Consigli per balconi e terrazze – 2

Durante i mesi invernali fa piacere vedere una bella composizione sul terrazzo o sul balcone: bisogna però avere l’accortezza di associare piante diverse con le stesse esigenze. Si può scegliere una composizione di 2 piante resistenti: una dalla corteccia bianca, e un’altra dalle foglie cuoriformi da collocare in un contenitore piuttosto largo e profondo.

Una possibilità è data dalla betula pendula (Youngii), un alberello decorativo che reggiunge l’altezza di 5 metri; la bellezza è nella sua corteccia, che si sfalda in striscie papiracee nel periodo invernale. Si innaffia se il vaso non riceve acqua piovana. In ogni caso annaffiare una volta ogni 10 giorni. Concimare dal mese di marzo al mese di settembre una volta ogni 20 giorni aggiungendo all’acqua delle innaffiature un concime universale. Il terreno deve essere fertile, umido e drenato. Un’associazione possibile è quella fra betulla pendula e osta fortunei, ma è indispensabile un contenitore di almeno 70 centimetri di diametro. Ai piedi della betulla si può piantare l’osta fortunei, che ha foglie cuoriformi decorativi di colore verde marginato di bianco o crema. I fiori di color lillà sono riuniti penduli e sbocciano in giugno.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.