Ficus Elastica, facile da coltivare in casa o in giardino

Il ficus elastica ha portamento eretto, che in vaso raggiunge i 2/3 metri di altezza, mentre in giardino diventa un albero alto anche 25-30 metri. Ha grandi foglie liscie, lucide, con una venatura rossa. E’ una pianta facile da coltivare, e per questo molto diffusa come pianta da appartamento. Per essere piantato in giardino bisogna abitare nell’Italia del su o nelle zone a clima mite come la riviera ligure. Le temperature ideali per questo ficus si collocano fra i 15 gradi in inverno e i 24/26 gradi, e piantato in giardino può sopportare temperature notevolmente basse (fino a 5 gradi centigradi).

Salve a tutti, avrei bisogno di un consiglio: nel mio giardino all’incirca vent’anni fa’ ho piantato un ficus elatica che adesso è diventato un albero, negli anni ho sempre cercato di far rimanere la chioma a palla, sfoltendolo in inverno, ma quest’anno ho perso il controllo e la chioma mi si è sformata, diventando enorme. Avrei bisogno di un consiglio per la potatura visto che dovrò ridurre di parecchio le sue dimensioni.
Vi ringrazio anticipatamente

Complimenti per il tuo albero di ficus elastica. Per questa pianta di solito la potatura non è necessaria, ma se si cima quando è giovane forma piante più cespugliose. Non richiede cure particolari, ma se tuttavia la pianta raggiunge dimensioni eccessive può essere necessario potare a fine inverno. Quindi consiglio di potarlo ora (febbraio/marzo)

89 pensieri riguardo “Ficus Elastica, facile da coltivare in casa o in giardino

  1. salve,
    posso mettere questa pianta (altrimenti quale) in uno studio molto luminoso, e con temperatura costante?
    e se volessi una pianta grassa?
    grazie
    monica

  2. Il ficus elastica predilige il massimo della luce. Se viene collocato in ambienti poco luminosi tende a sviluppare getti deboli (filati) e foglie meno coriacee e di colore pallido. La temperatura per questo ficus e le sue varietà è tra i 15 gradi in inverno e 24/26 gradi in estate. Nei mesi estivi va bagnato abbondantemente una volta al giorno o al massimo ogni due giorni, mentre nel periodo invernale si annaffia una volta alla settimana oppure ogni 15/20 giorni (a seconda della temperatura a cui viene mantenuto l’ambiente). Per uno studio luminoso va bene.

  3. Il mio ficus elastica presenta le foglie macchiate ed opache. Negli anni scorsi le foglie erano lucide e verdi. Ora ho potato qualche ramo particolarmente brutto. Irrigazione a goccia tutte le notti. non so se vuole maggiore acqua o minore. Ora ne mando poca, come sempre.
    grazie
    alberto

    1. @alberto
      Riguardo l’annaffiatura del ficus elastica: abbondante in estate, moderata in inverno. Nei mesi estivi una volta al giorno o al massimo ogni 2 giorni, mentre nel periodo invernale le annaffiature si effettuano una sola volta alla settimana oppure ogni 15/20 giorni, a seconda della temperatura a cui viene mantenuto. Per mantenere un’atmosfera umida nel periodo estivo effettuare frequenti spruzzature, preferibilmente al mattino.

  4. Salve,
    ho un ficus elastica cresciuto in vaso ed alto circa tre metri, tre metri e mezzo. Vorrei piantarlo in giardino ma vorrei sapere a che distanza dall’abitazione occorre metterlo per evitare che le radici possano recare danni alla struttura. Grazie.

  5. Il ficus elastica si coltiva normalmente in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno anche se nei mesi estivi si può spostare all’aperto. In autunno deve essere riportato all’interno. Nelle zone a clima mite (centro/sud dell’Italia) e in riviera ligure può anche essere piantato in giardino e vivere all’aperto. Nel caso la temperatura scendesse sotto i 5 gradi è comunque opportuno pacciamare il terreno e il tronco. Non saprei dirti se le radici di questa pianta possono creare danni alla strutture dell’abitazione, e a che distanza. Li ho visti piantati in sicilia, sono bellissimi e abbastanza grandi, con delle chiome belle. Normalmente il ficus non deve essere potato. Se tuttavia la pianta raggiunge dimensioni eccessive può essere necessario pottare a fine inverno. Prova a chiedere a un vivaista per le radici.

  6. con l’arrivo dell’autunno ho spostato la pianta in un luogo con poca luce naturale ma illuminatoda luce artificiale,dopo pochi giorni si sono ingiallite alcune foglie,premetto che è circa un mese che non le concimo.
    E’ opportuno nebulizzare le foglie in questo periodo (le piante sono state portate in casa con riscaldamento acceso) ?

    grazie ALDO

    1. La scarsità di luce in inverno può penalizzare molto le piante, che addirittura tenderanno ad inclinarsi verso le finestre o ad orientare tutte le foglie verso di essa. Se non possiamo spostare la pianta verso la finestra possiamo installare una lampada apposita, da tenere accesa per qualche ora e da tenere sul lato opposto. Questo consentirà alle piante di avere luce a sufficenza per riprendersi ed assumere un aspetto estetico più equilibrato. Non preoccupiamoci se alcune foglie sono ingiallite, è il risultato del cambiamento di clima tra l’esterno e l’interno della casa, della minore luce ambientale e del riscaldamento domestico.

  7. ciao. la mia pianta di ficus è di altezza 25-35 cm. un po di giorni fa le sono cadute tutte le foglie….firse prche è stata attivata il riscaldamento..e sdesso come dovro fare per nn far morire.. aiuto perche mi piace molto…gradiorerei qualche consigli per favore grazie

    1. La caduta delle foglie può dipendere da sbalzi repentini di temperatura o di luminosità. Di solito è più frequente quando si spostano le piante all’aperto o si riportano in casa in autunno. Il problema si può ridurre collocando la pianta a mezz’ombra nel periodo in cui stanno all’aperto e al massimo della luce quando sono in casa. Le temperature ottimali per questo ficus e per le sue varietà sono 15 gradi in inverno e 24/26 gradi in estate. Eliminare le foglie secche o danneggiate. Normalmente il ficus non deve essere potato. Se tuttavia raggiunge dimensioni eccessive e continuano a cadere le foglie va potato a fine inverno.

