Geranio edera: una cascata di fiori

Il geranio edera pelarganium peltatum (ovvero: che si allunga!) può raggiungere i 2 metri di lunghezza. Ha foglie lucide, piuttosto carnose. I fiori possono essere semplici o doppi, con colori che vanno dal cremisi a diverse tonalità di rosa, rosso e malva, fino ad alcune varietà con fiori bicolore o con fogliame variegato.

Le varietà di gerani edera e semiedera possono avere fiori semplici, doppi o semidoppi. Fra i primi: Balcon Imperial e Decora Imperial (o fiore rosso), Balcon Rosa, Balcon Lilla. Fra i semidoppi si trovano: la bella donna rosa, la lambada rosa intensa. Le varietà più resistentialla pioggia (e più fioriere) sono quelle a fiore semplice. Le varietà a fiore doppio sono molto belle ma generalmente la quantità e la frequenza dei fiori prodotti è inferiore.

Il geranio edera è bello come pianta ricadente in un vaso su finestre, balconi e terrazze. La messa a dimora si effettua in maggio con subastro ben drenato composto da 2/3 di terra da giardino e 1/3 di torba o terriccio di foglie concimato con 30 grammi di fertilizzante. In primavera/estate, una volta alla settimana, aggiungere all’acqua di irrigazione 10 grammi di concime complesso per decalitro.

Condizioni climatiche: i gerani edera hanno bisogno di molta luminosità e sopportano bene anche il pieno sole, soprattutto nelle zone a clima secco e ventilato. Sono resistenti alle alte temperature (il clima non deve essere umido). Le innaffiature devono essere frequenti in estate, diradandole in autunno. In inverno mantenere appena umido il subastro, eliminare le infiorescenze appassite e le foglie secche. Nelle regioni a clima mite i gerani possono essere tenuti sempre all’aperto riducendo concimazioni e annaffiature. Nelle regioni a inverno freddo vanno riaprati in ambienti freschi easciutti.

Sia per questi ultimi sia per i gerani tenuti all’aperto, alla ripresa vegetativa (in marzo/aprile) effettuare una spuntata – anche energica – dei rami. Con ristagni di acqua o di umidità troppo elevata i gerani ad edera spesso vengono attaccati, soprattutto in primavera, da funghi che provocano muffa grigio-ruggine e marciumi alle radici: in questo caso sospendere temporaneamente le annaffiature e trattare con funghicidi.

Quando si comprano questi fiori, scegliere piante sane, con foglie integre e guardare la distanza sul fusto tra una foglia e l’altra: non devono essere troppo lunghi.

61 thoughts on “Geranio edera: una cascata di fiori

  1. Salve, vorrei avere un balcone proprio come questo qui in foto! volevo un consiglio: quali vasi (di quale diametro in cm) o quale cassette (lunghezza in cm) bisogna avere per coltivare sul balcone i gerani Parigini? grazie

    1. Scusatemi tutti,però a me i boccioli del parigino mi vengono già secchi e quindi non fioriscono.
      Chi mi spiega il problema????

      Ciao a tutti,Lucas da Padova

  2. Salve!
    Ho comprato dei gerani edera (quelli che scendono per l’appunto); erano poco fioriti, ora affatto!
    O meglio, i germogli nascono gia’ secchi, cosa posso fare?
    Grazie per un suo consiglio.
    Saluti

  3. vorrei sapere la differenza tra geranio edera e geranio parigino. Grazie per l’attenzione rivoltami. Saluti

