L’ortensia, pianta dai grandi fiori colorati

L’ortensia viene coltivata come arbusto in giardino, con altezze fino a 4 metri. Ha la capacità  di produrre i fiori quando è alta anche solo 30 centimetri. I fiori sono semplici e doppi: sono colorati bianco, rosso, rosa e azzurro. Da primavera si possono acquistare in vaso quelli coltivati in serra. Quelli da giardino fioriscono da luglio in avanti, se appositamente curate e nelle giuste condizioni la fioritura dura circa 6 settimane. L’ortensia è robusta e ha un portamento cespuglioso.

Consigli. Usate l’ortensia per una nota di colore in una stanza fredda o per il portico. Per poter giungere alla fioritura sono necessarie basse temperature: la temperatura ideale oscilla fra i 13 e 18 gradi tutto l’anno. E’ meglio sistemarla in piena luce ma non al sole diretto, sia se viene sistemata sotto il portico, sia se viene tenuta in serra o in soggiorno dopo la fioritura. Potatura: tagliare fino a metà  della lunghezza e metterla all’aperto in un posto ombreggiato. Se avete dello spazio trapiantate l’ortensia in giardino, interrandola con il suo vaso (fino al bordo). L’ortensia, anche se sopporta le basse temperature, è bene sistemarla in una posizione riparata prima dell’arrivo del gelo.

Innaffiatura: bagnare abbondantemente per tutta la stagione della crescita, e moderatamente da fine autunno a inizio primavera. Quando rinvasate a primavera usate un terriccio a base di torba o un terriccio non calcareo. Non usare l’acqua del rubinetto perchè molto probabilmente contiene molto calcare: utilizzare quella piovana. Consigli: per piante con fiori grossi e pesanti sistemare con delle canne sottili e legare con lacci di nylon.

14 pensieri riguardo “L’ortensia, pianta dai grandi fiori colorati

  1. L’ortensia si riproduce per talea, in agosto dopo la fioritura. Prelevare 10-15 centimetri di talea dai rami non fioriferi e piantarla in un miscuglio di sabbia e torba in cassone freddo

  2. “Vorrei sapere se potrei in qualche modo ricavare delle nuove piantine da rametti di: ortensia, pungitopo e un pino”. Corinne

    Per l’ortensia, dopo la fioritura, in agosto settembre si prelevano talee epicali di 10/15 cm da rami non fioriferi e si piantano in un substrato composto per metà di sabbia (o perlite) e per metà di torba. Vanno inoltre trattate con ormoni radicanti, dopo che hanno radicato e messo radici si trasferiscono in vasetti di 8 cm, poi in vasi più grandi o in giardino. Si possono utilizzare anche talee legnose sia di apice sia di nodo. Piantiamole in piena terra in posizione leggermente riparata. Il substrato deve essere sempre umido. Per l’invasatura delle talee: usare terra di brughiera o terriccio di foglie di pino e torba.

  3. salve,
    volevo fare una domanda..
    qual’è il metodo corretto per concimare le ortensie in inverno?
    necessitano di un trattamento particolare?
    grazie annafranca da ravenna

    1. Le ortensie non necessitano di particolari trattamenti in inverno. Riguardo un corretto metodo di concimazione: alla ripresa vegetativa si consiglia di somministrare ogni 15/20 giorni nell’acqua di irrigazione un concime complesso, come per esempio il baysol nutrimento azalee e rododendri. Durante tutto l’anno intensificando gli interventi ogni 7 giorni, in prossimità e durante la fioritura. Questo concime garantisce il giusto rapporto di elementi nutritivi e grazie alla sua acidità fisiologica contribuisce a migliorare il colore delle fioriture

  4. Buongiorno,
    per favore potete spiegarmi perchè una delle mie ortensie ha i fiori (bellissimi) ma di colore verde come le foglie??? L’anno scorso quando l’ho comprata, aveva fiori di un colore rosso scurissimo, ma dopo qualche settimana hanno perso il colore e sono diventati verdi.
    Quest’anno le ho travasate, ho cambiato la terra, ma adesso che stanno crescendo , ahimè sono di nuovo verdi.
    Grazie 🙂