  8. ciao. la mia pianta di ficus è di altezza 25-35 cm. un po di giorni fa le sono cadute tutte le foglie….firse prche è stata attivata il riscaldamento..e sdesso come dovro fare per nn far morire.. aiuto perche mi piace molto…gradiorerei qualche consigli per favore grazie

    1. La caduta delle foglie può dipendere da sbalzi repentini di temperatura o di luminosità. Di solito è più frequente quando si spostano le piante all’aperto o si riportano in casa in autunno. Il problema si può ridurre collocando la pianta a mezz’ombra nel periodo in cui stanno all’aperto e al massimo della luce quando sono in casa. Le temperature ottimali per questo ficus e per le sue varietà sono 15 gradi in inverno e 24/26 gradi in estate. Eliminare le foglie secche o danneggiate. Normalmente il ficus non deve essere potato. Se tuttavia raggiunge dimensioni eccessive e continuano a cadere le foglie va potato a fine inverno.

  9. salve, ho acquistato qualche mese fa un ficus elastica maculato. qualche settimana dopo averlo portato a casa ho notato che le foglie hanno cominciato ad afflosciarsi.
    ora sono quasi del tutto rivolte e verso il basso e parecchie sono cadute. ho notato inoltre macchie scure sulla loro superficie.
    premetto che il problema dell’afflosciamento è cominciato prima che accendessi il riscaldamento per l’inverno, e dato che il ficus si trova vicino al termosifone ho aumentato la frequenza dell’innaffiamento..stando sempre attenta che non ci sia ristagno.
    la pianta si trova accanto alla finestra quindi è ben illuminata ma la luce non è troppo forte.
    cosa devo fare? purtroppo ha davvero un pessimo aspetto..

    1. Il tuo problema è quasi uguale a quello di Barbara, vedi sopra. Il ficus predilige il massimo della luce e le temperature ottimali si collocano fra i 15gradi in inverno e i 24 gradi in estate. A riguardo le annaffiature nel periodo invernale si effettuano una sola volta alla settimana, oppure ogni 15/20 grioni, a seconda della temperatura a cui viene mantenuta la pianta. E la caduta delle foglie può dipendere anche da sbalzi di temperatura oppure di luminosità. Hai notato delle macchie scure sulle foglie: i parassiti più comuni sono le cocciniglie, sia quella a scudetto, sia cotonose, provocando l’indebolimento della pianta, decolorazioni e macchie sulle foglie. Asportare con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol o trattare con anticoccicidi. Le macchie fogliari, prima gialle e poi necrotiche, possono essere causate da diversi funghi e si prevengono mantenendo le piante nel loro ambiente ideale o trattando con appositi fungicidi.

  10. Ho dovuto tenere il mio ficus in casa ( è quasi un albero) per lavori ..
    L’ho riposizionato fuori in questi giorni(di freddo)e le foglie, che erano diventate chiare, si sono accartocciate e sono cadute… Cosa devo fare??

    1. Sono tante le varietà di questa pianta. Sono tolleranti, resistenti e durature. Alcune varietà possono essere coltivate in casa per decenni. Vi sono però altri fattori che influiscono sulla qualità, sulla forma, sulla dimensione e sui colori. I ficus tollerano perfettamente le alte temperature, anche quando si arriva a 30 gradi, ad eccezione del ficus elastica, che ha bisogno di temperature non superiori ai 24 gradi.
      E’ normale che perda le foglie. Tutti i ficus rilasciano lattice: fare attenzione al momento della potatura. E’ molto appiccicoso e macchia il pavimento, e potrebbe attirare i parassiti. E’ consigliabile pulire le ferite aperte. Il tuo ficus ha preso freddo. Le foglie diventano chiare e cadono per questo motivo: sbalzo di temperatura e di luminosità. In questi casi consiglio di eliminare le foglie secche e danneggiate e potare a fine inverno.

  11. Ho dovuto tenere il mio ficus in casa ( è quasi un albero) per lavori ..
    L’ho riposizionato fuori in questi giorni(di freddo)e le foglie, che erano diventate chiare, si sono accartocciate e sono cadute… Cosa devo fare??

    1. Sono tante le varietà di questa pianta. Sono tolleranti, resistenti e durature. Alcune varietà possono essere coltivate in casa per decenni. Vi sono però altri fattori che influiscono sulla qualità, sulla forma, sulla dimensione e sui colori. I ficus tollerano perfettamente le alte temperature, anche quando si arriva a 30 gradi, ad eccezione del ficus elastica, che ha bisogno di temperature non superiori ai 24 gradi.
      E’ normale che perda le foglie. Tutti i ficus rilasciano lattice: fare attenzione al momento della potatura. E’ molto appiccicoso e macchia il pavimento, e potrebbe attirare i parassiti. E’ consigliabile pulire le ferite aperte. Il tuo ficus ha preso freddo. Le foglie diventano chiare e cadono per questo motivo: sbalzo di temperatura e di luminosità. In questi casi consiglio di eliminare le foglie secche e danneggiate e potare a fine inverno.

    1. I ficus si rinvasano ogni 2 anni, in aprile, e si concimano – da maggio a settembre – con un fertilizzante liquido per piante verdi, diluito, a intervalli di 10/14 giorni

    1. I ficus si rinvasano ogni 2 anni, in aprile, e si concimano – da maggio a settembre – con un fertilizzante liquido per piante verdi, diluito, a intervalli di 10/14 giorni

  12. Ho da due anni un ficus elastica. L’inverno del 2011 è stato tenuto in casa e ha proliferato… con la primavera 2011 l’abbiamo portato fuori sotto un grande ulivo dove è rimasto tutta l’estate ed è cresciuto tantissimo. L’inverno 2012 è naturalmente rimasto in casa e dopo una fase di perdita di foglie si è stabilizzato con foglie belle scure ma nessuna nuova foglia. Il ficus è alto 2 metri. Da 20 giorni l’abbiamo ricollocato sotto il famoso ulivo, ma le foglie si ingialliscono e su alcune foglie sulla parte sotto sono comparse macchiette rosse. Ha un aspetto avvilito, nonostante la concimazione regolare. Quelle macchiette rosse sono sintomo di qualche parassita?

    1. Questo ficus, anche se ben sviluppato e piantato in giardino, può apportare temperature notevolmente basse, fino a 5 gradi. Non so dove abiti, nelle zone a clima mite, come il centro sud dell’italia o la riviera ligure, dove può essere anche piantato in giardino e vivere all’aperto e nel caso la temperatura scendesse sotto i 5 gradi si può pacciamare il terreno e il tronco, così si evita di spostarlo. Ma predilige il massimo della luce.

