Lantana: consigli

Presentazione. La lantana è una pianta perenne e sempreverde. I fiori vanno dalla primavera all’autunno. Ve ne sono di tantissime varietà : i boccioli sono gialli e diventano piano piano arancioni e poi rossi. Le foglie sono rugose, di verde scuro. E’ una pianta graziosa ma ha bisogno di attenzione. E’ detta anche lantana camara.

Coltivazione. Prima di piantarla all’aperto bisogna essere sicuri che il pericolo di gelate sia passato. Coltivata all’esterno, va riportata all’interno dalla fine dell’autunno per mantenerla ad una temperatura di circa 13-14 gradi. Le lantane cresciute al coperto, in estate devono essere ventilate perchè il caldo forte le fa soffrire durante la fioritura. Durante la semina, i semi non vanno piantati bensଠsparsi sul terreno, alla luce piena, ad una temperatura ideale di almeno 20° gradi. La lantana necessita di molta acqua d’estate, mentre in inverno richiede una dose minima di acqua. Nel periodo della crescita dei fiori la lantana va concimata ogni 10/15 giorni al massimo per farla mantenere a lungo. Il terriccio ideale è a base di terra grassa. Re-invasare ogni anno (ottobre periodo ideale). Le talee possono facilmente radicare in estate.

Consigli estivi per la lantana: bagnare con abbondanza. In piena estate è opportuno annaffiare senza mai lasciare seccare completamente il terreno perchè una carenza idrica arresta con facilità la produzione di fiori. L’acqua nel sottovaso va eliminata.

Per sostenere la fioritura si deve usare ogni 10 giorni un fertilizzante liquido al dosaggio indicato dal produttore. Togliere i fiori sfioriti: questa operazione aiuta a sostenere un’elevata rifiorenza.

34 Commenti

  1. Buonasera, questa primavera ho comprato una pianta di lantana.E’ in vaso; ho letto che i fiori prima diventano gialli e poi rossi. La mia è cresciuta ma i fiori sono rimasti gialli. Abito in un paese dell’Appenino Tosco-Emiliano a circa 820 metri sul livello del mare. Quest’inverno come mi devo comportare? Coprirla o mettere in casa? Grazie per la gentile attenzione. Irene

  2. Sì, è vero, la lantana sboccia dalla primavera all’autunno. Ha la caratteristica di cambiare colore e varia a seconda della varietà coltivata, ma anche in base all’età della pianta e al momento della fioritura, così che è possibile incontrare tonalità sempre più nuove del colore di base e sorprendersi per i cambiamenti.
    Le piante possono essere coltivate all’aperto a condizione che, nelle regioni a clima freddo, vengano protette in modo adeguato, sia nella parte aerea, sia nell’apparato radicale. In vaso tenere riparato in inverno e trasferire all’aparteo fino all’inizio dell’autunno.

  3. Buon giorno, vorrei un consiglio ho piantato una lantana ad alberello in terra altitudine circa 500m, in inverno gela spesso come posso salvarla? grazie

  4. La lantana purtroppo teme il gelo. Le piante adulte possono affrontare l’inverno nelle regioni più calde, se le piante sono collocate con la migliore esposizione (per esempio a ridosso di un muro). Se si coltiva in giardino – come il tuo alberello – bisogna provvedere ad una corretta protezione nei mesi più freddi. Meglio non scendere al di sotto degli 8 gradi. Le piante più adulte mostrano una maggiore resistenza anche a temperature inferiori a quelle indicate riuscendo a superare l’inverno. Per non rischiare in ogni caso pacciamare. Distribuire sulla superficie del terreno un ampio strato di paglia o corteccia, che proteggerà il terreno dal possibile gelo, o usare altro materiale vegetale e proteggere con tessuto non tessuto.

  5. Buonasera,
    ho trovato, tra gli effetti di mia nonna, una busta con su scritto “semi di lantana”. Vorrei avere conferma che si trattasse proprio dei semi di questa pianta e se così fosse mi piacerebbe moltissimo seminarli. Sono grandi un paio di mm, tutti neri. Posso seminarli adesso che siamo a fine maggio? Qualche buon consiglio per riuscire nell’impresa?
    Vi ringrazio moltissimo.
    Doris

    • Penso che si tratti dei senmi di lantana, non so da quanto tempi li avete, anche i semi hanno una scadenza. Devi solo provare: la semina va fatta a febbraio, in terrine o altri contenitori, riempiti con una composta da semi alla temperatura di 16 gradi quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiata. Si ripicchiettano, a una a una, in vasi di 6/8cm, e successivamente si rinvasano.

