Lavori di primavera in giardino: cosa piantare

Nel mese dell’arrivo della primavera è il momento di riprendere in mano gli attrezzi e impostare i lavori in giardino:

  • Cominciare a pulire e lavorare la terra, e preparare per la messa a dimora delle piantine senza dimenticare le zone sottochioma d’albero, arbusti e roseti, da pulire e zappare. Se l’erba del prato raggiunge gli 8/10 centimetri di altezza si può effettuare il primo taglio, ma solo dopo la metà del mese.
  • Entro un mese ultimare la potatura di alberi e arbusti a foglia caduca, di rosai e delle ortensie
  • In serra si semina il ciclamino, all’aperto si mettono a dimora: ornamentali rustiche da fiore come la bella di notte, il pisello odoroso, la calendula, il crisantemo, le graminacee ornamentali
  • Il clima più mite favorisce un rapido attecchimento delle radici. E’ il tempo in cui si può piantare di tutto: alberi, arbusti, conifere, rampicanti perenni, nuove piante di rose, ed interrare i bulbi a fioritura estiva
  • Si possono moltiplicare le aromatiche per divisioni di cespo: dragoncello, erba cipollina, maggiorana, melissa, menta, santoreggia.
  • Si rimuovono i rami secchi e malati dell’ulivo
  • Pulire e rinvasare i gerani, ma attendere ancora un po’ prima di portarli all’aperto
  • Estirpare i nuovi germogli di bambù non appena escono dal terreno per evitare che la pianta diventi infestante
  • Il rinvaso delle piante da interno che continuerà in aprile. Effettuare l’operazione quando il terreno è costipato in superficie e le radici fuoriescono dai fori di drenaggio
  • All’aperto si mettono a dimora in piena terra: piante ornamentali rustiche da fiore (bella di notte, pisello odoroso, calendula, crisantemo, graminacee ornamentali).
  • In cassoni riscaldati si mettono amaranthus, bocca di leone, campanella rampicante, dalia, petunia, portulaca, salvia ornamentale, zinnia.
  • Arieggiare i locali dove sono stati ritirati gli agrumi
  • Pulire cortili e vialetti da muschio e malerbe, eliminare i rami rovinati su siepi
  • Marzo / aprile è anche il momento migliore per rinvasare i bulbi delle piante a fioritura primaverile quali le dalie, gli anemoni, l’iris, i gigli o i ranuncoli.

Fiori da trapiantare in marzo e aprile: per tutto l’inizio della primavera possiamo piantare i bulbi delle begonie per ottenere splendide composizioni cromatiche.

Le begonie vanno piantate in terreno leggero, misto di sabbia e tenute in ambiente luminoso ad una temperatura di circa 18 gradi.

Marzo rappresenta per tutti i vegetali il mese della ripresa vegetativa, e pertanto bisogna considerare il nutrimento (concime), qualche taglio, il rinnovo del terriccio e il controllo della pianta.

Nel nostro giardino possiamo piantare di tutto: calendule, crisantemi, nasturzi, papaveri della california e tagete, amaranthus (vedi foto), bocche di leone, portulache, petunie. Inoltre si possono piantare arbusti, rampicanti, rosai.

Amaranthus – @grootklooster.nl

E’ inoltre il momento di rinvasare le piante d’appartamento. Si procede alla semina del prato nelle zone rade o danneggiate mischiando i semi a terriccio misto e sabbia.

Seminare il ricinus (una maestosa annuale), in grado di crescere fino a 2 metri di altezza. Interrarne qualche seme a partire da fine aprile sul fondo di un’aiuola (in secondo piano) e in pieno sole.

