Nasturzio, rampicante ideale per dislivelli

Il nasturzio tropaeolum è una pianta perenne, semplice da coltivare, che in zone ad inverni rigidi è coltivata come annuale. Ha un portamento rampicante, non possiede viticci ma ha la capacità di avvolgersi attorno a supporti. I nasturzi possono essere utilizzati per le bordure in prossimità di dislivelli, gradinate, muretti oppure in cesti pensili. Esistono varietà di 25 cm adatte a coltivazioni in vaso chiamate tomthumb. I colori variano nei toni dell’arancione. I nasturzi fioriscono dalla primavera a fine estate, producendo numerosi fiori profumati.

Consigli: staccare i fiori appassiti per prolungare la fioritura. Dopo aver fiorito, i nasturzi formano gruppi di 3 semi: appena diventano verdi si possono raccogliere e farli asciugare in una busta di carta, per conservarli e seminarli successivamente. La pianta predilige terriccio sciolto, drenato e non troppo ricco di sostanze organiche. Un’eccessiva quantità di humus produce foglie molto grandi e pochi fiori. Un terriccio troppo secco e sabbioso rende la pianta spoglia alla base. Evitare pieno sole, specie dove l’estate è calda. In questo caso tagliare le piante anche rasoterra: spunterà nuovo fogliame in autunno, accompagnato da ulteriore fioritura (anche se meno abbondante di quella primaverile).

L’irrigazione è necessaria solo nei climi caldi, dalla primavera inoltrata in poi. Il nasturzio in vaso va irrigato con una maggiore frequenza. Concimare utilizzando un concime liquido per piante fiorite, sciolto nell’acqua delle innaffiature. Nel caso si verifico un calo del numero e delle dimensioni delle foglie somministrare concime organico con azoto una volta ogni 30 giorni.

Seminare i nasturzi. Se vogliamo che già dal mese di giugno fioriscano le piantine di nasturzio, pensiamo a seminarli fin dal mese di febbraio. Suggerimenti:

  • Scegliamo delle varietà nane, adatte ai nostri vasi, e con un buon terriccio da semina.
  • Mettiamo i vasi in posizione riparata e luminosa, all’aperto, proteggendoli con un foglio di plastica trasparente.
  • Quando le piantine saranno in grado di poter essere maneggiate, sistemiamole nei vasi defintivi, come base di piante più grandi o da soli, in cassette per creare una bordura

15 pensieri riguardo “Nasturzio, rampicante ideale per dislivelli

  1. Buongiorno, ho un nasturzio in vaso comperato da circa 3 settimane sul balcone(sole al mattino). Non l’ho rinvasato perchè così mi hanno detto al garden center, ho notato che da qualche giorno sono diminuiti i fiori e tante foglie tendono ad ingiallire. Quali accorgimenti devo prendere?
    In attesa di una sicura ed esauriente Vi saluto.
    MAX

    1. @Max
      Il vaso della piantina al nasturzio andava rinvasato, e i pochi fiori sono dovuti a concimazioni o bagnature troppo frequenti, che favoriscono lo sviluppo di foglie a danno dei fiori.
      Il nasturzo dei giardini non necessita di umidità supplementare: evitare che intorno al colletto della pianta si accumuli umidità in eccesso. Vanno nutriti ogni 10 giorni, a partire da metà estate in poi con un buon fertilizzante liquido a base di potassio.

  2. adoro i nasturzi e vorrei sapere una cosa visto che non li comoro ma li semino io…Le piccole plantule hanno due foglie, una a destra e una a sinistra e nel mezzo c’è una foglia più piccola e più bassa…Ho letto che i nasturzi vanno cimati per accrescere l’infoltimento ma non so se devo cimare proprio la fogliolina di mezzo…sapete rispondermi? Grazie mille e un caro saluto da lucia
    Ps. troverò la risposta sul sito o sulla mia posta?

