Piante da appartamento: gli errori da evitare

piante d'appartamentoL’inverno non è una stagione propizia per le piante d’appartamento (come il potus). Gli errori da evitare sono:

  • non collocare le piante vicino a termosifoni: l’aria calda, oltre a far aumentare l’evaporazione dell’acqua dal terriccio, accresce la traspirazione seccando le foglie
  • non sistemarle vicino a finestre che si chiudono male e lasciano passare spifferi
  • non bagnatele troppo e non lasciate mai acqua nel sottovaso
  • non tenetele sparse, raggruppatele. In questo modo l’umidità traspirata dal fogliame non si disperderà
  • non concimatele: in inverno le piante d’appartamento sono a riposo

36 thoughts on “Piante da appartamento: gli errori da evitare

  1. Buongiorno, vorrei per cortesia sapere, quale potrebbe essere il motivo per cui nelle piante d’appartamento si ingialliscono le foglie alle estremità. Grazie

  2. la mia bougonville è rimasta fuori sul balcone riparata,durante l’inverno non l’ho mai innaffiata,ora ha tutte le foglie secche.cosa devo fare?

    grazie

    1. Il ficus si rinvasa ogni 2 anni in aprile, e si concima da maggio a settembre, con un fertilizzante liquido diluito, a intervalli di 10-14 giorni. Questa pianta necessita di una buona illuminazione, ma non di sole diretto. Si sviluppa molto in primavera, e trapiantandola ora (aprile) ha tutto il tempo per acclimatarsi. Evitiamole gli spifferi, e garantiamo un terriccio sempre umido ma ben drenato.

      30/03 genni –
      le piante che più si prestano a creare barriere frangivento devono essere sempre verdi, per proteggere anche nei mesi invernali, a rapida crescita, poco soggette a malattie, e dotate di apparato radicale robusto. Tra le piante più adatte:
      il cipresso comune (cupressus sempervirens)
      il cipresso deyland (cupressoeyparis leylandii)
      la tuya (tuya occidentalis)
      l’olivo cipressino (olea europea)
      il viburno tinus
      il tasso (taxus baccata)

      A riguardo i rampicanti:
      il gelsomino (trachelosperum jasmenoides) : ha un grande sviluppo se i contenitori sono molto profondi (almeno 70cm). E’ possibile associarlo a specie simili per portamento rampicante ed esigenze ambientali, quali la passiflora, il plumbago, la bouganvillea, la bignonia dokantha capolata (è un sempreverde) oppure rose rampicanti che però vogliono un substrato più alcalino (un vaso a parte).

  3. Il ficus benjamin va rinvasato nella fase giovanile (fino a 1 metro di altezza ogni anno da aprile a maggio, utilizzando un vaso di 1 o 2 misure rispetto a quello precedente). Per il ficus benjamin già adulto: l’altezza superiore a 1 metro, la rinvasatura si effettua ogni 2 o 3 anni, sempre in primavera(dopo aver estratto la pianta dal vaso si sostituisce parte del vecchio terriccio con quello nuovo). COme ben sai dalla durata della tua si rinvasano ogni anno in aprile. Per ottenere la fioritura estiva si mantiene la temperatura invernale minima di 12 gradi, mentre per avere una fioritura invernale la temperatura è di 16-18 gradi. L’inverno si tiene umida la composta.
    28/03 piante d’appartamento – adry
    La camelia è una pianta dalla fioritura invernale poichè è resistente al freddo. Gli esemplari più giovani sono quelli che hanno bisogno di più protezione: il freddo fa si che i loro getti si brucino e muoiano prima di aprirsi, e dopo una notte fredda è frequente trovare sulle foglie macchie marroni. Ma se ho capito bene l’avevi all’interno e poi le macchie sono nei fiori. E’ fondamentale all’interno delle case vaporizzare usando acqua piovana. Non bagnare mai i fiori: probabile causa di punti neri.