  4. @Fabio
    la differenza tra geranio edera e geranio pariggino pelargonium peltatum, conosciuto come “geranio edera” è un ricadente o semirampicante, il che rende ideale per riempire di fiori balconi e terrazzi. Ottimale come piante ricadenti, striscianti, possono essere anche utilizzate con tutori per cultivare piante a forma di piramide. Ha foglie carnose ma lisce e brillanti, hanno bisogno di un’esposizione soleggiata, di concime liquida una volta alla settimana, e di potatura per controllare la forma.
    Il pelargonium varietà Villa de Paris (geranio parigino), ha foglie e fiori più piccoli e una scelta di colori più limitata, rosso, rosa, viola. E’ più generosa nella fioritura rispetto al geranio edera ma più impegnativo nella manutenzione, è da preferire nel caso il balcone sia esposto a mezza ombra. Differiscono tra loro per l’aspetto e per il tipo di foglia: conoscerli sarà utile per sistemarli nel luogo ideale e godere della loro bellezza.

  5. non mi sembra vero che i parigini vogliano meno sole rispetto ai gerani edera: non è invece vero il contrario?

  6.  nel mio  balcone  dalle ore 10.00   alle ore 19 .00 prende tanto sole sono costretta ad abbassare la tenda volevo sapere se posso mettere i geranei edera………..altrimenti cosa  grazie 

  7. volevo sapere la differenza tra edera eedera bis io vivo a biella e volevo sapere che tipo di geranio mi consigliate per il mio terrazzo. Per l”inverno come posso fare per salvarlidal freddo? ditemi tutto per ottenere risultati come nelle foto grazie

  8. ciao,io ho comprato dei gerani edere e vorrei sapere se li devo invasare dritti o se per aiutarli li devo sistemare un’po inclinati verso l’esterno del vaso. Grazie.

  9. Riguardo come piantare il geranio a edera puoi farlo come vuoi, ma per far sì che si formino dei bei cuscini ricadenti, leggermente inclinati devi mettere più di una pianta, altrimenti rimane il vuoto al centro. Usa un buon terriccio universale.

    1. É un paio di anni che i miei parigini vengo mangiati dalle rughe ad agosto le piante sono da buttare.Volevo riprovare a comprarli cosa possa fare per prevenire assalto delle rughe? Premetto che sono al sole dalle 14 in poi ombreggiati dalla tenda.Grazie

  10. Buonasera,
    Avrei bisogno di un consiglio urgente…
    Sono un appassionata di gerani che tengo sul mio balcone esposto a Nord di Roma. Ne ho di due tipi “zonali” ed “edera”.
    Purtroppo la neve che ha abbondantemente imbiamcato la città ha bruciato molti delle mie piante che erano in ottimo stato, con foglie verdi brillanti e fiori.
    Come posso evitare di perderle? Ci tengo moltissimo, alcune piante provengono da coltivazioni di mia madre, che purtroppo ho perso ma da cui ho ereditato l’amore per le piante e per queste in particolare.
    Cosa mi consigliate????
    Potare? Le piante sono state quasi completamente sommerse dalla neve prima che potessi metterle in salvo.
    Grazie
    Francesca Roma

    1. Purtroppo anche nelle regioni a clima mite è stato molto freddo, non posso assicurarti che potrai recuperare i tuoi bei gerani. Posso solo consigliarti dei tagli di ringiovanimento se non è tutto perduto. Dopo l’inverno, verso la fine di febbraio/inizio marzo, le piante che hanno passato condizioni “estreme” devono essere ripulite attraverso tagli di potatura, eliminando le parti secche, malate e ammuffite della pianta. Quindi si può procedere allo sfoltimento e al ringiovanimento accorciando i rami più lunghi. Abbassare con una potatura decisa, a 15/20cm di altezza dal terreno tutta la vegetazione. Se le piante non sono state rinvasate in autunno, devono essere travasate.

  11. Desidererei aver delle cascate di Gerani Bianchi tipo Edera.- Ogni anno tento ma con scarsi risultati.
    Sarebbero da porre in grandi vasi esposti al sole.
    Ogni qualvolta mi recao da amici in Svizzera invidio i loro gerani esposti in maniera meravigliosa.
    Cosa debbo fare per avere gli stessi risultati ?
    Dove posso acquistarli ?
    Avrei necessita di averne cvirca 100.-
    Quale prezzo mi consiglia ?
    Grato per una sua gentile risposta.