  13. Ho da due anni un ficus elastica. L’inverno del 2011 è stato tenuto in casa e ha proliferato… con la primavera 2011 l’abbiamo portato fuori sotto un grande ulivo dove è rimasto tutta l’estate ed è cresciuto tantissimo. L’inverno 2012 è naturalmente rimasto in casa e dopo una fase di perdita di foglie si è stabilizzato con foglie belle scure ma nessuna nuova foglia. Il ficus è alto 2 metri. Da 20 giorni l’abbiamo ricollocato sotto il famoso ulivo, ma le foglie si ingialliscono e su alcune foglie sulla parte sotto sono comparse macchiette rosse. Ha un aspetto avvilito, nonostante la concimazione regolare. Quelle macchiette rosse sono sintomo di qualche parassita?

    1. Questo ficus, anche se ben sviluppato e piantato in giardino, può apportare temperature notevolmente basse, fino a 5 gradi. Non so dove abiti, nelle zone a clima mite, come il centro sud dell’italia o la riviera ligure, dove può essere anche piantato in giardino e vivere all’aperto e nel caso la temperatura scendesse sotto i 5 gradi si può pacciamare il terreno e il tronco, così si evita di spostarlo. Ma predilige il massimo della luce.

  14. ho in giardino un ficus decora che poto ogni primavera. Adesso il ficu ha circa 35 anni con un tronco di circa 1 m di diametro. Poichè è piantato vicino casa e a pochi metri da altre case vorrei sapere se le radici possono creare danni al pavimento o alle fondamenta delle case . Grazie

    1. Il ficus appartiene alla famiglia della moraceace, e sono circa 800. Per esempio il ficus elastica (asia tropicale) arriva ad un’altezza di 2,5metri.
      La specie decora, che ha foglie verdi scure, lucide e oblunghe, lunghe fino a 30cm, e arriva ad un’altezza anche di 30 metri. Ha nervatura centrale rossa e sporgente sulla pagina inferiore delle foglie giovani, che sono ricoperte da una guaina rosso/bronzo, e nella specie è verde chiaro.
      Tutte le specie sempreverdi descritte vengono coltivate per il loro fogliame molto ornamentale.
      Non saprei se le radici possono creare danno al pavimento, ma se in tutto questo tempo non è successo niente allora non dovrebbero esserci problemi (sono quelli che fanno i fichi classici che provocano danni ai pavimenti).
      ps: deve essere bellissimo

  15. ho in giardino un ficus decora che poto ogni primavera. Adesso il ficu ha circa 35 anni con un tronco di circa 1 m di diametro. Poichè è piantato vicino casa e a pochi metri da altre case vorrei sapere se le radici possono creare danni al pavimento o alle fondamenta delle case . Grazie

    1. Il ficus appartiene alla famiglia della moraceace, e sono circa 800. Per esempio il ficus elastica (asia tropicale) arriva ad un’altezza di 2,5metri.
      La specie decora, che ha foglie verdi scure, lucide e oblunghe, lunghe fino a 30cm, e arriva ad un’altezza anche di 30 metri. Ha nervatura centrale rossa e sporgente sulla pagina inferiore delle foglie giovani, che sono ricoperte da una guaina rosso/bronzo, e nella specie è verde chiaro.
      Tutte le specie sempreverdi descritte vengono coltivate per il loro fogliame molto ornamentale.
      Non saprei se le radici possono creare danno al pavimento, ma se in tutto questo tempo non è successo niente allora non dovrebbero esserci problemi (sono quelli che fanno i fichi classici che provocano danni ai pavimenti).
      ps: deve essere bellissimo

  16. salve a luglio mi è stato regalato ficus elastica e collocato in zona ombra in casa.. da allora ke griglie si sono piano oisno rivolte verso il basso e ogni settimana cadono una o due foglie è xche ha poca luce ? ora ho privato a spostarlo vicino alla portafinestra che è preceduta alla ‘esterno da loggia x cui non vi batte msi la luce del sole.. vi sino tende bianche che penso facciano passare cmq abb luce.. annafgio una volta a settimana.. sbaglio qualcosa ?

    1. i ficus, seppure robusti e resistenti, in condizioni ambientali non ideonee e in mancanza di appropriate cure colturali possono subire danni di origine ambientale ed essere colpiti da malattie. Se c’è poca luce tutti i ficus – particolarmente il benjamin e l’elastica – iniziano a perdere le foglie che cadono rimanendo però di colore verde e per risolvere il problema è indispensabile spostare velocemente la pianta in zona luminosa, sempre comunque al riparo dell’insolazione diretta e successivamente si può favorire la ripresa vegetativa con leggera concimazione a base di prodotti liquidi e azotati (sangue di bue). La concimazione deve essere regolare: 2 volte in primavera e 1 in autunno, e in estate queste piante vanno poste all’aperto, in zona mezzombra. Si tiene umido l’ambiente circostante con frequenti irrigazioni. Dopo il soggiorno estivo esterno riportarli in casa prima che i termosifoni siano accesi, per evitare che lo sbalzo di temperatura possa causare problemi e blocco di crescita. In inverno soffre di sbalzi di temperatura e di correnti d’aria fredda, che possono entrare in appartamento. In inverno va irrigato regolarmente senza esagerare, mantenendo sempre umida la superficie. Quando in funzione l’impianto di riscaldamento è necessario nebulizzare regolarmente.

  17. salve a luglio mi è stato regalato ficus elastica e collocato in zona ombra in casa.. da allora ke griglie si sono piano oisno rivolte verso il basso e ogni settimana cadono una o due foglie è xche ha poca luce ? ora ho privato a spostarlo vicino alla portafinestra che è preceduta alla ‘esterno da loggia x cui non vi batte msi la luce del sole.. vi sino tende bianche che penso facciano passare cmq abb luce.. annafgio una volta a settimana.. sbaglio qualcosa ?

    1. i ficus, seppure robusti e resistenti, in condizioni ambientali non ideonee e in mancanza di appropriate cure colturali possono subire danni di origine ambientale ed essere colpiti da malattie. Se c’è poca luce tutti i ficus – particolarmente il benjamin e l’elastica – iniziano a perdere le foglie che cadono rimanendo però di colore verde e per risolvere il problema è indispensabile spostare velocemente la pianta in zona luminosa, sempre comunque al riparo dell’insolazione diretta e successivamente si può favorire la ripresa vegetativa con leggera concimazione a base di prodotti liquidi e azotati (sangue di bue). La concimazione deve essere regolare: 2 volte in primavera e 1 in autunno, e in estate queste piante vanno poste all’aperto, in zona mezzombra. Si tiene umido l’ambiente circostante con frequenti irrigazioni. Dopo il soggiorno estivo esterno riportarli in casa prima che i termosifoni siano accesi, per evitare che lo sbalzo di temperatura possa causare problemi e blocco di crescita. In inverno soffre di sbalzi di temperatura e di correnti d’aria fredda, che possono entrare in appartamento. In inverno va irrigato regolarmente senza esagerare, mantenendo sempre umida la superficie. Quando in funzione l’impianto di riscaldamento è necessario nebulizzare regolarmente.

