La camelia sasanqua, la regina dell’inverno

Questa camelia fiorisce in pieno inverno, non teme il gelo, e può abbellire il giardino oppure il balcone in posizione non assolata. La sasanqua si distingue dalla camelia japonica per il colore rosso magenta e per i suoi fiori che fioriscono secondo il clima da ottobre ad aprile, mentre la japonica ha fiori bianchi, rosati, che sbocciano in primavera.

Cresce bene in terreno acido, sia in piena terra, sia in vaso, e in posizione nord/nord-est rispetto alla casa, dove può godere della normale luce ambientale ma non del sole diretto. Bisogna scegliere angoli umidi e freschi ma riparati dal vento, che è nemico della pianta. Può crescere all’aperto per tutto l’anno, anche in regioni con inverni freddi, fino a -10 gradi non subisce danni. Però se la coltiviamo in vaso bisogna avere l’accortezza di proteggere il vaso dal gelo mettendo uno spesso strato di corteccia sulla superficie del terreno e avvolgendo il vaso nel cartone ondulato. Il caldo invece è più pericoloso, e la temperatura non dovrebbe mai superare i 32 gradi (in questo caso nebulizzare spesso la pianta con acqua non calcarea per mantenere una certa umdità sulle foglie).

In questo periodo (inverno) in cui la pianta fiorisce o sta per fiorire, è bene fornire del concime per piante acidofile. Facciamolo in una giornata di sole, al mattino, ed evitiamo che l’acqua ristagni nel sottovaso. Questa pianta non ha bisogno di potature, nè tantomeno di un vaso molto grande, perchè le sue radici sono poco estese.
(photo credit: botanicalgarden.ubc.ca)

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.