Consigli per la pianta di ulivo coltivato in vaso

L’ulivo è la pianta mediterranea per eccellenza. Per la coltivazione dell’ulivo in giardino e le relative domande vi rimando alla pagina dedicata alla coltivazione dell’ulivo in generale. L’ulivo cresce bene anche in vaso purchè si rispettino queste particolari condizioni:

  • sia garantito un buon drenaggio
  • l’esposizione deve essere soleggiata, ma al riparo dai venti freddi.
  • annaffiature: le giovani piante devono essere irrigate con regolarità soprattutto nei primi 3/4 anni.
  • fertilizzante in primavera almeno 2 volte con prodotti azotati. Pacciamatura al piede per impedire la crescita di erbacee. Irrorare con un prodotto rameico a fine estate per prevenire attacchi fungini. Difendere dal freddo al piede con terricciato di letame. Potare con attenzione: la potatura rende le piante più soggette ai danni da freddo e deve essere sempre effettuata almeno una volta l’anno, prima o almeno dopo la stagione invernale.

Se la pianta di ulivo è coltivata in vaso ed è tenuta in terrazzo trovate informazioni più dettagliate nella pagina specifica consigli per l’ulivo in balcone.

39 pensieri riguardo “Consigli per la pianta di ulivo coltivato in vaso

  1. le piante giovani, soprattutto quelle ottenute da seme, sono piuttosto sensibili alla siccità. Quindi e’ opportuno intervenire di frequente nei periodi di siccità prolungata. Resiste alla siccità ma preferisce terreni freschi, ben drenati, senza ristagni d’acqua.

  2. ho un ulivo che mi hanno regalato l’anno scorso, che presenta dei bozzi neri sui rami, non riesco a capire se e un parassita una malattia o qualcos’altro potete aiutarmi?

  3. ho un ulivo che mi hanno regalato l’anno scorso, che presenta dei bozzi neri sui rami, non riesco a capire se e un parassita una malattia o qualcos’altro potete aiutarmi?

  4. salve, prima di scrivervi ho letto molto risposte e mi hanno dato molto aiuto, il mio problema che ho un ulivo alto circa 4 mt ediametro 50 cm da due anni ho perso le foglie masempre ricreciute, ma questanno me l hanno potato quasi a zero nel mese di settembre per tutto l inverno ho avuto le foglie ma adesso sono sparite tutte, il problema che nn buttano foglie nuove, ho visto che la corteccia si sta staccando su due rami grossi , e sta solo buttando dei germogli alla base. e’ forse morto? devo aspettare ancora? aiutoooo l havevo pagato 2000 euro. grazie per l attenzione.

  5. salve, prima di scrivervi ho letto molto risposte e mi hanno dato molto aiuto, il mio problema che ho un ulivo alto circa 4 mt ediametro 50 cm da due anni ho perso le foglie masempre ricreciute, ma questanno me l hanno potato quasi a zero nel mese di settembre per tutto l inverno ho avuto le foglie ma adesso sono sparite tutte, il problema che nn buttano foglie nuove, ho visto che la corteccia si sta staccando su due rami grossi , e sta solo buttando dei germogli alla base. e’ forse morto? devo aspettare ancora? aiutoooo l havevo pagato 2000 euro. grazie per l attenzione.

  6. @matteo
    se l’ulivo sta buttando dei germogli non credo sia morto come dici, però io lo farei vedere dato il costo che ha avuto. Anche riguardo la corteccia: l’ulivo come sai cresce bene anche in vaso, però bisogna garantire soprattutto un buon drenaggio, esposizione in pieno sole ma riparato da venti freddi. Dare del fertilizzante in primavera almeno 2 volte all’anno con prodotti azotati; irrorare con prodotto ramaico a fine estate per prevenire attacchi fungini. Potare con attenzione, la potatura deve essere effettuata almeno una volta all’anno, prima o certamente dopo la stagione invernale. Poi vi sono le malattie e i parassiti come la cocciniglia grande dell’ulivo, la mosca dell’ulivo, l’occhio di pavone dell’ulivo, la rogna dell’ulivo. Quindi ti consiglio di farlo vedere se non sei in grado di riconoscerlo tu.

  7. @matteo
    se l’ulivo sta buttando dei germogli non credo sia morto come dici, però io lo farei vedere dato il costo che ha avuto. Anche riguardo la corteccia: l’ulivo come sai cresce bene anche in vaso, però bisogna garantire soprattutto un buon drenaggio, esposizione in pieno sole ma riparato da venti freddi. Dare del fertilizzante in primavera almeno 2 volte all’anno con prodotti azotati; irrorare con prodotto ramaico a fine estate per prevenire attacchi fungini. Potare con attenzione, la potatura deve essere effettuata almeno una volta all’anno, prima o certamente dopo la stagione invernale. Poi vi sono le malattie e i parassiti come la cocciniglia grande dell’ulivo, la mosca dell’ulivo, l’occhio di pavone dell’ulivo, la rogna dell’ulivo. Quindi ti consiglio di farlo vedere se non sei in grado di riconoscerlo tu.