  18. salve,abito in emilia romagna, ho tenuto il mio ficus elastica da primavera a fine ottobre in una terrazza con esposizione nord; a novembre l’ho ritirato in casa davanti alla vetrata della stessa terrazza ed è iniziato a comparire il ragnetto rosso. Ho provveduto a docciare la pianta per 2/3 volte senza trattarla con antiparassitario e l’ho rimessa in terrazza. Non ho più notato il ragnetto rosso , ma vista la temperatura l’ho ritirato in casa. In casa ho circa 22 gradi, è meglio tenerlo sul giro scale ,10 gradi circa, in casa , lo tratto preventivamente con l’antiparassitario, lo nebulizzo sulle foglie?accetto consigli

    1. Ciao Laura, le varie specie di ficus hanno bisogno di diverse temperature.
      Il ficus elastica si coltiva normalmente in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno anche se nei mesi estivi si può spostare all’aperto, in autunno però deve essere riportato all’interno. Predilige il massimo della luce, se viene collocato in ambiente poco luminoso tende a sviluppare getti deboli e foglie di colore più pallido. La temperatura ottimale per questo ficus e per le sue varietà si collocano fra i 15° gradi in inverno e i 24-26° gradi in estate. Nei mesi estivi va bagnato abbondantemente, una volta al giorno o al massimo ogni due, durante l’inverno si diminuiscono le quantità d’acqua, una sola volta a settimana oppure ogni 15-20 giorni a seconda della temperatura a cui viene mantenuta. Non è il caso di trattare preventivamente con l’antiparassitario in casa. Fra gli insetti, parassiti più comuni sono le cocciniglie, sia a scudetto sia quelle catanose. Asportare manualmente con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, oppure trattare con gli appositi anticoccicidi. Nel periodo estivo effettuare frequenti spruzzature preferibilmente al mattino, per mantenere l’atmosfera umida, in inverno si passa frequentemente una spugna umida sulle foglie per togliere la polvere. Si concima da maggio a settembre con fertilizzante liquido diluito ad intervalli di 10-14 giorni.
      Se ha bisogno di rinvaso si fa ogni due anni in Aprile.

  19. salve,abito in emilia romagna, ho tenuto il mio ficus elastica da primavera a fine ottobre in una terrazza con esposizione nord; a novembre l’ho ritirato in casa davanti alla vetrata della stessa terrazza ed è iniziato a comparire il ragnetto rosso. Ho provveduto a docciare la pianta per 2/3 volte senza trattarla con antiparassitario e l’ho rimessa in terrazza. Non ho più notato il ragnetto rosso , ma vista la temperatura l’ho ritirato in casa. In casa ho circa 22 gradi, è meglio tenerlo sul giro scale ,10 gradi circa, in casa , lo tratto preventivamente con l’antiparassitario, lo nebulizzo sulle foglie?accetto consigli

    1. Ciao Laura, le varie specie di ficus hanno bisogno di diverse temperature.
      Il ficus elastica si coltiva normalmente in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno anche se nei mesi estivi si può spostare all’aperto, in autunno però deve essere riportato all’interno. Predilige il massimo della luce, se viene collocato in ambiente poco luminoso tende a sviluppare getti deboli e foglie di colore più pallido. La temperatura ottimale per questo ficus e per le sue varietà si collocano fra i 15° gradi in inverno e i 24-26° gradi in estate. Nei mesi estivi va bagnato abbondantemente, una volta al giorno o al massimo ogni due, durante l’inverno si diminuiscono le quantità d’acqua, una sola volta a settimana oppure ogni 15-20 giorni a seconda della temperatura a cui viene mantenuta. Non è il caso di trattare preventivamente con l’antiparassitario in casa. Fra gli insetti, parassiti più comuni sono le cocciniglie, sia a scudetto sia quelle catanose. Asportare manualmente con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, oppure trattare con gli appositi anticoccicidi. Nel periodo estivo effettuare frequenti spruzzature preferibilmente al mattino, per mantenere l’atmosfera umida, in inverno si passa frequentemente una spugna umida sulle foglie per togliere la polvere. Si concima da maggio a settembre con fertilizzante liquido diluito ad intervalli di 10-14 giorni.
      Se ha bisogno di rinvaso si fa ogni due anni in Aprile.

  20. FICUS TRANCIATO!!!

    Ciao a tutti,

    ho un Ficus Elastica in casa che ha parecchi anni (ereditato dalla nonna del mio ragazzo), e durante i lavori di ristrutturazione della casa qualcuno ha tranciato la pianta sulla base del tronco e poi l’ha rimessa nella terra… ci siamo accorti di ciò circa 2 settimane fa e lo abbiamo lasciato nella terra sperando riattaccasse (non abbiamo pollice verde purtroppo) ma ora dà segni di ‘affaticamento’, inizia a seccarsi e le foglie non sono più tanto verdi…

    C’è un modo per salvare questa pianta?
    Vorrei potercela fare… potete darmi qualche consiglio in merito?

    GRazie mille

    1. Questo tipo di ficus è di facile coltivazione, dura più di 10 anni ed è molto tollerante per quanto riguarda la quantità di luce, la temperatura è cui è sottoposto e la resistenza all’attacco di parassiti e malattie. Cresce lentamente ma raggiunge grandi dimensioni. Il suo punto debole è l’eccesso di acqua. Purtroppo se è stato tranciato alla base del tronco non so quanto abbia sofferto, hai fatto il possibile e devi aspettare la primavera per la ripresa vegetativa. Facci sapere come è andata.

  21. FICUS TRANCIATO!!!

    Ciao a tutti,

    ho un Ficus Elastica in casa che ha parecchi anni (ereditato dalla nonna del mio ragazzo), e durante i lavori di ristrutturazione della casa qualcuno ha tranciato la pianta sulla base del tronco e poi l’ha rimessa nella terra… ci siamo accorti di ciò circa 2 settimane fa e lo abbiamo lasciato nella terra sperando riattaccasse (non abbiamo pollice verde purtroppo) ma ora dà segni di ‘affaticamento’, inizia a seccarsi e le foglie non sono più tanto verdi…

    C’è un modo per salvare questa pianta?
    Vorrei potercela fare… potete darmi qualche consiglio in merito?

