Cactus arachide

Si trova in commercio anche con il nome lobiva. Qualunque sia il nome, è resistente, facile da curare, con una crescita moderata, in grado di crescere bene anche in assenza di cure. All’inizio della crescita i fusti sono eretti, poi a mano a mano che diventano ricadenti si allungano. Ideale da coltivare in vaso come pensile.

I fusti formano un insieme fitto e molto decorativo per la massa di minute spine che emergono. A partire dall’inizio della primavera la pianta produce fiori rosso/arancione, e durano piuttosto a lungo. Per ottenere una fioritura massima il cactus arachide va mantenuto a una temperatura bassa. Collocare in una posizione ben illuminata da luce indiretta (predilige posizioni riparate dal bagliore del sole diretto).

Innaffiare bene durante la crescita, lasciando asciugare completamente la superficie della composta prima di bagnare di nuovo. Durante l’inverno occorre mantenere il terriccio molto asciutto. Bagnare solo quando necessario per evitare che la pianta appassisca. Concimare una volta al mese durante il periodo dello sviluppo con un fertilizzante per cactus. Rinvasare le piante costrette nel vaso alla fine della primavera utilizzando terriccio sempre per cactus, oppure una composta di torba e sabbia per orticoltura. I fusti di questa pianta sono fragili: per non danneggiare l’esemplare vanno maneggiati con attenzione. Quando si rinvasano indossare i guanti per evitare di pungersi. Ogni fusto rotto inserito in una composta di 1 parte di torba e 1 di sabbia attecchisce con facilità. Il calore eccessivo e l’umidità troppo elevata causa la morte della pianta.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.