  8. Salve! Vorrei chiedere cosa fare per i miei ulivini in vaso. Tutti hanno le punte delle foglie che si seccano (in modo uniforme). Ho letto nello storico degli interventi diverse versioni ma non ho capito in sostanza cosa fare: tagliare la parte secca? Concimare ? e con cosa? reinvasare? inaffiarli molto o poco? Abito a Bologna e i vasi sono esposti bene, a sud.
    Grazie e complimenti per il sito!

  9. Salve! Vorrei chiedere cosa fare per i miei ulivini in vaso. Tutti hanno le punte delle foglie che si seccano (in modo uniforme). Ho letto nello storico degli interventi diverse versioni ma non ho capito in sostanza cosa fare: tagliare la parte secca? Concimare ? e con cosa? reinvasare? inaffiarli molto o poco? Abito a Bologna e i vasi sono esposti bene, a sud.
    Grazie e complimenti per il sito!

  10. L’ulivo richiede una posizione in pieno sole, riparata nelle zone a clima più freddo (non resiste a temperature molto basse). Riguardo l’annaffiatura se in vaso va innaffiato almeno una volta alla settimana. Le piante giovani sono piuttosto sensibili alla siccità, è opportuno intervenire di frequente nei periodi di siccità. Durante e dopo la fioritura l’ulivo va irrigato abbondantemente, in modo da sostenere lo sviluppo vegetativo della pianta. Passata la fioritura, si può invece provvedere alla potatura a verde, tagliando i rami orientati verso l’interno e i succhioni orientali. La rinvasatura si effettua in primavera, ogni 2/3 anni, secondo la grandezza della pianta, con terra fertile, torba e sabbia. Ogni 20/30 giorni aggiungere all’acqua di irrigazione un fertilizzante complesso idrosolubile (dose minima). La collocazione ideale è vicino a un muro della casa che sia esposto a sud.

  11. ciao!
    mi hanno regalato a maggio un alberello di ulivo di 20 cm con piccole olive. l’ho messo in un grande vaso sul terrazzo. in 5 mesi ha perso quasi tutte le olivette e alcuni rami (2 centrali) si sono allungati fino a 110 cm. gli altri sono alcora di 20 cm.
    è normale? devo potare i rami lunghi? aspetto l’inverno? devo inviare una foto? fatemi sapere qualcosa. grazie.

    1. La pianta d’ulivo in vaso se si vuole che cresca in salute bisogna che il terriccio sia composto da terra fertile, torba e sabbia ben drenati. Il vaso deve essere grande poco più rispetto alla chioma e la zolla.
      La pianta va messa a dimora in primavera. Richiede una posizione in pieno sole, riparata nelle zone a cima più freddo.
      Rinvasatura a primavera, ogni 2/3 anni.
      Tolleratura: eliminare i rami secchi, danneggiati o troppo fitti (si può fare anche in autunno/inverno).
      Quando potarlo: se i rami sono troppo affastellati, a febbraio è il momento di potarlo. La chioma deve essere il più possibile arieggiata, cioè va tagliata a nido, in modo da dare la forma a calice lasciando il più possibile vuota la parte interna. Quando la temperatura salirà potrete mettere l’ulivo sul balcone, ma ricordate sempre che questa pianta preferisce i climi miti, e la collocazione ideale è vicino a un muro che sia esposto a sud.

  12. salve ho un albero di ulivo con tronco grande, da qualche tempo, su alcuni rami si sta staccando la corteccia gonfiandosi. preciso che abito in provincia di Torino.

    ringrazio anticipatamente in attesa di una risposta

  13. Ho un ulivo in un tino di legno del diametro di 80 cm.La pianta è su un terrazzo esposto a nord.Quest’anno mi ha fatto una quantità di fiori indescrivibile, ma sono seccati tutti. Quale potrebbe essere la causa o in che cosa sbaglio? Grazie infinite. Roberto da Bologna.