    Cordialmente,

    A.Santi

    1. Pensare agli spelendidi davanzali fioriti che frequentemente si vedono in alcune abitazioni fa venire voglia. Il geranio è una pianta rustica che si adatta a molti ambienti, e quando non prospera, probabilmente c’è qualcosa di non corretto nelle condizioni ambientali o nelle pratiche culturali (annaffiatura, concimazione, condizioni fitosanitarie). Bisogna innanzitutto che le pianta abbia una buona esposizione al sole: ha bisogno di molta luce per crescere in modo rigoglioso. Innaffiature moderate: tollera meglio una certa secchezza piuttosto che un ristagno d’acqua. Deve essere più abbondante durante i mesi più caldi (annaffiare ogni 2/3 giorni se è in fiore). Bisogna usare substrato leggero per piante da terrazza, con un buon drenaggio, e per ottenere piante rigogliose e abbondanti fioriture è fondamentale nutrirle correttamente utilizzando concimi specifici e di elevata qualità (ad esempio Baysol nutrimento gerani, un prodotto studiato per queste specie). Però è importante non superare la dose descritta sull’etichetta. Uno scorretto impiego dei concimi può provocare danni alle piante. Non bagnare mai le foglie con la soluzione, e inumidire il terreno prima di concimare.
      Per quanto riguarda dove acquistarle: le piante di geranio sono disponibili dalla metà di marzo a maggio inoltrato presso i garden centre e vivaisti, il prezzo cambia.

  12. Ho comprato poco tempo fa un vaso di gerani al supermarket Conad di Vasto.
    A Quanto sembra,i gerani sono parigini.
    L’unico dubbio e quello che hanno i fiori appassiti e anche con il concime specifico la situazione non migliora per niente.
    Con l’arrivo di maggio i fiori sono ricominciati ad uscire ma dopo qualche ora sotto al sole,ahimè,i boccioli diventavano di un giallo ocra e seccavano di conseguenza.
    Ho provato a chiedere consigli a mio zio ma con:fondi di caffè,concimi,sole,ombra,addirittura il rivaso in un vaso di terracotta di circa settanta cm di diametro la parte piu larga!!!!
    Sono disperato poichè mi dispiace vedere una pianta soffrire cosi e mi sono documentato su wikipedia che spiega che ci sono dei parassiti simili a farfalline che danneggiano la pianta mangiando il fusto e persino le radici interne.Ho quindi provato a testare insetticidi particolari alla pianta che ora ne risente ancora di piu.
    SOno disperato e voglio che qualcuno mi risponda sul sito e almeno pronare!
    Ciao a tutti!!!
    Laccetti Lorenzo da Vasto (CH)

    1. E’ importante evidenziare che uno scorretto impiego di concimi può provocare dnni alle piante, come pure insetticidi particolari, se non si è sicuri della malattia o della “farfallina”. Il nemico del geranio parigino è la mosca africana: un parassita letale, che una volta che colpisce la pianta non lascia scampo. Il deperimento del tuo geranio sarà stato dovuto a tanti fattori: vaso troppo grande rispetto alla pianta (i ricadenti vanno meglio in cassette un po’ profonde). Il terriccio ideale è con torba alleggerita con sabbia, oppure costituita con 3 parti di torba e 2 parti di terriccio normale. Concimare con un concime liquido sciolto nell’acqua dell’innaffiatura una volta al mese. Per tutto il periodo della fioritura è assai importante togliere foglie e fiori via via che appassiscono: se lasciati sulla pianta la fanno indebolire e la fioritura risulterà stentata. Non bagnare la pianta quando è al sole: le goccie possono provocare bruciature. Ora, se sono ancora così brutti, prova a tagliare un po’ e poi segui questi consigli e darai il concime consigliato (One Natural Explosion)

