Stella di Natale. Consigli su come mantenere bella la stella di Natale

Stella di Natale

E’ una pianta ornamentale diffusa nel periodo natalizio e fiorisce in pieno inverno. Resistente, facile da curare, ha una crescita moderata. L’altezza massima è di un metro, e la larghezza di 80 centimetri. Il fiore della pianta (la stella) è di colore rosso vivo, rosa o bianco, si chiama bratea, ed è in realtà una foglia modificata, e dura per qualche mese, mentre il fiore del centro è piccolo e giallo, con minuscoli sepali e petali, e ha una durata più limitata. La stella di Natale ha bisogno di una temperatura minima di 14 gradi, e va tenuta lontana dalle correnti d’aria, ma puo’ sopportare il freddo più intenso ma solo per brevi periodi, purchè non esposta al gelo.

Ha bisogno di un ambiente luminoso, e durante l’inverno puo’ tollerare il sole diretto, ma va tenuto lontana dalle fonti di calore (non mettere vicino al termosifone). Le innaffiature devono essere scarse durante la fioritura, evitando i ristagni di acqua nel sottovaso. Ridurre l’acqua da privamera a mezza estate (periodo del riposo). Dopo la fioritura è normale che la pianta perda qualche foglia, senza che questo segnali malattie o sofferenza. Si puo’ nutrire comunque per qualche tempo con concimi a base di potassio o fosforo.

In primavera si puo’ trasferire all’aperto in posizione riparata: a maggio tagliere la stella di Natale a metà (proteggersi le mani con i guanti perchè il lattiche ne fuoriesce è piuttosto irritante) e rinvasarla utilizzando un terriccio drenante a base di torba. L’operazione va eseguita con delicatezza perchè le radici e i fusti sono delicati.

Per far rifiorire la stella di Natale da un anno all’altro è necessario mantenerla al buio 13/14 ore al giorno durante i mesi di ottobre e novembre. La carenza di acqua, la temperatura e gli eccessi di correnti d’aria sono molto dannosi per la stella.

VN:F [1.9.22_1171]
Valuta questa scheda
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)

Puoi inserire un commento/domanda qui sotto.

4 Commenti/Domande per “Stella di Natale. Consigli su come mantenere bella la stella di Natale”

  1. laura scrive:

    ciao ero riuscita l anno scorso a fare diventare rosa le bratee quando l ho portata dentro ha cominciato a perdere le foglie e me ne sono rimaste poche di rosse l ho messa vicino a una finestra a sud ma sotto c era il radiatore ,penso comunque sia stato lo stres la causa (esterno interno ) tu cosa dici? ciao grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 2.0/5 (1 vote cast)
  2. verdeblog scrive:

    Dopo la fioritura la stella di natale inizia a debilitarsi: prima cadono le foglie e poi le bratee rosse. E’ il momento di metterla in un luogo più buio. Tagliare gli steli di circa 10 cm, ridurre al minimo le annaffiature. In primavera riprenderla e metterla in un luogo più luminoso. Dentro e fuori non gli ha fatto tanto bene: se la tua pianta è ancora in condizioni buone nel mese di luglio la pianta si pota. Se possiede radici e viene posta in un luogo luminoso può vegetare per tutta l’estate. A fine settembre , una volta all’interno, riprenderà la sua fioritura. Durante l’estate tenerla al sole annaffiandola due volte alla settimana e concimarla una volta al mese.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
  3. giusy scrive:

    salve sono Giusy dalla sicilia voi dite sul vostro blog, di mettere le stelle di natale 13/14 ore al giorno al buio e dopo ciò cosa devo fare devo lasciarla li! e fino a quando deve rimanerci? grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    • verdeblog scrive:

      La stella di Natale è una pianta a foto periodo breve, e ciò significa che forma le gemme a fiore solo quando la luce diurna dura meno di 12 ore al giorno, nei nostri climi tipicamente dopo la metà di ottobre. Per pilotare il momento della fioritura anche se non è facile bisogna mantenere la pianta per 8 settimane con un regime di illuminazione controllata, riducendo artificialmente le ore quotidiane a 8/10, e mantenendola costantemente al buio nelle restanti 14. Nel periodo di induzione sono sufficienti bassissime illuminazioni (luce diffusa, lampioni stradali, ecc.).
      In novembre dare luce già nei primi giorni di novembre: la stella che abbiamo tenuto all’ombra per diverse ore al giorno ora può tornare alla luce normale. Portarla in casa e tenere umido il terreno in modo che possa fiorire nelle prossime settimane.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Inserisci una domanda/commento

Note: se inserisci una domanda, specifica in che zona climatica abiti

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Powered by WordPress