    GRazie mille

    1. Questo tipo di ficus è di facile coltivazione, dura più di 10 anni ed è molto tollerante per quanto riguarda la quantità di luce, la temperatura è cui è sottoposto e la resistenza all’attacco di parassiti e malattie. Cresce lentamente ma raggiunge grandi dimensioni. Il suo punto debole è l’eccesso di acqua. Purtroppo se è stato tranciato alla base del tronco non so quanto abbia sofferto, hai fatto il possibile e devi aspettare la primavera per la ripresa vegetativa. Facci sapere come è andata.

  22. ho un ficus elastica con diversi rami ma ha un fusto piccolo che fare per farlo crescere di altezza,tra poco causa rami folti non si reggerà più in piedi.Potete darmi qualche consiglio in merito?
    Grazie mille e attendo fiduciosa una risposta

    P.S. Vivo a Palermo

  23. Salve, vivo in Sicilia e ho il terrazzo delimitato da ficus elastica contenuti in grandi vasi di alluminio all’interno di contenitori in legno. Delle 5 piante, due sono cresciute in maniera rigogliosa, le altre piu’ lentamente. La scorsa estate, qui molto calda, hanno dato segni di sofferenza, le foglie macchiate come di bruciatura di sigaretta, alcune sembravano mangiate da un parassita, che pero’ non ho individuato. Ora il problema e’ diminuito e vedo la ripresa vegetativa, ma ho notato foglie gialle che cadono, nell’ordine di una al giorno. Che fare? Aggiungo che sono esposte a sud/ovest e che le annaffio a giorni alterni. Ho gia’ concimato e trattato con antiparassitario. Grazie.

    1. Di rara bellezza con la sua chioma, il ficus risulta perfetto per dare un tocco esotico. Questa bella varietà ha infatti origine nella foresta tropicale dell’asia, dove raggiunge dimensioni notevoli, intorno ai 25/30 metri d’altezza. In appartamento la sua crescita è ovviamente inferiore. Il fusto sottile ha portamento elegante e ne forma un alberello. Le richieste fondamentali di questa pianta: tanta luce, aria limpida, senza essere esposta direttamente ai raggi del sole. Per quanto riguarda il terreno: vuole un buon terriccio ricco e soffice. Annaffiature nei mesi estivi: va bagnato una volta al giorno, o al massimo ogni 2 giorni. Nel periodo invernale va bagnato una volta alla settimana con acqua che contenga poco cloro. I parassiti sono le cocciniglie: hai già trattato con antiparassitari e hai fatto bene. La concimazione va fatta da maggio a settembre, a intervalli di 15/20 giorni.
      Normalmente il ficus non deve essere potato: se tuttavia la pianta ha raggiunto dimensioni eccessive puoi potare, ma si fa alla fine dell’inverno, potando lateralmente (se vuoi farlo crescere in altezza), facendo molta attenzione.

  24. Salve,
    Ho un ficus elastica da 4-5 anni, cresce nel periodo estivo a vista d’occhio e quest’estate ha raggiunto il metro e settanta.
    solitamente lo tenevamo in casa d’inverno e in terrazzo il resto dell’anno ma quest’anno dobbiamo lasciarlo in terrazza anche nei mesi freddi. Abitiamo in Lombardia quindi il clima non é mite, andrà sicuramente sotto zero. C’è qualche soluzione che posso adottare perché sopravviva?
    La terrazza è abbastanza riparata dal vento ma sono preoccupata per le basse temperature… Qualcuno suggeriva di mettere del polistirolo sotto il vaso e del tessuto non-tessuto attorno a rami e foglie. E per isolare il vaso cosa posso fare?
    Grazie mille,
    Sara

    1. La temperatura ottimale per questo ficus varia fra i 15 gradi in inverni e i 24/26 in estate. Anche se ben sviluppato e piantato in giardino può sopportare temperature basse fino a 5 gradi. Circa il suggerimento di mettere polistirolo sotto il vaso: ok, anche perchè è meglio che non stia a contatto con il pavimento il vaso. Puoi usare anche un legno con le ruote. Per quanto riguarda l’isolamento del vaso: puoi infilarlo in una scatola di cartone o avvolgendolo con il tessuto non tessuto, tenendo le foglie ben aderenti in modo che il vaso sia avvolto su tutti i lati e anche sopra, fin sopra il colletto della pianta, affinchè il freddo non danneggi le radici.

  25. Salve,
    Ho un ficus elastica da 4-5 anni, cresce nel periodo estivo a vista d’occhio e quest’estate ha raggiunto il metro e settanta.
    solitamente lo tenevamo in casa d’inverno e in terrazzo il resto dell’anno ma quest’anno dobbiamo lasciarlo in terrazza anche nei mesi freddi. Abitiamo in Lombardia quindi il clima non é mite, andrà sicuramente sotto zero. C’è qualche soluzione che posso adottare perché sopravviva?
    La terrazza è abbastanza riparata dal vento ma sono preoccupata per le basse temperature… Qualcuno suggeriva di mettere del polistirolo sotto il vaso e del tessuto non-tessuto attorno a rami e foglie. E per isolare il vaso cosa posso fare?
    Grazie mille,
    Sara

    1. La temperatura ottimale per questo ficus varia fra i 15 gradi in inverni e i 24/26 in estate. Anche se ben sviluppato e piantato in giardino può sopportare temperature basse fino a 5 gradi. Circa il suggerimento di mettere polistirolo sotto il vaso: ok, anche perchè è meglio che non stia a contatto con il pavimento il vaso. Puoi usare anche un legno con le ruote. Per quanto riguarda l’isolamento del vaso: puoi infilarlo in una scatola di cartone o avvolgendolo con il tessuto non tessuto, tenendo le foglie ben aderenti in modo che il vaso sia avvolto su tutti i lati e anche sopra, fin sopra il colletto della pianta, affinchè il freddo non danneggi le radici.

  26. salve il mio ficus ques’estate putroppo ha subito un temporale con grandine delle foglie purtroppo si sono rovinate ,secondo la sua esperienza dovrei toglierle. la ringrazio fin dora per il suo consiglio saluti teresa

    1. Mi spiace per il tuo ficus: questa pianta non deve essere potata, ma quando raggiunge dimensioni eccessive si può rendere necessario. Si possono eliminare le foglie danneggiate dalla grandine e tutte le foglie secche. Bisogna fare attenzione al lattice contenuto nei rami e nelle foglie quando si tagliano: non bisogna toccarlo a mani nude, può causare allergie e arrossamenti della pelle.