  13. Buongiorno , una semplice domanda io vivo a Bassano del Grappa in collina e con me i miei gerani edera ora credo sia tempo di ripararli dal freddo volevo sapere se è suficente metterli in un angolo riparato della terrazza e coprirli con i teli anti gelo e ogni quanto io debba dar loro da bere durante la stagione fredda. La ringrazio da ora per l’aiuto

  14. buongiorno! ho dei gerani parigini che non si allungano ho messo del concime li ho trattati con insetticida per la maledetta farfallina cosa devo fare? dove sbaglio? purtroppo i miei balconi sono sempre soleggiati la ringrazio

    1. Per fortuna il geranio è una pianta molto rustica, che si adatta a molti ambienti, probabilmente c’è qualcosa di non corretto nelle condzioni ambientali o nelle pratiche colturali come annaffiatura, concimazione, condizioni fitosanitarie. Il geranio ha bisogno di molta luce per crescere in modo rigoglioso, anche di una buona esposizione al sole (esposto al sud, a sud-est, o sud-ovest). Inoltre bisogna annaffiare regolarmente, e non deve essere infestato dai parassiti o attaccati da malattie: non è solo il lepidottero dei gerani (cacyreus marshalli) che causa notevoli danni ai gerani. La messa a dimora deve essere effettuata con un substrato ben drenato durante la fioritura. Integrare con un concime liquido come vanity piante fiorite (10 gocce per litro d’acqua), oppure ogni 7/10 giorni con Babylon Gerani piante fiorite (1 tappo per 4 litri d’acqua diluito nell’acqua di irrigazione). E’ importante evidenziare che uno scorretto impiego dei concimi può provocare dnni, quindi fare attenzione ai dosaggi, e leggere attentamente i dosaggi consigliati anche sull’etichetta. Eliminare infiorescenze appassite, e le foglie secche o danneggiate, pian piano gli steli si allungheranno.

  15. Buongiorno! Grazie di avermi risposto Ho un’amica che mi ha confermato che usa della candeggina nell’acqua per annaffiare e ogni mese mette un panetto di lievito in 5 l d’acqua per concimare i gerani Se vedi che gerani che ha Sarà matta, bugiarda chissà????????

  16. HO BISOGNO DI AIUTO, I MIEI GERANI EDERA NON RIESCONO A FIORIRE, HANNO I NUOVI BOCCIOLI CHE SI SECCANO.
    COSA POSSO FARE? GRAZIE

  17. buonasera, le pastiglie le avevo messe circa un mese fa (tra l’altro mi è stato detto che da quest’anno non ci sono più in commercio); ma questo
    sembra un problema diverso perchè la pianta sta bene, o almeno così sembra.
    grazie saluti

  18. buonasera, le pastiglie le avevo messe circa un mese fa (tra l’altro mi è stato detto che da quest’anno non ci sono più in commercio); ma questo
    sembra un problema diverso perchè la pianta sta bene, o almeno così sembra.
    grazie saluti