  4. @moreno piante d’appartamento
    Il potus non è esposto a particolari malattie o parassiti. Le difficoltà sorgono quando il sistemadi bagnatura è errato o non viene mantenuta la giusta umidità. Punte marroni e bordi anneriti sulle foglie sono causati da: freddo o eccesso di umidità. Sicuramente entrambe le cose allo stesso tempo. Soluzione: trasferire le piante in un luogo più tiepido e secco; diminuire le annaffiature.
    Foglie secche e avvizzite indicano che il tasso di umdità è insufficiente. Ti raccomando la terra deve rimanere bagnata, ma non inzuppata. I ristagni non fanno bene. Predilige luoghi luminosi.

  5. Salve, possiedo due potus (uno all’interno, in cucina) l’altro nel balcone.
    In entambi i casi le piante si sono ben sviluppate, soprattutto in lunghezza. Alcuni rami misurano più di tre metri e le foglie sono regolari. Quella che si trova nel balcone è appoggiata su una parete in penombra ed alcune foglie sono enormi e sproporzionate rispetto ad altre (comunque in buna salute). Quando si rende necessaria la potatura della pianta??

  6. Ho appena acquistato un potus alto circa 2 metri con foglie giganti, ma da alcuni giorni le foglie centrali si sono di colpo ingiallite.Cosa posso fare per evitare che tutte le altre foglie ingialliscono? Voglio sottolineare che le annaffiature avvengono una volta la settimana evitando ristagni d’acqua, che è situato vicino una finestra, e che in camera non ci sono riscaldamenti ma una stufa a gas che viene accesa di rado.

  7. Ho un vaso con 2 piante di kalanchoe che durante la scorsa estate sono cresciute in modo incredibile,hanno messo tantissime foglie,pur senza fare fiori.Ho portato la pianta in casa da un paio di mesi e l’ho posizionata di fronte ad una vetrata.Da alcune settimane,ho iniziato a trovare a)foglie secche (soprattutto nelle zone interne,quelle meno visibili) e b)foglie molli e senza più nerbo.Potrebbe trattarsi di eccesso di acqua che fa ammollare le foglie,le quali vanno poi a seccare?Grazie a chi vorrà rispondermi.

  8. ho un bonsai di ficus bengjamin ho riscontrato che sulle foglie ha del prodotto appiccicoso come fosse un collante cosa posso fare?

    1. Ciao Rosa, il prodotto appiccicoso sulle foglie credo che sia melata di insetti, cocciniglia ecc.. Tratta la pianta con un buon prodotto anticocciniglia.

  9. Salve, possiedo due potus (uno all’interno, in cucina) l’altro nel balcone.
    In entambi i casi le piante si sono ben sviluppate, soprattutto in lunghezza. Alcuni rami misurano più di tre metri e le foglie sono regolari. Quella che si trova nel balcone è appoggiata su una parete in penombra ed alcune foglie sono enormi e sproporzionate rispetto ad altre (comunque in buna salute). Quando si rende necessaria la potatura della pianta??

  10. @moreno piante d’appartamento
    Il potus non è esposto a particolari malattie o parassiti. Le difficoltà sorgono quando il sistemadi bagnatura è errato o non viene mantenuta la giusta umidità. Punte marroni e bordi anneriti sulle foglie sono causati da: freddo o eccesso di umidità. Sicuramente entrambe le cose allo stesso tempo. Soluzione: trasferire le piante in un luogo più tiepido e secco; diminuire le annaffiature.
    Foglie secche e avvizzite indicano che il tasso di umdità è insufficiente. Ti raccomando la terra deve rimanere bagnata, ma non inzuppata. I ristagni non fanno bene. Predilige luoghi luminosi.