  6. abito a milano e mi piacerebbe avere nella mia aiuola questa bellissima pianta col nome lantana ma ho un po’ di perplessita’ in quanto a milano fa freddo e non so se riesco a farla regnare cosa mi consigliate visto che la devo tenere fuori tutto l’anno?

    • La lantana è amica del sole. E’ apprezzata per la resistenza al caldo e al secco. A clima caldo le lantane riescono ad ambientarsi a tal punto da moltiplicarsi in modo autonomo, e il successo è dovuto non solo all’abbondante fioritura ma alla gamma di colori. Nel meridione, lungo la costa con inverno mite, può essere posta in piena terra. Nel nord e nelle regioni più fredde si coltiva come pianta da vaso, quindi nei climi temperati (con inverno rigido) si presenta bene ad essere coltivata in vaso, fiorendo dal mese di maggio ad ottobre. Sensibile al freddo, deve essere ritirata e trattata come i gerani, e mantenerla da un anno al successivo non è semplice. Richiede locale luminoso, con temperature costanti, mai inferiori agli 8 gradi, e mantenere il terreno sempre fresco. Posta in un locale troppo freddo, tende a spogliarsi e se si riprende a vegetare lo fa tardivamente, riuscendo a fiorire solo nella seconda parte dell’estate. Le piante possono essere coltivate all’aperto, a condizione che nelle regioni a clima freddo vengano protette in modo adeguato.

  7. Buongiorno,
    quest’estate ho comprato sei piantine di lantane che mi hanno dato molta soddisfazione.
    Siccome sta arrivando l’inverno vorrei sapere che probabilità ho di farle sopravvivere.
    Pensavo di metterle in una serra in un terrazzo sempre in battuta di sole, è una buona soluzione?
    grazie per l’aiuto!

    • Questa pianta è sensibile al freddo. Nei climi temperati con inverno rigido si presenta bene per essere coltivata in vaso, proprio per essere ritirata durante l’inverno e trattata proprio come i gerani. Richiede un locale luminoso con temperature costanti ma non inferiori agli 8 gradi. Le bagnature servono unicamente per mantenere il terreno fresco, per prevenire l’afflosciamento dei fiori. Posta in un locale troppo freddo tende a spogliarsi, e se riprenderà a vegetare lo farà nella seconda parte dell’estate. Se si tiene in casa continua a produrre i fiori non riuscendo ad effetture una stagione di riposo vegetativo rischia di entrare in crisi all’arrivo della primavera (fiorirà meno e per un tempo più breve).

  8. esistone qualità di lantane più resistenti al freddo? alcune bianche e gialle dopo un anno o due si sono seccate. Premetto che d’inverno la temperatura scende sino a meo 2-3 gradi Distinti Ringraziamenti enzo

    • La lantana è amica del sole, ed è apprezzata per la sua resistenza al caldo e al secco. Ideale nei giardini sul mare e nei climi temperati con inverno rigido si presenta bene ad essere coltivata in vaso. Essendo sensibile al freddo deve essere ritirata e trattata come i gerani. Mantenerla da un anno all’altro non è semplice: richiede un locale luminoso, con temperature costanti, e mai inferiori agli 8 gradi. Se posta in un locale troppo freddo tende a spogliarsi. Se si riprende a vegetare, lo farà tardi e solo nella seconda parte dell’estate. Non esistono qualità di lantana più resistenti. Le lantane coltivate in Italia appartengono solo a 2 delle circa 150 specie conosciute: la camara e la montevidensis, commercializzate come lantana sellowiana. La distanza fra le due specie è difficile da tracciare, perchè gli esemplari coltivati oggi sono classificati come lantana camara, che muta colore. Sono disponibili molte varietà diverse in purezza: la avalanche tutta bianca, la minidor solo gialla, dove le variazioni sono di tono su tono. Ma la sensibilità al freddo è comune: anche io ne ho due ad alberello. Le ho protette con 2 strati di tessuto non tessuto, molto riparate, ma non sono tanto belle: aspetto la seconda parte dell’estate per vederle fiorite.

    • La lantana è un arbusto a cui appartengono circa 150 specie, di cui la più nota è l lantana camara. Questa specie raggiunge generalmetne in vaso un’altezza di 40/60 centimetri, e se coltivata in piena terra può svilupparsi fino a 2 metri di altezza. E’ una pianta vigorosa, che nella sua zona di origine (fascia tropicale del sud america) raggiunge un’altezza di 3 metri. Si può realizzare una forma ad alberello (io ne ho due), non molto alta. Generalmente questa pianta non necessita di potatura, ma è utile accorciare i rami più lunghi riducendo a una lunghezza di 10/15 centimetri nel mese di febbraio per indurre una maggiore ramificazione e infoltimento. Cerca aiuto di un esperto, ma puoi riuscire anche in autonomia.