  19. c’è anche un sistema con aglio e cipolla che tiene lontani da afidi, alle rose, a me non viene niente, sulle rose ed ho provato anche hai
    gerani zonali che avevo problemi del bruco che poi si forma farfalina,
    che mi crea in nero del gambo, ho provato hai mie gerani, ed funziona a
    tenere lontano si prende 3 spicchi di aglio ed mezzo cipolla circa
    ho pesti ho frulli un po’ ed lasciare 3 e 4 giorni a macerare ed poi versare un contenitore un normale spruzzatore anche vecchio che hai comprato per i vetri, ed usare il colino da filtrare più fine meglio,
    ad es. colino di plastica che più, usando anche libuto inserire del
    contenitore con acqua ed spruzzare sulla pianta almeno ogni settimana.
    il resto del aglio e cipolla lo rimetti di nuovo a macerare ed lungare
    con acqua di nuovo in giro quando diventa vecchio 10 o 15 giorni buttarlo sopra alla pianta che lascia lodore.
    ho sempre sentito dire, aglio ed cipolla contro i parasiti ed ho provato se funziona hai miei gerani ed le rose, ed ho provato
    anche alle formiche vengono uccisi, perché aglio e cippolla e simile al alcol, si sa che alcol brucia le formiche.
    io aggiungo un anche liquido di Marsiglia appena poco un goccio tanto che sia che rende scivoloso, alla pianta ed lo lucida.
    per spolverare la piante da appartamento acqua e un leggiero sapone di marsiglia spruzzando sulla pianta lo rende pulita 2 0 3 giorni di seguito ed lo vedi che splende come se avessi fatto con boboletta sprai
    ucida pianta da appartamento classico in commercio pronto uso.
    il pronto uso sprai appartamento manda un l’ odore che in vece usando
    il sapone di marsiglia non l’ ascia il l ‘odore specialmente nei mesi
    invernali. provatelo
    si c ‘è anche olio bianco, ma puoi fare anche in quello modo acqua e sapone, più naturale.

  20. Salve! volevo sapere tra il parigino e l’edera quale geranio è ideale per un balcone in Sicilia esposto ad est in estate con solo fino a l’una e poi tutta ombra. Il mio desiderio è quello di avere quei cespugli gonfi che ricadono da balconiere ..come devo posizionare i vasi sulla ringhiera? Grazie

  21.  nel mio  balcone  dalle ore 10.00   alle ore 19 .00 prende tanto sole sono costretta ad abbassare la tenda volevo sapere se posso mettere i geranei edera………..altrimenti cosa  grazie 

  22. non mi sembra vero che i parigini vogliano meno sole rispetto ai gerani edera: non è invece vero il contrario?

  23. volevo sapere la differenza tra edera eedera bis io vivo a biella e volevo sapere che tipo di geranio mi consigliate per il mio terrazzo. Per l”inverno come posso fare per salvarlidal freddo? ditemi tutto per ottenere risultati come nelle foto grazie

  24. @Fabio
    la differenza tra geranio edera e geranio pariggino pelargonium peltatum, conosciuto come “geranio edera” è un ricadente o semirampicante, il che rende ideale per riempire di fiori balconi e terrazzi. Ottimale come piante ricadenti, striscianti, possono essere anche utilizzate con tutori per cultivare piante a forma di piramide. Ha foglie carnose ma lisce e brillanti, hanno bisogno di un’esposizione soleggiata, di concime liquida una volta alla settimana, e di potatura per controllare la forma.
    Il pelargonium varietà Villa de Paris (geranio parigino), ha foglie e fiori più piccoli e una scelta di colori più limitata, rosso, rosa, viola. E’ più generosa nella fioritura rispetto al geranio edera ma più impegnativo nella manutenzione, è da preferire nel caso il balcone sia esposto a mezza ombra. Differiscono tra loro per l’aspetto e per il tipo di foglia: conoscerli sarà utile per sistemarli nel luogo ideale e godere della loro bellezza.

  25. vorrei sapere la differenza tra geranio edera e geranio parigino. Grazie per l’attenzione rivoltami. Saluti

  26. Salve, vorrei avere un balcone proprio come questo qui in foto! volevo un consiglio: quali vasi (di quale diametro in cm) o quale cassette (lunghezza in cm) bisogna avere per coltivare sul balcone i gerani Parigini? grazie

    1. Scusatemi tutti,però a me i boccioli del parigino mi vengono già secchi e quindi non fioriscono.
      Chi mi spiega il problema????

