Asparagina (asparagus) – Varietà e consigli

L’asparagina è una pianta da vaso, in genere coltivata in appartamento oppure in serra. Nell’Italia centrale e meridionale si possono coltivare anche all’aperto, scegliendo posizioni riparate. In inverno resiste bene perchè il freddo sia moderato  (12/14 gradi), tuttavia la temperatura va mantenuta trai 20 e i 22 gradi.

La varietà asparagina myers è molto ornamentale e si adatta bene in casa. Gli steli sono ricoperti da un fogliame folto formato da ciuffi di rametti verdi. Il sistema radicale produce dei tuberi che sporgono dalla superficie del terriccio, i fiori sono di colore bianco rosato, come le altri felci appartenenti a questo genere. Anche questa varietà  non tollera una temperatura inferiore ai 10 gradi. L’asparagina Myers ha una crescita limitata, con un’altezza massima di 60 centimetri, e una larghezza di 50 centimetri.

Consigli: sistemare alla luce indiretta o in un luogo ombreggiato. In estate proteggere dai raggi diretti del sole. Bagnare regolarmente durante la stagione della crescita. Lasciare asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l’altra. In inverno fare riposare la pianta irrorandolo solo quanto basta per assicurare la crescita, e fare in modo che il fogliame non appassisca. L’umidità  è essenziale: collocare un sottovase con la ghiaina umida o infilare il vaso in uno più grande riempiendo (fra i due) di torba bagnata. Durante i mesi estivi concimare ogni 14/15 giorni. Rinvasare a primavera usando un terriccio a base di terra grassa. Se questo è a base di torba aggiungere una manciata di graniglia. Se le foglie ingialliscono troppo o cadono, significa che manca la luce. Tagliate le fronde danneggiate e correggere le condizioni ambientali. Malattie: il ragnetto rosso può rivelarsi molesto se l’umidità  è insufficiente. Se l’infestazione è lieve usare un’insetticida, altrimenti la pianta va eliminata perchè non guarisce più…

Asparagina Sprengeri: questa felce è una bella pianta da interni, con le foglie verde chiaro che crescono su fusti arcuati, formando una massa folta fin dalla base. E’ indicata sia come esemplare da vaso, sia coltivata in panieri (vasi pensili). Questa varietà  richiede meno cura delle altre. Nativa del Sud Africa, i fiori che produce sono profumati, e di colore rosa, seguiti da bacche color porpora. E’ in grado di sopportare una minima fino a 10 gradi centigradi.

Consigli: la temperatura ideale è però compresa dai 20 ai 22 gradi. Bagnare regolarmente durante la stagione vegetativa. Lasciar riposare la pianta in inverno, irrorandola quanto basta per assicurare la crescita. E’ essenziale una buona umidità : in estate è importante bagnare il fogliame ricordandosi di lasciarlo asciugare al riparo dal sole. Concimare le piante adulte ogni 14/15 giorni durante l’estate. Dividere le piante a primavera con un terriccio a base di terra grassa. Tutte le varietà  di asparagina detestano le esalazioni di gas o simili, anche il fumo delle sigarette! Il rischio è la caduta delle foglioline. I problemi sono i depositi salini, il ragnetto rosso, la cocciniglia (trattare con insetticidi). Foto: www.agraria.org