6 pensieri riguardo “Lavori di primavera in giardino: cosa piantare

  1. cara verdeblog voglio inanzitutto iniziare col dirti ,che non ho mai pensato prima di 5-6 mesi fa’ a coltivare se posso usare un aggettivo che si ispira al contesto, questa mia voglia di imparare un mondo cosi bello ,come quello delle piante ,no che ‘prima mi era del tutto indifferente anzi, guardavo con attenzione il modo in cui mio padre aveva cura delle sue piante,ma non sentivo ancora dentro di me questa voglia di dare sfogo ad una realta’cosi bella,quella che adesso credo di provare.Inizio col dirti che vivo a napoli in un appartamento al secondo piano a circa 150m dal mare,nonostante viva al secondo piano però devi sapere che la mia casa affaccia su una grande piazza ,quindi il sole non si puo’proprio dire chemi manca essendoci gia’ dalle 12,00 del mattino fino a tarda sera,ma soprattutto anche molto ventilata d’inverno .vorrei quindi chiederti alcune consigli utili su come muovere i primi passi ,dalla attrezzatura col finire sul tipo di piante in grado di fiorire (le piu belle e profumate che conosci) in un contesto come puo’essere quello di casa mia.ho fatto l’esempio della begonia perche vorrei tanto poterla coltivare a casa mia dove troverebbe tutto il sole che vorrebbe,o se altrimenti conosci un altro genere di pianta che gli somigli facile da trovare e crescere ,che più sI addica al mio ambiente.inoltre devi sapere che al momento ho due piantine ,una d’ulivo ala quale sono molto legato,in quanto la ritengo un po’ il mio portafortuna,col finire con una pianta sul quale fioriscono fiori di colore bianco,nn vorrei sbagliare ma credo si tratti di una gardenia nn ricordo piu il nome,cmq ho deciso di travasarle in vasi piu’ grossi credi questo sia il momento giusto per farlo??? ti ringrazio per avermi dedicato un pò del tuo tempo,spero e aspetto con ansia una tua risposta,in attesa di un tuo piacevole riscontro distinti saluti aufiero salvatore

    1. @salvatore
      La gardenia non è una pianta facile: o si rispettano le sue esigenze e allora cresce rigogliosa e fiorirà, oppure deperirà fino a morire. Va coltivata all’aperto a mezza ombra. Richiede un terriccio costantemente fresco. Si ottiene bagnando 2 volte a settimana e versando l’acqua finchè fuoriesce dal foro del fondo del vaso. Attendere un’ora circa poi svuotare il sottovaso perchè il ristagno fa marcire le radici. Si concima ogni 15 giorni da inizio primavera a fine estate (tranne quando fa molto caldo), con concime liquido per piante fiorite, senza esagerare con la quantità perchè troppo nutrimento provocherebbe la caduta dei boccioli. Si rinvasano ogni anno in aprile con una composta leggera, non calcarea, in genere in vasi di 15-20 cm.

      Le begonie sono molto belle e diverse, e come tecnica culturale per l’apparato radicale bisogna utilizzare una composta leggera (come per la gardenia), con torba o con la composta da vasi John Innes n.2. Il substrato deve essere umido e ben drenato. Puoi mettere gerani odorosi. A differenza dei gerani normali sono intensamente profumati e le foglie sono vellutate. I fiori sono lilla, bianchi o bordeaux a seconda delle varietà, compaiono ad aprile/maggio. Crescono bene con un’esposizione in pieno sole (o un po’ di mezz’ombra quando la temperatura si fa più torrida).

      Altre: la tagetes, la surfinia, il nasturzio e la salvia ornamentale.

      Tra gli arbusti sempreverdi è invece molto bello il corbezzolo (arbutus unedo Rubra), dai fiori rosso/rosa che sbocciano in grappolini verso settembre, accanto ai frutti rosso arancio, prodotti della fioritura precedente. Un altro è il viburnum setigirum, che a primavera ha una fioritura discreta di colore bianco. Esposta in pieno sole, è una pianta che piace molto per le sue foglie particolari di un raro colore verde bluastro. La sua fioritura è gialla con toni ramati, quando esposta a pieno sole.