      Ciao a tutti,Lucas da Padova

  27. Desidererei aver delle cascate di Gerani Bianchi tipo Edera.- Ogni anno tento ma con scarsi risultati.
    Sarebbero da porre in grandi vasi esposti al sole.
    Ogni qualvolta mi recao da amici in Svizzera invidio i loro gerani esposti in maniera meravigliosa.
    Cosa debbo fare per avere gli stessi risultati ?
    Dove posso acquistarli ?
    Avrei necessita di averne cvirca 100.-
    Quale prezzo mi consiglia ?
    Grato per una sua gentile risposta.

    Cordialmente,

    A.Santi

    1. Pensare agli spelendidi davanzali fioriti che frequentemente si vedono in alcune abitazioni fa venire voglia. Il geranio è una pianta rustica che si adatta a molti ambienti, e quando non prospera, probabilmente c’è qualcosa di non corretto nelle condizioni ambientali o nelle pratiche culturali (annaffiatura, concimazione, condizioni fitosanitarie). Bisogna innanzitutto che le pianta abbia una buona esposizione al sole: ha bisogno di molta luce per crescere in modo rigoglioso. Innaffiature moderate: tollera meglio una certa secchezza piuttosto che un ristagno d’acqua. Deve essere più abbondante durante i mesi più caldi (annaffiare ogni 2/3 giorni se è in fiore). Bisogna usare substrato leggero per piante da terrazza, con un buon drenaggio, e per ottenere piante rigogliose e abbondanti fioriture è fondamentale nutrirle correttamente utilizzando concimi specifici e di elevata qualità (ad esempio Baysol nutrimento gerani, un prodotto studiato per queste specie). Però è importante non superare la dose descritta sull’etichetta. Uno scorretto impiego dei concimi può provocare danni alle piante. Non bagnare mai le foglie con la soluzione, e inumidire il terreno prima di concimare.
      Per quanto riguarda dove acquistarle: le piante di geranio sono disponibili dalla metà di marzo a maggio inoltrato presso i garden centre e vivaisti, il prezzo cambia.

  28. Salve!
    Ho comprato dei gerani edera (quelli che scendono per l’appunto); erano poco fioriti, ora affatto!
    O meglio, i germogli nascono gia’ secchi, cosa posso fare?
    Grazie per un suo consiglio.
    Saluti

  29. Riguardo come piantare il geranio a edera puoi farlo come vuoi, ma per far sì che si formino dei bei cuscini ricadenti, leggermente inclinati devi mettere più di una pianta, altrimenti rimane il vuoto al centro. Usa un buon terriccio universale.

  30. ciao,io ho comprato dei gerani edere e vorrei sapere se li devo invasare dritti o se per aiutarli li devo sistemare un’po inclinati verso l’esterno del vaso. Grazie.

  31. Buongiorno! Grazie di avermi risposto Ho un’amica che mi ha confermato che usa della candeggina nell’acqua per annaffiare e ogni mese mette un panetto di lievito in 5 l d’acqua per concimare i gerani Se vedi che gerani che ha Sarà matta, bugiarda chissà????????

  32. Ho comprato poco tempo fa un vaso di gerani al supermarket Conad di Vasto.
    A Quanto sembra,i gerani sono parigini.
    L’unico dubbio e quello che hanno i fiori appassiti e anche con il concime specifico la situazione non migliora per niente.
    Con l’arrivo di maggio i fiori sono ricominciati ad uscire ma dopo qualche ora sotto al sole,ahimè,i boccioli diventavano di un giallo ocra e seccavano di conseguenza.
    Ho provato a chiedere consigli a mio zio ma con:fondi di caffè,concimi,sole,ombra,addirittura il rivaso in un vaso di terracotta di circa settanta cm di diametro la parte piu larga!!!!
    Sono disperato poichè mi dispiace vedere una pianta soffrire cosi e mi sono documentato su wikipedia che spiega che ci sono dei parassiti simili a farfalline che danneggiano la pianta mangiando il fusto e persino le radici interne.Ho quindi provato a testare insetticidi particolari alla pianta che ora ne risente ancora di piu.
    SOno disperato e voglio che qualcuno mi risponda sul sito e almeno pronare!
    Ciao a tutti!!!
    Laccetti Lorenzo da Vasto (CH)