  11. la mia bougonville è rimasta fuori sul balcone riparata,durante l’inverno non l’ho mai innaffiata,ora ha tutte le foglie secche.cosa devo fare?

    grazie

  12. Il ficus benjamin va rinvasato nella fase giovanile (fino a 1 metro di altezza ogni anno da aprile a maggio, utilizzando un vaso di 1 o 2 misure rispetto a quello precedente). Per il ficus benjamin già adulto: l’altezza superiore a 1 metro, la rinvasatura si effettua ogni 2 o 3 anni, sempre in primavera(dopo aver estratto la pianta dal vaso si sostituisce parte del vecchio terriccio con quello nuovo). COme ben sai dalla durata della tua si rinvasano ogni anno in aprile. Per ottenere la fioritura estiva si mantiene la temperatura invernale minima di 12 gradi, mentre per avere una fioritura invernale la temperatura è di 16-18 gradi. L’inverno si tiene umida la composta.
    28/03 piante d’appartamento – adry
    La camelia è una pianta dalla fioritura invernale poichè è resistente al freddo. Gli esemplari più giovani sono quelli che hanno bisogno di più protezione: il freddo fa si che i loro getti si brucino e muoiano prima di aprirsi, e dopo una notte fredda è frequente trovare sulle foglie macchie marroni. Ma se ho capito bene l’avevi all’interno e poi le macchie sono nei fiori. E’ fondamentale all’interno delle case vaporizzare usando acqua piovana. Non bagnare mai i fiori: probabile causa di punti neri.

  13. Ho appena acquistato un potus alto circa 2 metri con foglie giganti, ma da alcuni giorni le foglie centrali si sono di colpo ingiallite.Cosa posso fare per evitare che tutte le altre foglie ingialliscono? Voglio sottolineare che le annaffiature avvengono una volta la settimana evitando ristagni d’acqua, che è situato vicino una finestra, e che in camera non ci sono riscaldamenti ma una stufa a gas che viene accesa di rado.

  14. Buongiorno, vorrei per cortesia sapere, quale potrebbe essere il motivo per cui nelle piante d’appartamento si ingialliscono le foglie alle estremità. Grazie

    1. Il ficus si rinvasa ogni 2 anni in aprile, e si concima da maggio a settembre, con un fertilizzante liquido diluito, a intervalli di 10-14 giorni. Questa pianta necessita di una buona illuminazione, ma non di sole diretto. Si sviluppa molto in primavera, e trapiantandola ora (aprile) ha tutto il tempo per acclimatarsi. Evitiamole gli spifferi, e garantiamo un terriccio sempre umido ma ben drenato.

      30/03 genni –
      le piante che più si prestano a creare barriere frangivento devono essere sempre verdi, per proteggere anche nei mesi invernali, a rapida crescita, poco soggette a malattie, e dotate di apparato radicale robusto. Tra le piante più adatte:
      il cipresso comune (cupressus sempervirens)
      il cipresso deyland (cupressoeyparis leylandii)
      la tuya (tuya occidentalis)
      l’olivo cipressino (olea europea)
      il viburno tinus
      il tasso (taxus baccata)

      A riguardo i rampicanti:
      il gelsomino (trachelosperum jasmenoides) : ha un grande sviluppo se i contenitori sono molto profondi (almeno 70cm). E’ possibile associarlo a specie simili per portamento rampicante ed esigenze ambientali, quali la passiflora, il plumbago, la bouganvillea, la bignonia dokantha capolata (è un sempreverde) oppure rose rampicanti che però vogliono un substrato più alcalino (un vaso a parte).

  15. ho un bonsai di ficus bengjamin ho riscontrato che sulle foglie ha del prodotto appiccicoso come fosse un collante cosa posso fare?

    1. Ciao Rosa, il prodotto appiccicoso sulle foglie credo che sia melata di insetti, cocciniglia ecc.. Tratta la pianta con un buon prodotto anticocciniglia.

  16. Ho un vaso con 2 piante di kalanchoe che durante la scorsa estate sono cresciute in modo incredibile,hanno messo tantissime foglie,pur senza fare fiori.Ho portato la pianta in casa da un paio di mesi e l’ho posizionata di fronte ad una vetrata.Da alcune settimane,ho iniziato a trovare a)foglie secche (soprattutto nelle zone interne,quelle meno visibili) e b)foglie molli e senza più nerbo.Potrebbe trattarsi di eccesso di acqua che fa ammollare le foglie,le quali vanno poi a seccare?Grazie a chi vorrà rispondermi.

Rispondi a patrizia zaghi Annulla risposta

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.