  2. cara verdeblog voglio inanzitutto iniziare col dirti ,che non ho mai pensato prima di 5-6 mesi fa’ a coltivare se posso usare un aggettivo che si ispira al contesto, questa mia voglia di imparare un mondo cosi bello ,come quello delle piante ,no che ‘prima mi era del tutto indifferente anzi, guardavo con attenzione il modo in cui mio padre aveva cura delle sue piante,ma non sentivo ancora dentro di me questa voglia di dare sfogo ad una realta’cosi bella,quella che adesso credo di provare.Inizio col dirti che vivo a napoli in un appartamento al secondo piano a circa 150m dal mare,nonostante viva al secondo piano però devi sapere che la mia casa affaccia su una grande piazza ,quindi il sole non si puo’proprio dire chemi manca essendoci gia’ dalle 12,00 del mattino fino a tarda sera,ma soprattutto anche molto ventilata d’inverno .vorrei quindi chiederti alcune consigli utili su come muovere i primi passi ,dalla attrezzatura col finire sul tipo di piante in grado di fiorire (le piu belle e profumate che conosci) in un contesto come puo’essere quello di casa mia.ho fatto l’esempio della begonia perche vorrei tanto poterla coltivare a casa mia dove troverebbe tutto il sole che vorrebbe,o se altrimenti conosci un altro genere di pianta che gli somigli facile da trovare e crescere ,che più sI addica al mio ambiente.inoltre devi sapere che al momento ho due piantine ,una d’ulivo ala quale sono molto legato,in quanto la ritengo un po’ il mio portafortuna,col finire con una pianta sul quale fioriscono fiori di colore bianco,nn vorrei sbagliare ma credo si tratti di una gardenia nn ricordo piu il nome,cmq ho deciso di travasarle in vasi piu’ grossi credi questo sia il momento giusto per farlo??? ti ringrazio per avermi dedicato un pò del tuo tempo,spero e aspetto con ansia una tua risposta,in attesa di un tuo piacevole riscontro distinti saluti aufiero salvatore

    1. @salvatore
      La gardenia non è una pianta facile: o si rispettano le sue esigenze e allora cresce rigogliosa e fiorirà, oppure deperirà fino a morire. Va coltivata all’aperto a mezza ombra. Richiede un terriccio costantemente fresco. Si ottiene bagnando 2 volte a settimana e versando l’acqua finchè fuoriesce dal foro del fondo del vaso. Attendere un’ora circa poi svuotare il sottovaso perchè il ristagno fa marcire le radici. Si concima ogni 15 giorni da inizio primavera a fine estate (tranne quando fa molto caldo), con concime liquido per piante fiorite, senza esagerare con la quantità perchè troppo nutrimento provocherebbe la caduta dei boccioli. Si rinvasano ogni anno in aprile con una composta leggera, non calcarea, in genere in vasi di 15-20 cm.

      Le begonie sono molto belle e diverse, e come tecnica culturale per l’apparato radicale bisogna utilizzare una composta leggera (come per la gardenia), con torba o con la composta da vasi John Innes n.2. Il substrato deve essere umido e ben drenato. Puoi mettere gerani odorosi. A differenza dei gerani normali sono intensamente profumati e le foglie sono vellutate. I fiori sono lilla, bianchi o bordeaux a seconda delle varietà, compaiono ad aprile/maggio. Crescono bene con un’esposizione in pieno sole (o un po’ di mezz’ombra quando la temperatura si fa più torrida).

      Altre: la tagetes, la surfinia, il nasturzio e la salvia ornamentale.

      Tra gli arbusti sempreverdi è invece molto bello il corbezzolo (arbutus unedo Rubra), dai fiori rosso/rosa che sbocciano in grappolini verso settembre, accanto ai frutti rosso arancio, prodotti della fioritura precedente. Un altro è il viburnum setigirum, che a primavera ha una fioritura discreta di colore bianco. Esposta in pieno sole, è una pianta che piace molto per le sue foglie particolari di un raro colore verde bluastro. La sua fioritura è gialla con toni ramati, quando esposta a pieno sole.

  3. ciao Verdeblog,
    Non conosco bene il giardinaggio e non ho molto il police verde, solo che mi piace piantare, prendere cura delle piante con fiori. abbiamo un prato circa 30 mt. cè un albero che abbiamo dovuto tagliare perchè fa spaccare il marcia piede vicino il garage con le radici, ora stanno spuntando dapertutto il giardino le piante non lo so il nome, foglioline piccole, con le segature, dobbiamo fare qualcosa presto ma non lo saprei cosa, mi potrebbe dare un consiglio per favore?

  4. ciao Verdeblog,
    Non conosco bene il giardinaggio e non ho molto il police verde, solo che mi piace piantare, prendere cura delle piante con fiori. abbiamo un prato circa 30 mt. cè un albero che abbiamo dovuto tagliare perchè fa spaccare il marcia piede vicino il garage con le radici, ora stanno spuntando dapertutto il giardino le piante non lo so il nome, foglioline piccole, con le segature, dobbiamo fare qualcosa presto ma non lo saprei cosa, mi potrebbe dare un consiglio per favore?

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.