  3. Ho un nano giardino e qualche tempo fa mi hanno regalato un bustina di semi di nasturzo di una nota casa inglese.
    Mi hanno anche detto che piantare i nasturzi è cosa così semplice che in inghilterra lo fanno fare ai bambini per insegnare loro l’arte del giardinaggio.
    Bene. Li ho interrati in un contenitore e li ho innaffiati con uno spruzzatore due volte al giorno. Li ho tenuti in un locale a temperatura costante vicino a una porta finestra.
    Dopo qualche giorno sono spuntate le piantine che sono cresciute inesorabilmente fino a diventare un filo lungo circa 25 cm che sotto il peso delle foglioline si è piegato o addirittura spezzato.
    E’ evidente che ho sbagliato qualcosa, ma che cosa?
    Qualcuno mi può spiegare?
    Grazie
    Gilberto

    1. Propagazione del nasturzo. Per le specie annuali si effettua la semina primaverile direttamente a dimora o verso la fine dell’inverno in contenitori in ambiente riscaldato a 14/15 gradi. Appena le piantine sono maneggevoli si trapiantano una prima volta in vasetti, e se necessario una seconda volta, prelevandole con il pane di terra, in aprile/maggio. Per le specie rizomatose e tuberose perenni si possono dividere gli organi sotterranei in primavera. I semi di nasturzio sono numerose varietà, da 20cm fino a diversi metri, sia spece striscianti, sia rampicanti.

      1. Buongiorno abbiamo un bellissimo nasturzio in caso che continua a fiorire per la gioia di mia figlia che lo ha seminato
        Volevo sapere fino a che temperatura può stare sul balcone e dove metterlo durante la inverno
        Grazie

  4. Salve,ho un terreno che confina con un’altro terrenno su un dislivello di circa 5 metri.Vorrei sapere che tipo di piante posso piantare affiche le radici si aggrappano al terreno ed evitino frane.

  5. adoro i nasturzi e vorrei sapere una cosa visto che non li comoro ma li semino io…Le piccole plantule hanno due foglie, una a destra e una a sinistra e nel mezzo c’è una foglia più piccola e più bassa…Ho letto che i nasturzi vanno cimati per accrescere l’infoltimento ma non so se devo cimare proprio la fogliolina di mezzo…sapete rispondermi? Grazie mille e un caro saluto da lucia
    Ps. troverò la risposta sul sito o sulla mia posta?

  6. Buongiorno, ho un nasturzio in vaso comperato da circa 3 settimane sul balcone(sole al mattino). Non l’ho rinvasato perchè così mi hanno detto al garden center, ho notato che da qualche giorno sono diminuiti i fiori e tante foglie tendono ad ingiallire. Quali accorgimenti devo prendere?
    In attesa di una sicura ed esauriente Vi saluto.
    MAX

    1. @Max
      Il vaso della piantina al nasturzio andava rinvasato, e i pochi fiori sono dovuti a concimazioni o bagnature troppo frequenti, che favoriscono lo sviluppo di foglie a danno dei fiori.
      Il nasturzo dei giardini non necessita di umidità supplementare: evitare che intorno al colletto della pianta si accumuli umidità in eccesso. Vanno nutriti ogni 10 giorni, a partire da metà estate in poi con un buon fertilizzante liquido a base di potassio.

  7. Salve,ho un terreno che confina con un’altro terrenno su un dislivello di circa 5 metri.Vorrei sapere che tipo di piante posso piantare affiche le radici si aggrappano al terreno ed evitino frane.

  8. Ho un nano giardino e qualche tempo fa mi hanno regalato un bustina di semi di nasturzo di una nota casa inglese.
    Mi hanno anche detto che piantare i nasturzi è cosa così semplice che in inghilterra lo fanno fare ai bambini per insegnare loro l’arte del giardinaggio.
    Bene. Li ho interrati in un contenitore e li ho innaffiati con uno spruzzatore due volte al giorno. Li ho tenuti in un locale a temperatura costante vicino a una porta finestra.
    Dopo qualche giorno sono spuntate le piantine che sono cresciute inesorabilmente fino a diventare un filo lungo circa 25 cm che sotto il peso delle foglioline si è piegato o addirittura spezzato.
    E’ evidente che ho sbagliato qualcosa, ma che cosa?
    Qualcuno mi può spiegare?
    Grazie
    Gilberto

    1. Propagazione del nasturzo. Per le specie annuali si effettua la semina primaverile direttamente a dimora o verso la fine dell’inverno in contenitori in ambiente riscaldato a 14/15 gradi. Appena le piantine sono maneggevoli si trapiantano una prima volta in vasetti, e se necessario una seconda volta, prelevandole con il pane di terra, in aprile/maggio. Per le specie rizomatose e tuberose perenni si possono dividere gli organi sotterranei in primavera. I semi di nasturzio sono numerose varietà, da 20cm fino a diversi metri, sia spece striscianti, sia rampicanti.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.