Ricerca scheda, fiore o pianta:

Consigli di gennaio per orto, piante aromatiche e agrumi

Fornire agli agrumi il concime ideale è il segreto per avere piante sane. L’inverno è il momento in cui dobbiamo dare loro la massima attenzione, non solo per proteggerli dal freddo, ma anche per fornire tutto il necessario per superare la brutta stagione. Il genere citrus (arancio, limone, cedro, chinotto, pompelmo, mandarino, clementina, ecc.) non smette di vegetare come la maggior parte delle piante, ma prospera proprio durante l’inverno. Ed è importante, oltre a fornire il riparo dal freddo e dal gelo, dare anche tutto il nutrimento di cui necessita. Gli agrumi richiedono un fertilizzante povero di fosforo e ricco invece di azoto e potassio. Questi fertilizzanti devono poter disporre anche di un buon quantitativo di ferro, dal momento che gli agrumi, specialmente quelli coltivati in vaso, sono generalmente penalizzati dalla disponibilità di questo elemento, e vanno soggetti a fenomeni di clorosi.

Verso la fine di gennaio possiamo già iniziare ad affrontare la potatura del melo e del pero. Entrambe le piante producono frutti sui rami dell’anno precedente (che quindi questo anno daranno frutti) e quelli più vecchi che invece andranno tagliati. Usiamo attrezzi affilati e disinfettati.

Moltiplichiamo l’acuba per talea: preleviamo 10/15 centimetri di lunghezza dei rametti, asportiamo le prime foglie e poniamoli a radicare in un terriccio composto da sabbia e torba in parti uguali. Manteniamo umido per qualche settimana. Con l’arrivo della bella stagione, le piantine potranno essere messe in vaso e si svilupperanno velocemente.

Vero la fine del mese di gennaio / mese di febbraio, possiamo tornare a dedicarci all’orto. Le ore di luce solare iniziano ad aumentare ma la differenza di temperatura tra il giorno e la notte non consente ancora di fare lavori all’esterno. Bisogna approfittare delle ore più calde della giornata per preparare il terreno, seminare e potare gli alberi da frutti. Seminare aglio, fave, porri e semi di piante culinarie: prezzemolo, finocchio, camomilla e menta. Piantare aromatiche, origano, salvia, coriandolo, mentuccia. Potare solo se questi presentano parti danneggiate. Applicare concime inorganico se il mese scorso non è stato utilizzato concime organico. Se il clima è secco, irrigare tutto ciò che è stato piantato di recente. Raccogliere bietole, lattuga, ravanelli e carote, vaporizzare i melocotogni contro i funghi. Applicare un leggero strato di compost negli alberi da frutto. E’ il momento giusto per creare una fioriera di piante aromatiche. Le più comuni, come prezzemolo, basilico, erba cipollina, timo e maggiorana, si possono mantenere sulle bordure o sulla terrazza o semplicemente sul davanzale delle finistre, in vasi che completeranno e orneranno il nostro piccolo orto.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.