Neoregelia, tanti nastri colorati

Questa pianta si coltiva in vaso come pianta da appartamento. Necessita di un substrato composto da terra fertile e terriccio di foglie, con aggiunta di ghiaietta per facilitare il drenaggio.

Le neoregelie amano la luce diffusa abbastanza intensa, ma non il pieno sole. Le innaffiature devono essere piuttosto frequenti durante lo sviluppo nel periodo primavera/estate. Vengono poi diradate in autunno/inverno. Aggiungere periodicamente all’acqua di irrigazione del concime liquido ternario.

La temperatura d’inverno si dovrebbe mantenere di circa 15/16 gradi centigradi. La rinvasatura si effettua in primavera, fino al vaso definitivo, di 15 centimetri di diametro.

neoregelia

Terriccio: rinvasare ogni anno in primavera utilizzando un mix di terriccio da fiori e torba, non per lo sviluppo delle radici ma perchè il bordo del vaso più largo serve come base di appoggio alle foglie.
Acqua: deve essere distribuita nel pozzetto centrale, e non solo distribuita sul terreno (un errore che può determinare la morte della pianta).
Fertilizzazione: utilizzare un fertilizzante per piante da fiori, diluito alla metà del dosaggio consigliato dal produttore, introducendolo sempre nel pozzetto centrale.

2 pensieri riguardo “Neoregelia, tanti nastri colorati

  1. Altre informazioni utili sulla neoregelia. Questa pianta dal fiore unico cresce bene in appartamento alla temperatura di circa 15 gradi tutto l’anno. Deve essere bagnata nel pozzetto centrale. Necessita di una buona umidità. La posizione preferita è in piena luce, ma con il sole diretto solo poche ore e sempre di mattina o al tramonto. La temperatura non deve scendere al di sotto dei 13 gradi e durante l’estate non si dovrebbe superare i 21 gradi. Il terreno bagnato la rende più sensibile al freddo, la scarsa umidità ambientale al caldo.

  2. Altre informazioni utili sulla neoregelia. Questa pianta dal fiore unico cresce bene in appartamento alla temperatura di circa 15 gradi tutto l’anno. Deve essere bagnata nel pozzetto centrale. Necessita di una buona umidità. La posizione preferita è in piena luce, ma con il sole diretto solo poche ore e sempre di mattina o al tramonto. La temperatura non deve scendere al di sotto dei 13 gradi e durante l’estate non si dovrebbe superare i 21 gradi. Il terreno bagnato la rende più sensibile al freddo, la scarsa umidità ambientale al caldo.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.