di aria, che sono la causa più comune di perdita di foglie, così come la troppa acqua e i ristagni.
    Un consiglio per conservare la pianta: fare in modo che in inverno non superi i 16/18 gradi. Rinvasare le piante giovani ogni anno, e le vecchie quando necessario.

  7. Ho comprato non da molto una pianta di croton con le foglie frastagliate è stato bene fino a quando piovendo l’ho portato in balcone per farle prendere acqua piovana da allora le foglie si stanno ammosciando e si stanno accartocciando…dove ho sbagliato? Che posso fare? Grazie saluti Mirella

    1. La coltivazione di questa pianta è difficile, anche se è popolare come pianta da interno. Il periodo migliore per l’acquisto è la primavera, perchè in quella stagione si ambienta meglio in casa. Eccessi o difetti nell’illuminazione o nell’annaffiatura possono provocare disturbi alla pianta, come accartocciamenti delle foglie, macchie fogliari, foglie secche, marciumi.
      Credo sia stato proprio portarla fuori in balcone. I croton vanno annaffiati regolarmente, anche 2/3 volte per settimana. D’inverno ogni 4/5 giorni, diminuendo anche la quantità di acqua. In ogni caso, il terriccio non deve mai asciugare completamente, ed evitare che l’acqua ristagni nel vaso. Bagnare con acqua tiepida. Spruzzare spesso le piante, purchè non siano esposte direttamente al sole.
      I croton possono essere attaccati da acari e cocciniglie: osservare se sulle foglie vi sono ragnatele bianche. Le piante vanno pulite con un batuffolo di cotone impregnato di alcool e trattare poi con appositi acaricidi. Trattare le cocciniglie con appositi anticoccicidi.

  8. Ho comprato un bellisimo croton ad alberello, mi sono accorta che ultimamente le foglie non sono come prima sia nella forma che nel colore; i margini delle foglie sono irregolari come se ne mancassero pezzi, in una ho riscontrato un margine biancastro come se fosse ammuffito.
    Comunque vedo una folta comparsa di foflioline verdi. Perchè le foglie più vecchie assumono queste irregolarità? è infestata da qualche animaletto?

    1. Il croton è una pianta robusta, va tenuta in una posizione luminosa. Non ama le correnti d’aria e le temperature inferiori ai 16 gradi. Non collocare la pianta in un ambiente troppo secco per evitare la possibile comparsa di cocciniglie e acari. Se si osservano sulle foglie fini ragnatele bianche significa che la pianta va ripulita con un batufolo di cotone impregnato di alcool e trattare con appositi prodotti acaricidi. E’ utile aumentare la spruzzatura d’acqua, perchè gli acari si sviluppano con un’umidità più elevata. Le cocciniglie, soprattutto quella farinosa, appare sulla pagina inferiore delle foglie. Bisogna guardare bene, e se ci sono bisogna trattare con appositi anticoccicidi a base di olio bianco.
      Per quanto riguarda il colore delle foglie: questa pianta ha bisogno della maggior quantità di luce possibile, perchè poca luce fa sbiadire i colori (no sole diretto).

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.