  27. salve il mio ficus ques’estate putroppo ha subito un temporale con grandine delle foglie purtroppo si sono rovinate ,secondo la sua esperienza dovrei toglierle. la ringrazio fin dora per il suo consiglio saluti teresa

    1. Mi spiace per il tuo ficus: questa pianta non deve essere potata, ma quando raggiunge dimensioni eccessive si può rendere necessario. Si possono eliminare le foglie danneggiate dalla grandine e tutte le foglie secche. Bisogna fare attenzione al lattice contenuto nei rami e nelle foglie quando si tagliano: non bisogna toccarlo a mani nude, può causare allergie e arrossamenti della pelle.

  28. Salve,

    ieri ho dovuto tagliare ( a malincuore ) un albero di Ficus Elastica, che in meno di 8 anni aveva raggiunto il suo splendore! Purtroppo le sue radici stavano facendo danni alla pavimentazione della mia veranda, anche se ormai ho deciso, volevo sapere se c’erano alternative, si trova ( tutt’ora e’ rimasto il tronco ) ad un 1.5 mt dal muretto di cinta.

  29. Salve,

    ieri ho dovuto tagliare ( a malincuore ) un albero di Ficus Elastica, che in meno di 8 anni aveva raggiunto il suo splendore! Purtroppo le sue radici stavano facendo danni alla pavimentazione della mia veranda, anche se ormai ho deciso, volevo sapere se c’erano alternative, si trova ( tutt’ora e’ rimasto il tronco ) ad un 1.5 mt dal muretto di cinta.

  30. Salve. Ho questa pianta vicino alla mia villetta ereditato dal zia,può con le sue radici fare danno alla mia villetta?

    1. Il ficus è un genere con numerose specie, di cui molte possono raggiungere grandi dimensioni, basta pensare al ficus elastica e al beniamino, ma di certo il ficus lyrata supera tutte per l’impressione della forza: originaria dell’africa occidentale, in natura supera i 10 metri di altezza, mentre in vaso si colloca tra i 2 e i 3 metri. Pur avendo portamento con diversi fusti leggermente aperti, richiede spazio. Quindi anche il ficus elastica con il passare del tempo può fare danni.

  31. Salve. Ho questa pianta vicino alla mia villetta ereditato dal zia,può con le sue radici fare danno alla mia villetta?

    1. Il ficus è un genere con numerose specie, di cui molte possono raggiungere grandi dimensioni, basta pensare al ficus elastica e al beniamino, ma di certo il ficus lyrata supera tutte per l’impressione della forza: originaria dell’africa occidentale, in natura supera i 10 metri di altezza, mentre in vaso si colloca tra i 2 e i 3 metri. Pur avendo portamento con diversi fusti leggermente aperti, richiede spazio. Quindi anche il ficus elastica con il passare del tempo può fare danni.

  32. Buongiorno ho innaffiato il mio ficus elastico da 3 settimane é le foglie sono diventate secche marroncine …posso recuperarla in qualche modo???mi dispiace tantissimo ci tenevo tanto a questa pianta e non so come posso rimediare al danno e se è possibile farlo …qualcuno può aiutarmi???grazie Cordiali saluti

  33. Buongiorno ho innaffiato il mio ficus elastico da 3 settimane é le foglie sono diventate secche marroncine …posso recuperarla in qualche modo???mi dispiace tantissimo ci tenevo tanto a questa pianta e non so come posso rimediare al danno e se è possibile farlo …qualcuno può aiutarmi???grazie Cordiali saluti

  34. Buon giorno in sardegna vicino a Palau ho un ficus elasatica di circa 5 anni ed è piantato 30 cm.da un muro di confine ; il confinate mi dice che le radici stanno incrinando il muro divisorio di sua propieta chiedendomi di eliminare il ficus. E possibile che possa provocare questo danno ,cosa mi consigliate per evitare problemi con il vicino dato che non abito li ma solo periodicamente in estate? In attesa di vostra risposta grazie e Cordiali saluti

    1. Normalmente questa pianta si coltiva in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno, anche se nei mesi estivi si può portare all’aperto. Nelle zone a clima mite può essere piantato in giardino e vivere all’aperto. Le radici per terra lavorano molto ma molto di più, è possibile provocare il danno che il vicino dice, e con il passare degli anni le radici si ingrosseranno ancor di più, cercando spazio e non si potranno evitare problemi con i vicini. Consiglio di spostarlo (non ora, ma durante il riposo vegetativo invernale)

  35. Buon giorno in sardegna vicino a Palau ho un ficus elasatica di circa 5 anni ed è piantato 30 cm.da un muro di confine ; il confinate mi dice che le radici stanno incrinando il muro divisorio di sua propieta chiedendomi di eliminare il ficus. E possibile che possa provocare questo danno ,cosa mi consigliate per evitare problemi con il vicino dato che non abito li ma solo periodicamente in estate? In attesa di vostra risposta grazie e Cordiali saluti

    1. Normalmente questa pianta si coltiva in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno, anche se nei mesi estivi si può portare all’aperto. Nelle zone a clima mite può essere piantato in giardino e vivere all’aperto. Le radici per terra lavorano molto ma molto di più, è possibile provocare il danno che il vicino dice, e con il passare degli anni le radici si ingrosseranno ancor di più, cercando spazio e non si potranno evitare problemi con i vicini. Consiglio di spostarlo (non ora, ma durante il riposo vegetativo invernale)

  36. Buon giorno ho un ficus elastica in giardino in terra non tanto grande dovrei per esigenza di spazi spostarlo sempre in terra. Si può fare senza danneggiare e in quale periodo conviene farlo? grazie mille

    1. Fine maggio/giugno non è il momento adatto per spostare il ficus, perchè la rinvasatura si effettua ogni 2/3 anni in aprile, inizio maggio. E’ essenziale valutare le dimensioni della pianta da trasferire: la pianta deve essere a riposo vegetativo (e non quasi a riposo). Tante volte ci si lascia influenzare dalle condizioni meteo, dal tempo a disposizione e dall’urgenza del trasloco. L’inverno è comunque il periodo migliore per la maggior parte delle piante per quanto riguarda i travasi.
      La temperatura ottimale per questo ficus e le sue varietà si collocano tra i 15 gradi in inverno e i 24/26 in estate. Se ben sviluppato e piantato in giardino può sopportare temperature notevolmente basse (5 gradi). Il trasloco non pone problemi alla pianta quanto si dispone uno scavo adeguato, e traslando tutta la zolla, cercando di non recidere le radici nelle immediate vicinanze della pianta. Lo scavo per rimuovere la pianta non deve essere efficace solo nella larghezza della zolla, ma anche nella profondità per non strappare le radici che si affondano nel terreno.

