Aporocactus, cactus per vasi pensili

E’ la varietà più coltivata in ceste pensili, e una delle più fiorifere. Consigli:

Come tutti i cactus è facile da coltivare se esposto a molta luce. Ha bisogno di una posizione con luce solare intensa benchè indiretta durante i mesi più caldi dell’anno. Il terreno: è importante scegliere la miscela adeguata: 2 parti di torba, una di humus e una di sabbia.
Acqua: mantenere il substrato un po’ umido nel periodo della fioritura. In inverno annaffiare quanto basta, una volta ogni 10-15 giorni. Se la temperatura è inferiore ai 10 gradi meglio non annaffiare. In primavera e in estate applicare un fertilizzante liquido sciolto nell’acqua di annaffiatura. Concimare unicamente la superficie.
Rinvasare ogni anno dopo la fioritura, quando occupa un vaso di 15-23 cm.
I segreti per fare in modo che l’aporocactus abbia anche un bellissimo aspetto:

  • non bagnarlo al momento di annaffiare: l’acqua lascia dei sedimenti sugli steli che incidono negativamente sull’aspetto della pianta. Le macchie si notano soprattutto quando l’acqua contiene del concime diluito.
  • Concimare prima della fioritura, con un prodotto ricco di potassio che favorisce la formazione dei boccioli
  • Non toccare gli steli striscianti: sono molto delicati, per questo è anche sconsigliabile spostare la pianta e annaffiarla con un annaffiatoio a collo stretto, per non dover spostare gli steli alla ricerca del substrato e per non bagnarli.
  • I cactus hanno bisogno di un substrato con torba vegetale e sabbia vulcanica, come ad esempio campo cactea, che inoltre contiene concime a lunga durata.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.