    1. Il fiore dell’ortensia è molto particolare: vuole un terreno grasso e ricco sostanze organiche, rispetto ad un terreno leggero e sabbioso. Cresce bene in terra acida: questa è di solito di bosco, molto sana, derivata dalla decomposizione delle foglie. Il grado di acidità del terreno è un fattore molto importante da tenere in considerazione. Influenza anche la colorazione dei fiori. La specie con i fiori bianchi non muta colore a seconda del PH dell’acqua e del terriccio usado, mentre per mantenere il colore della varietà azzurra è necessario un PH superiore. Le ortensie hanno bisogno anche di concimazioni regolari, una volta al mese. Il letame maturo è un ottimo fertilizzante che serve anche a migliorare la struttura del terreno. In primavera e in autunno comunque bisogna integrare con dei concimi minerali per ortensie o per piante acidofile. Per accentuare la colorazione azzurra si può utilizzare anche un “azzurrante” come quello composto da compo.

  5. salve,
    volevo fare una domanda..
    qual’è il metodo corretto per concimare le ortensie in inverno?
    necessitano di un trattamento particolare?
    grazie annafranca da ravenna

    1. Le ortensie non necessitano di particolari trattamenti in inverno. Riguardo un corretto metodo di concimazione: alla ripresa vegetativa si consiglia di somministrare ogni 15/20 giorni nell’acqua di irrigazione un concime complesso, come per esempio il baysol nutrimento azalee e rododendri. Durante tutto l’anno intensificando gli interventi ogni 7 giorni, in prossimità e durante la fioritura. Questo concime garantisce il giusto rapporto di elementi nutritivi e grazie alla sua acidità fisiologica contribuisce a migliorare il colore delle fioriture

  6. L’ortensia si riproduce per talea, in agosto dopo la fioritura. Prelevare 10-15 centimetri di talea dai rami non fioriferi e piantarla in un miscuglio di sabbia e torba in cassone freddo

  7. Buongiorno,
    per favore potete spiegarmi perchè una delle mie ortensie ha i fiori (bellissimi) ma di colore verde come le foglie??? L’anno scorso quando l’ho comprata, aveva fiori di un colore rosso scurissimo, ma dopo qualche settimana hanno perso il colore e sono diventati verdi.
    Quest’anno le ho travasate, ho cambiato la terra, ma adesso che stanno crescendo , ahimè sono di nuovo verdi.
    Grazie 🙂

    1. Il fiore dell’ortensia è molto particolare: vuole un terreno grasso e ricco sostanze organiche, rispetto ad un terreno leggero e sabbioso. Cresce bene in terra acida: questa è di solito di bosco, molto sana, derivata dalla decomposizione delle foglie. Il grado di acidità del terreno è un fattore molto importante da tenere in considerazione. Influenza anche la colorazione dei fiori. La specie con i fiori bianchi non muta colore a seconda del PH dell’acqua e del terriccio usado, mentre per mantenere il colore della varietà azzurra è necessario un PH superiore. Le ortensie hanno bisogno anche di concimazioni regolari, una volta al mese. Il letame maturo è un ottimo fertilizzante che serve anche a migliorare la struttura del terreno. In primavera e in autunno comunque bisogna integrare con dei concimi minerali per ortensie o per piante acidofile. Per accentuare la colorazione azzurra si può utilizzare anche un “azzurrante” come quello composto da compo.

  8. “Vorrei sapere se potrei in qualche modo ricavare delle nuove piantine da rametti di: ortensia, pungitopo e un pino”. Corinne

    Per l’ortensia, dopo la fioritura, in agosto settembre si prelevano talee epicali di 10/15 cm da rami non fioriferi e si piantano in un substrato composto per metà di sabbia (o perlite) e per metà di torba. Vanno inoltre trattate con ormoni radicanti, dopo che hanno radicato e messo radici si trasferiscono in vasetti di 8 cm, poi in vasi più grandi o in giardino. Si possono utilizzare anche talee legnose sia di apice sia di nodo. Piantiamole in piena terra in posizione leggermente riparata. Il substrato deve essere sempre umido. Per l’invasatura delle talee: usare terra di brughiera o terriccio di foglie di pino e torba.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.