  37. Buon giorno ho un ficus elastica in giardino in terra non tanto grande dovrei per esigenza di spazi spostarlo sempre in terra. Si può fare senza danneggiare e in quale periodo conviene farlo? grazie mille

    1. Fine maggio/giugno non è il momento adatto per spostare il ficus, perchè la rinvasatura si effettua ogni 2/3 anni in aprile, inizio maggio. E’ essenziale valutare le dimensioni della pianta da trasferire: la pianta deve essere a riposo vegetativo (e non quasi a riposo). Tante volte ci si lascia influenzare dalle condizioni meteo, dal tempo a disposizione e dall’urgenza del trasloco. L’inverno è comunque il periodo migliore per la maggior parte delle piante per quanto riguarda i travasi.
      La temperatura ottimale per questo ficus e le sue varietà si collocano tra i 15 gradi in inverno e i 24/26 in estate. Se ben sviluppato e piantato in giardino può sopportare temperature notevolmente basse (5 gradi). Il trasloco non pone problemi alla pianta quanto si dispone uno scavo adeguato, e traslando tutta la zolla, cercando di non recidere le radici nelle immediate vicinanze della pianta. Lo scavo per rimuovere la pianta non deve essere efficace solo nella larghezza della zolla, ma anche nella profondità per non strappare le radici che si affondano nel terreno.

  38. Buona sera,
    ho un ficus benjamina di oltre anni che era arrivato ad un’altezza di circa 3 metri con un andamento confuso. Premetto di non averlo mai potato in modo importante ma solo qualche volta pochi e piccoli rametti. Ora ho voluto approntare una potatura importante pensando di ridonargli il giusto ordine oltre a raddrizzarlo visto che il peso dei rami indisciplinati, lunghi, rinsecchiti e con poche foglie avevano dato una direzione curva alla pianta. La pianta si presentava povera di germogli e vistosamente spoglia ma non presenta manifestazioni parassitarie. Ho saputo che va potata in primavera o fine inverno, ho sbagliato a potarla solo adesso in agosto ? Rischia conseguenze ? Grazie

  39. Buona sera,
    ho un ficus benjamina di oltre anni che era arrivato ad un’altezza di circa 3 metri con un andamento confuso. Premetto di non averlo mai potato in modo importante ma solo qualche volta pochi e piccoli rametti. Ora ho voluto approntare una potatura importante pensando di ridonargli il giusto ordine oltre a raddrizzarlo visto che il peso dei rami indisciplinati, lunghi, rinsecchiti e con poche foglie avevano dato una direzione curva alla pianta. La pianta si presentava povera di germogli e vistosamente spoglia ma non presenta manifestazioni parassitarie. Ho saputo che va potata in primavera o fine inverno, ho sbagliato a potarla solo adesso in agosto ? Rischia conseguenze ? Grazie

  40. Buona sera,
    ho un ficus benjamina di oltre 10 anni che era arrivato ad un’altezza di circa 3 metri con un andamento confuso. Premetto di non averlo mai potato in modo importante ma solo qualche volta pochi e piccoli rametti. Ora ho voluto approntare una potatura importante pensando di ridonargli il giusto ordine oltre a raddrizzarlo visto che il peso dei rami indisciplinati, lunghi, rinsecchiti e con poche foglie avevano dato una direzione curva alla pianta. La pianta si presentava povera di germogli e vistosamente spoglia ma non presenta manifestazioni parassitarie. Ho saputo che va potata in primavera o fine inverno, ho sbagliato a potarla solo adesso in agosto ? Rischia conseguenze ? Grazie.

  41. HO UNA PIANTA DI LIMONE LUNARIO E DOPO IL TRAVASO IN GIARDINO DOPO UN MESE E MEZZO SI SONO ARRICCIATE LE FOGLIE E ALCUNE SONO CADUTE , COSA DEVO FARE PER CAPIRE COSA STA’ ACCADENDO? COSA MANCA ?

  42. HO UNA PIANTA DI LIMONE LUNARIO E DOPO IL TRAVASO IN GIARDINO DOPO UN MESE E MEZZO SI SONO ARRICCIATE LE FOGLIE E ALCUNE SONO CADUTE , COSA DEVO FARE PER CAPIRE COSA STA’ ACCADENDO? COSA MANCA ?

  43. Il ficus elastica predilige il massimo della luce. Se viene collocato in ambienti poco luminosi tende a sviluppare getti deboli (filati) e foglie meno coriacee e di colore pallido. La temperatura per questo ficus e le sue varietà è tra i 15 gradi in inverno e 24/26 gradi in estate. Nei mesi estivi va bagnato abbondantemente una volta al giorno o al massimo ogni due giorni, mentre nel periodo invernale si annaffia una volta alla settimana oppure ogni 15/20 giorni (a seconda della temperatura a cui viene mantenuto l’ambiente). Per uno studio luminoso va bene.

  44. salve,
    posso mettere questa pianta (altrimenti quale) in uno studio molto luminoso, e con temperatura costante?
    e se volessi una pianta grassa?
    grazie
    monica

  45. Il ficus elastica si coltiva normalmente in vaso e può rimanere in casa per tutto l’anno anche se nei mesi estivi si può spostare all’aperto. In autunno deve essere riportato all’interno. Nelle zone a clima mite (centro/sud dell’Italia) e in riviera ligure può anche essere piantato in giardino e vivere all’aperto. Nel caso la temperatura scendesse sotto i 5 gradi è comunque opportuno pacciamare il terreno e il tronco. Non saprei dirti se le radici di questa pianta possono creare danni alla strutture dell’abitazione, e a che distanza. Li ho visti piantati in sicilia, sono bellissimi e abbastanza grandi, con delle chiome belle. Normalmente il ficus non deve essere potato. Se tuttavia la pianta raggiunge dimensioni eccessive può essere necessario pottare a fine inverno. Prova a chiedere a un vivaista per le radici.

  46. Salve,
    ho un ficus elastica cresciuto in vaso ed alto circa tre metri, tre metri e mezzo. Vorrei piantarlo in giardino ma vorrei sapere a che distanza dall’abitazione occorre metterlo per evitare che le radici possano recare danni alla struttura. Grazie.