    1. I fiori dell’ulivo sbocciano sui rami di un anno, e la fioritura avviene da aprile a giugno. L’impollinazione avviene per mezzo del vento. Non tutti i fiori che si formano producono il frutto, e infatti si ha una notevole caduta di fiori nel periodo che segue la fecondazione. L’aborto dell’ovario è frequente, e meno del 10% dei fiori arriva a completa maturazione, e alla formazione di frutti. Il fiore contiene sia gli organi sessuali maschili, sia quelli femminili, il che consentirebbe l’autofecondazione. Tuttavia la maggior parte delle varietà è autosterile perchè la fecondazione deve avvenire in maniera incrociata, per cui in un appezzamento ci devono essere piante maschili impollinanti e piante femminili. Per mezzo del vento avviene anche tra piante a notevole distanza. L’ulivo va soggetto all’alternazione di produzione, l’anno prossimo andrà meglio.

  14. Abito a Verona ,ho un olivo sul balcone in posizione soleggiata . Il vaso ha un diametro di 40 cm e la pianta e’ alta circa un metro e mezzo. Mi è stata regalata venti giorni fa e negli ultimi giorni presenta delle foglie gialle che si seccano e cadono. Sto sbagliando qualche cosa ? Forse con l’irrigazione
    ? Grazie

    1. Per garantire all’ulivo una vita sana e rigogliosa sono fondamentali un buon terreno, una esposizione soleggiata e sopratutto un buon drenaggio poichè non ama i ristagni di acqua. L’esposizione migliore è quella soleggiata ma ben riparata dal vento. La somministrazione di acqua deve essere regolari, lasciando asciugare la terra tra un’irrigazione e l’altra, tastando il terreno per regolarsi. Controllare anche malattie e parassiti, come per esempio la cocciniglia che produce danni su rami, rametti e foglie, con defogliazione, diseccamento.

    1. Il periodo ideale per potare l’ulivo è verso fine inverno, inizio primavera. Potare è uno degli interventi utili per mantenere in perfetto stato la chioma. Oltre ai tagli mirati, l’ulivo richiede però anche altri interventi colturali, tra cui una corretta concimazione e un’attenta prevenzione alle malattie. Sulla potatura è possibile dare solamente criteri di massima, non con consigli dettagliati. Perchè potare? Gli obiettivi: mantenere la piena efficienza della chioma, favorire un elevato rapporto tra superficie fogliare e legno, permettere una buona circolazione dell’aria e un’efficace esposizione della chioma alla luce. Per soddisfare queste esigenze la potatura dovrà tenere conto del naturale modo di vegetare della specie. Questa pianta va seguita annualmente perciò sono richieste conoscenza e pratica nel potare, e sopratutto buono spirito di osservazione. Si può diventare buoni potatori osservando operare le persone più esperte, senza sopravvalutare i loro consigli!

  15. Ho un piccolo ulivo, alto circa 50 cm.,sul balcone, perche’ le foglie tendono ad accartocciarsi? Grazie.

  16. Salve vorrei chiedere quanto deve essere grande il vaso per porvi un ulivo. Secondo voi è possibile invasettare la pianta a settembre? Mi trovo in Sardegna, costa orientale?

  17. L’ulivo richiede una posizione in pieno sole, riparata nelle zone a clima più freddo (non resiste a temperature molto basse). Riguardo l’annaffiatura se in vaso va innaffiato almeno una volta alla settimana. Le piante giovani sono piuttosto sensibili alla siccità, è opportuno intervenire di frequente nei periodi di siccità. Durante e dopo la fioritura l’ulivo va irrigato abbondantemente, in modo da sostenere lo sviluppo vegetativo della pianta. Passata la fioritura, si può invece provvedere alla potatura a verde, tagliando i rami orientati verso l’interno e i succhioni orientali. La rinvasatura si effettua in primavera, ogni 2/3 anni, secondo la grandezza della pianta, con terra fertile, torba e sabbia. Ogni 20/30 giorni aggiungere all’acqua di irrigazione un fertilizzante complesso idrosolubile (dose minima). La collocazione ideale è vicino a un muro della casa che sia esposto a sud.

  18. ciao!
    mi hanno regalato a maggio un alberello di ulivo di 20 cm con piccole olive. l’ho messo in un grande vaso sul terrazzo. in 5 mesi ha perso quasi tutte le olivette e alcuni rami (2 centrali) si sono allungati fino a 110 cm. gli altri sono alcora di 20 cm.
    è normale? devo potare i rami lunghi? aspetto l’inverno? devo inviare una foto? fatemi sapere qualcosa. grazie.