    1. E’ importante evidenziare che uno scorretto impiego di concimi può provocare dnni alle piante, come pure insetticidi particolari, se non si è sicuri della malattia o della “farfallina”. Il nemico del geranio parigino è la mosca africana: un parassita letale, che una volta che colpisce la pianta non lascia scampo. Il deperimento del tuo geranio sarà stato dovuto a tanti fattori: vaso troppo grande rispetto alla pianta (i ricadenti vanno meglio in cassette un po’ profonde). Il terriccio ideale è con torba alleggerita con sabbia, oppure costituita con 3 parti di torba e 2 parti di terriccio normale. Concimare con un concime liquido sciolto nell’acqua dell’innaffiatura una volta al mese. Per tutto il periodo della fioritura è assai importante togliere foglie e fiori via via che appassiscono: se lasciati sulla pianta la fanno indebolire e la fioritura risulterà stentata. Non bagnare la pianta quando è al sole: le goccie possono provocare bruciature. Ora, se sono ancora così brutti, prova a tagliare un po’ e poi segui questi consigli e darai il concime consigliato (One Natural Explosion)

  33. buongiorno! ho dei gerani parigini che non si allungano ho messo del concime li ho trattati con insetticida per la maledetta farfallina cosa devo fare? dove sbaglio? purtroppo i miei balconi sono sempre soleggiati la ringrazio

    1. Per fortuna il geranio è una pianta molto rustica, che si adatta a molti ambienti, probabilmente c’è qualcosa di non corretto nelle condzioni ambientali o nelle pratiche colturali come annaffiatura, concimazione, condizioni fitosanitarie. Il geranio ha bisogno di molta luce per crescere in modo rigoglioso, anche di una buona esposizione al sole (esposto al sud, a sud-est, o sud-ovest). Inoltre bisogna annaffiare regolarmente, e non deve essere infestato dai parassiti o attaccati da malattie: non è solo il lepidottero dei gerani (cacyreus marshalli) che causa notevoli danni ai gerani. La messa a dimora deve essere effettuata con un substrato ben drenato durante la fioritura. Integrare con un concime liquido come vanity piante fiorite (10 gocce per litro d’acqua), oppure ogni 7/10 giorni con Babylon Gerani piante fiorite (1 tappo per 4 litri d’acqua diluito nell’acqua di irrigazione). E’ importante evidenziare che uno scorretto impiego dei concimi può provocare dnni, quindi fare attenzione ai dosaggi, e leggere attentamente i dosaggi consigliati anche sull’etichetta. Eliminare infiorescenze appassite, e le foglie secche o danneggiate, pian piano gli steli si allungheranno.

  34. HO BISOGNO DI AIUTO, I MIEI GERANI EDERA NON RIESCONO A FIORIRE, HANNO I NUOVI BOCCIOLI CHE SI SECCANO.
    COSA POSSO FARE? GRAZIE

  35. buonasera, le pastiglie le avevo messe circa un mese fa (tra l’altro mi è stato detto che da quest’anno non ci sono più in commercio); ma questo
    sembra un problema diverso perchè la pianta sta bene, o almeno così sembra.
    grazie saluti

  36. Buonasera,
    Avrei bisogno di un consiglio urgente…
    Sono un appassionata di gerani che tengo sul mio balcone esposto a Nord di Roma. Ne ho di due tipi “zonali” ed “edera”.
    Purtroppo la neve che ha abbondantemente imbiamcato la città ha bruciato molti delle mie piante che erano in ottimo stato, con foglie verdi brillanti e fiori.
    Come posso evitare di perderle? Ci tengo moltissimo, alcune piante provengono da coltivazioni di mia madre, che purtroppo ho perso ma da cui ho ereditato l’amore per le piante e per queste in particolare.
    Cosa mi consigliate????
    Potare? Le piante sono state quasi completamente sommerse dalla neve prima che potessi metterle in salvo.
    Grazie
    Francesca Roma