  47. Il mio ficus elastica presenta le foglie macchiate ed opache. Negli anni scorsi le foglie erano lucide e verdi. Ora ho potato qualche ramo particolarmente brutto. Irrigazione a goccia tutte le notti. non so se vuole maggiore acqua o minore. Ora ne mando poca, come sempre.
    grazie
    alberto

    1. @alberto
      Riguardo l’annaffiatura del ficus elastica: abbondante in estate, moderata in inverno. Nei mesi estivi una volta al giorno o al massimo ogni 2 giorni, mentre nel periodo invernale le annaffiature si effettuano una sola volta alla settimana oppure ogni 15/20 giorni, a seconda della temperatura a cui viene mantenuto. Per mantenere un’atmosfera umida nel periodo estivo effettuare frequenti spruzzature, preferibilmente al mattino.

  48. con l’arrivo dell’autunno ho spostato la pianta in un luogo con poca luce naturale ma illuminatoda luce artificiale,dopo pochi giorni si sono ingiallite alcune foglie,premetto che è circa un mese che non le concimo.
    E’ opportuno nebulizzare le foglie in questo periodo (le piante sono state portate in casa con riscaldamento acceso) ?

    grazie ALDO

    1. La scarsità di luce in inverno può penalizzare molto le piante, che addirittura tenderanno ad inclinarsi verso le finestre o ad orientare tutte le foglie verso di essa. Se non possiamo spostare la pianta verso la finestra possiamo installare una lampada apposita, da tenere accesa per qualche ora e da tenere sul lato opposto. Questo consentirà alle piante di avere luce a sufficenza per riprendersi ed assumere un aspetto estetico più equilibrato. Non preoccupiamoci se alcune foglie sono ingiallite, è il risultato del cambiamento di clima tra l’esterno e l’interno della casa, della minore luce ambientale e del riscaldamento domestico.

  49. salve, ho acquistato qualche mese fa un ficus elastica maculato. qualche settimana dopo averlo portato a casa ho notato che le foglie hanno cominciato ad afflosciarsi.
    ora sono quasi del tutto rivolte e verso il basso e parecchie sono cadute. ho notato inoltre macchie scure sulla loro superficie.
    premetto che il problema dell’afflosciamento è cominciato prima che accendessi il riscaldamento per l’inverno, e dato che il ficus si trova vicino al termosifone ho aumentato la frequenza dell’innaffiamento..stando sempre attenta che non ci sia ristagno.
    la pianta si trova accanto alla finestra quindi è ben illuminata ma la luce non è troppo forte.
    cosa devo fare? purtroppo ha davvero un pessimo aspetto..

    1. Il tuo problema è quasi uguale a quello di Barbara, vedi sopra. Il ficus predilige il massimo della luce e le temperature ottimali si collocano fra i 15gradi in inverno e i 24 gradi in estate. A riguardo le annaffiature nel periodo invernale si effettuano una sola volta alla settimana, oppure ogni 15/20 grioni, a seconda della temperatura a cui viene mantenuta la pianta. E la caduta delle foglie può dipendere anche da sbalzi di temperatura oppure di luminosità. Hai notato delle macchie scure sulle foglie: i parassiti più comuni sono le cocciniglie, sia quella a scudetto, sia cotonose, provocando l’indebolimento della pianta, decolorazioni e macchie sulle foglie. Asportare con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol o trattare con anticoccicidi. Le macchie fogliari, prima gialle e poi necrotiche, possono essere causate da diversi funghi e si prevengono mantenendo le piante nel loro ambiente ideale o trattando con appositi fungicidi.

  50. Salve, vivo in Sicilia e ho il terrazzo delimitato da ficus elastica contenuti in grandi vasi di alluminio all’interno di contenitori in legno. Delle 5 piante, due sono cresciute in maniera rigogliosa, le altre piu’ lentamente. La scorsa estate, qui molto calda, hanno dato segni di sofferenza, le foglie macchiate come di bruciatura di sigaretta, alcune sembravano mangiate da un parassita, che pero’ non ho individuato. Ora il problema e’ diminuito e vedo la ripresa vegetativa, ma ho notato foglie gialle che cadono, nell’ordine di una al giorno. Che fare? Aggiungo che sono esposte a sud/ovest e che le annaffio a giorni alterni. Ho gia’ concimato e trattato con antiparassitario. Grazie.

    1. Di rara bellezza con la sua chioma, il ficus risulta perfetto per dare un tocco esotico. Questa bella varietà ha infatti origine nella foresta tropicale dell’asia, dove raggiunge dimensioni notevoli, intorno ai 25/30 metri d’altezza. In appartamento la sua crescita è ovviamente inferiore. Il fusto sottile ha portamento elegante e ne forma un alberello. Le richieste fondamentali di questa pianta: tanta luce, aria limpida, senza essere esposta direttamente ai raggi del sole. Per quanto riguarda il terreno: vuole un buon terriccio ricco e soffice. Annaffiature nei mesi estivi: va bagnato una volta al giorno, o al massimo ogni 2 giorni. Nel periodo invernale va bagnato una volta alla settimana con acqua che contenga poco cloro. I parassiti sono le cocciniglie: hai già trattato con antiparassitari e hai fatto bene. La concimazione va fatta da maggio a settembre, a intervalli di 15/20 giorni.
      Normalmente il ficus non deve essere potato: se tuttavia la pianta ha raggiunto dimensioni eccessive puoi potare, ma si fa alla fine dell’inverno, potando lateralmente (se vuoi farlo crescere in altezza), facendo molta attenzione.

  51. ho un ficus elastica con diversi rami ma ha un fusto piccolo che fare per farlo crescere di altezza,tra poco causa rami folti non si reggerà più in piedi.Potete darmi qualche consiglio in merito?
    Grazie mille e attendo fiduciosa una risposta

    P.S. Vivo a Palermo

  52. Buona sera,
    ho un ficus benjamina di oltre 10 anni che era arrivato ad un’altezza di circa 3 metri con un andamento confuso. Premetto di non averlo mai potato in modo importante ma solo qualche volta pochi e piccoli rametti. Ora ho voluto approntare una potatura importante pensando di ridonargli il giusto ordine oltre a raddrizzarlo visto che il peso dei rami indisciplinati, lunghi, rinsecchiti e con poche foglie avevano dato una direzione curva alla pianta. La pianta si presentava povera di germogli e vistosamente spoglia ma non presenta manifestazioni parassitarie. Ho saputo che va potata in primavera o fine inverno, ho sbagliato a potarla solo adesso in agosto ? Rischia conseguenze ? Grazie.

  53. Salve, ho ereditato un ficus elastica di circa 2 metri e con un tronco un po’ curvo. Era in una veranda e adesso vorrei piantarlo nel mio giardino (vivo in Liguria a due passi da mare). Quale esposizione devo pensare? Deve assolutamente esser protetto dal sole?Grazie

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.