    1. La pianta d’ulivo in vaso se si vuole che cresca in salute bisogna che il terriccio sia composto da terra fertile, torba e sabbia ben drenati. Il vaso deve essere grande poco più rispetto alla chioma e la zolla.
      La pianta va messa a dimora in primavera. Richiede una posizione in pieno sole, riparata nelle zone a cima più freddo.
      Rinvasatura a primavera, ogni 2/3 anni.
      Tolleratura: eliminare i rami secchi, danneggiati o troppo fitti (si può fare anche in autunno/inverno).
      Quando potarlo: se i rami sono troppo affastellati, a febbraio è il momento di potarlo. La chioma deve essere il più possibile arieggiata, cioè va tagliata a nido, in modo da dare la forma a calice lasciando il più possibile vuota la parte interna. Quando la temperatura salirà potrete mettere l’ulivo sul balcone, ma ricordate sempre che questa pianta preferisce i climi miti, e la collocazione ideale è vicino a un muro che sia esposto a sud.

  19. salve ho un albero di ulivo con tronco grande, da qualche tempo, su alcuni rami si sta staccando la corteccia gonfiandosi. preciso che abito in provincia di Torino.

    ringrazio anticipatamente in attesa di una risposta

  20. le piante giovani, soprattutto quelle ottenute da seme, sono piuttosto sensibili alla siccità. Quindi e’ opportuno intervenire di frequente nei periodi di siccità prolungata. Resiste alla siccità ma preferisce terreni freschi, ben drenati, senza ristagni d’acqua.

  21. Abito a Verona ,ho un olivo sul balcone in posizione soleggiata . Il vaso ha un diametro di 40 cm e la pianta e’ alta circa un metro e mezzo. Mi è stata regalata venti giorni fa e negli ultimi giorni presenta delle foglie gialle che si seccano e cadono. Sto sbagliando qualche cosa ? Forse con l’irrigazione
    ? Grazie

    1. Per garantire all’ulivo una vita sana e rigogliosa sono fondamentali un buon terreno, una esposizione soleggiata e sopratutto un buon drenaggio poichè non ama i ristagni di acqua. L’esposizione migliore è quella soleggiata ma ben riparata dal vento. La somministrazione di acqua deve essere regolari, lasciando asciugare la terra tra un’irrigazione e l’altra, tastando il terreno per regolarsi. Controllare anche malattie e parassiti, come per esempio la cocciniglia che produce danni su rami, rametti e foglie, con defogliazione, diseccamento.

  22. Ho un ulivo in un tino di legno del diametro di 80 cm.La pianta è su un terrazzo esposto a nord.Quest’anno mi ha fatto una quantità di fiori indescrivibile, ma sono seccati tutti. Quale potrebbe essere la causa o in che cosa sbaglio? Grazie infinite. Roberto da Bologna.

    1. I fiori dell’ulivo sbocciano sui rami di un anno, e la fioritura avviene da aprile a giugno. L’impollinazione avviene per mezzo del vento. Non tutti i fiori che si formano producono il frutto, e infatti si ha una notevole caduta di fiori nel periodo che segue la fecondazione. L’aborto dell’ovario è frequente, e meno del 10% dei fiori arriva a completa maturazione, e alla formazione di frutti. Il fiore contiene sia gli organi sessuali maschili, sia quelli femminili, il che consentirebbe l’autofecondazione. Tuttavia la maggior parte delle varietà è autosterile perchè la fecondazione deve avvenire in maniera incrociata, per cui in un appezzamento ci devono essere piante maschili impollinanti e piante femminili. Per mezzo del vento avviene anche tra piante a notevole distanza. L’ulivo va soggetto all’alternazione di produzione, l’anno prossimo andrà meglio.

  23. Salve vorrei chiedere quanto deve essere grande il vaso per porvi un ulivo. Secondo voi è possibile invasettare la pianta a settembre? Mi trovo in Sardegna, costa orientale?

    1. Il periodo ideale per potare l’ulivo è verso fine inverno, inizio primavera. Potare è uno degli interventi utili per mantenere in perfetto stato la chioma. Oltre ai tagli mirati, l’ulivo richiede però anche altri interventi colturali, tra cui una corretta concimazione e un’attenta prevenzione alle malattie. Sulla potatura è possibile dare solamente criteri di massima, non con consigli dettagliati. Perchè potare? Gli obiettivi: mantenere la piena efficienza della chioma, favorire un elevato rapporto tra superficie fogliare e legno, permettere una buona circolazione dell’aria e un’efficace esposizione della chioma alla luce. Per soddisfare queste esigenze la potatura dovrà tenere conto del naturale modo di vegetare della specie. Questa pianta va seguita annualmente perciò sono richieste conoscenza e pratica nel potare, e sopratutto buono spirito di osservazione. Si può diventare buoni potatori osservando operare le persone più esperte, senza sopravvalutare i loro consigli!

  24. Ho un piccolo ulivo, alto circa 50 cm.,sul balcone, perche’ le foglie tendono ad accartocciarsi? Grazie.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.