    1. Purtroppo anche nelle regioni a clima mite è stato molto freddo, non posso assicurarti che potrai recuperare i tuoi bei gerani. Posso solo consigliarti dei tagli di ringiovanimento se non è tutto perduto. Dopo l’inverno, verso la fine di febbraio/inizio marzo, le piante che hanno passato condizioni “estreme” devono essere ripulite attraverso tagli di potatura, eliminando le parti secche, malate e ammuffite della pianta. Quindi si può procedere allo sfoltimento e al ringiovanimento accorciando i rami più lunghi. Abbassare con una potatura decisa, a 15/20cm di altezza dal terreno tutta la vegetazione. Se le piante non sono state rinvasate in autunno, devono essere travasate.

  37. Buongiorno , una semplice domanda io vivo a Bassano del Grappa in collina e con me i miei gerani edera ora credo sia tempo di ripararli dal freddo volevo sapere se è suficente metterli in un angolo riparato della terrazza e coprirli con i teli anti gelo e ogni quanto io debba dar loro da bere durante la stagione fredda. La ringrazio da ora per l’aiuto

  38. Salve! volevo sapere tra il parigino e l’edera quale geranio è ideale per un balcone in Sicilia esposto ad est in estate con solo fino a l’una e poi tutta ombra. Il mio desiderio è quello di avere quei cespugli gonfi che ricadono da balconiere ..come devo posizionare i vasi sulla ringhiera? Grazie

  39. buonasera, le pastiglie le avevo messe circa un mese fa (tra l’altro mi è stato detto che da quest’anno non ci sono più in commercio); ma questo
    sembra un problema diverso perchè la pianta sta bene, o almeno così sembra.
    grazie saluti

  40. c’è anche un sistema con aglio e cipolla che tiene lontani da afidi, alle rose, a me non viene niente, sulle rose ed ho provato anche hai
    gerani zonali che avevo problemi del bruco che poi si forma farfalina,
    che mi crea in nero del gambo, ho provato hai mie gerani, ed funziona a
    tenere lontano si prende 3 spicchi di aglio ed mezzo cipolla circa
    ho pesti ho frulli un po’ ed lasciare 3 e 4 giorni a macerare ed poi versare un contenitore un normale spruzzatore anche vecchio che hai comprato per i vetri, ed usare il colino da filtrare più fine meglio,
    ad es. colino di plastica che più, usando anche libuto inserire del
    contenitore con acqua ed spruzzare sulla pianta almeno ogni settimana.
    il resto del aglio e cipolla lo rimetti di nuovo a macerare ed lungare
    con acqua di nuovo in giro quando diventa vecchio 10 o 15 giorni buttarlo sopra alla pianta che lascia lodore.
    ho sempre sentito dire, aglio ed cipolla contro i parasiti ed ho provato se funziona hai miei gerani ed le rose, ed ho provato
    anche alle formiche vengono uccisi, perché aglio e cippolla e simile al alcol, si sa che alcol brucia le formiche.
    io aggiungo un anche liquido di Marsiglia appena poco un goccio tanto che sia che rende scivoloso, alla pianta ed lo lucida.
    per spolverare la piante da appartamento acqua e un leggiero sapone di marsiglia spruzzando sulla pianta lo rende pulita 2 0 3 giorni di seguito ed lo vedi che splende come se avessi fatto con boboletta sprai
    ucida pianta da appartamento classico in commercio pronto uso.
    il pronto uso sprai appartamento manda un l’ odore che in vece usando
    il sapone di marsiglia non l’ ascia il l ‘odore specialmente nei mesi
    invernali. provatelo
    si c ‘è anche olio bianco, ma puoi fare anche in quello modo acqua e sapone, più naturale.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.