  9. Buongiorno intenditori di lantane, vorrei sapere se posso collocare la mia lantana in cucina durante l’inverno?
    Grazie mille!!!

    • La Lantana, fiore bello fino all’autunno, nei climi temperati questa pianta si presenta bene ad essere coltivata in vaso fiorendo da maggio-ottobre. prospera nelle regioni meridionali e continua a fiorire anche d’inverno. Possono svernare all’aperto solo dove il clima è davvero mite nelle altre regioni bisogna ritirarle in un locale al chiuso e luminoso con temperature costanti e mai sotto gli otto gradi.
      Puoi collocare la lantana in cucina se mantenuta a temperatura di circa 10 gradi, devi innaffiarla con estrema moderazione metterla in posizione luminosa dove è probabile che continua a fiorire. le piante che svernano in casa e continuano a fiorire, non riuscendo ad effettuare una stagione di vero e proprio riposo vegetativo, fioriranno meno, questo devi saperlo e per un tempo più breve l’anno successivo.

  10. Buongiorno, da circa quattro anni ho una pianta di lantana che inizialmente era bellissima ma posta in un vaso molto piccolo rispetto alle sue dimensioni per cui a inizio inverno ho pensato bene trasferirla in uno più grande accorciando anche i rami.Devo aver sbagliato qualcosa poiché da allora non fiorisce più, nonostante sia in pieno sole in estate con abbondanti innaffiature e qualche concimazione. In inverno resta fuori riparata verso il muro del terrazzo dove peraltro tira un vento forte, perde le foglie e le do pochissima acqua.Abito a Roma dove le temperature non sono mai tanto basse,dove sbaglio per averla così spoglia di fiori?Grazie infinite per l’aiuto che vorrete darmi.Gigluola

    • Questa pianta è vigorosa al caldo e vuole riparo dal freddo, solo nel meridione e nelle regioni con inverno mite può svilupparsi con successo. E’ proprio come i gerani: il vaso deve essere rientrato con l’abbassarsi delle temperature. Da un anno all’altro non è semplice mantenerla, no si deve buttare ma solo fare un’appropriata potatura che consente di rinnovare di anno in anno l’abbondante fioritura. La potatura va effettuata in autunno o all’inizio della primavera per eliminare i rami secchi. Le lantane appartengono a quel gruppo di piante che fioriscono solo sui rami dell’anno e per mantenere elevata la produzione di fiori necessitano di tagli mirati a ringiovanire ogni anno la chioma. Bisogna tagliare i rami a portamento sarmentoso, disposti in modo anomalo all’interno della chioma, ed eliminare ogni anno almeno un ramo vecchio per favorire il rinnovo e accorciare i rami restanti alla metà della lunghezza originaria. Il trattamento risulta piuttosto drastico.

  11. Vorrei un consiglio. L’anno scorso a maggio mi hanno regalato una pianta di Lantana Camara. E’ fiorita 4 volte e sempre molto bella, quest’inverno l’ho messa in serra sul balcone, l’ho irrorata e a febbraio ho iniziato a darle il concime. Durante l’inverno le foglie si sono seccata e sono diventate nere, le ho tolte ed ha iniziato a fare le nuo9ve foglioline. Prima queste diventavano secche e nere sulla punta, le ho tolte ed ora ne stanno venendo fuori delle altre, speriamo che anche queste non facciano la fine delle prime. Come mai sono diventate nere e si sono seccate. dove ho sbagliato? Abito a Merano in Alto Adige dove in inverno abbiamo anche 5/6 gradi: Era meglio che la tenessi nel soggiorno vicino alla finestra con tanta luce ma l’ambiente ha ilo riscaldamento centralizzato con 20 gradi, sono troppi?
    Grazie per la risposta

    • Questa pianta d’inverno deve essere conservata in un ambiente dove la temperatura è di 6/10 gradi. Le temperature più alte tendono ad indebolirle. Se la coltivazione è in giardino dobbiamo prevedere una corretta protezione nei mesi più freddi. Per non rischiare: potiamole ad ottobre e avvolgiamola con un tessuto non tessuto distribuendo nel terreno un ampio strato di paglia a corteccia che protegga il terreno dal gelo. Alle piante coltivate inv aso si somministra un concime liquido ogni 15/20 giorni, da giugno a settembre (non a febbraio). La lantana deve essere trattata come i gerani: un’appropriata potatura consente di rinnovare di anno in anno un’abbondante fioirtura contenendone lo sviluppo. Effettuare la potatura in autunno o all’inizio della primavera, eliminare i rami secchi, troncati, deboli all’interno della chioma, eliminare ogni anno almeno un ramo vecchio per favorire il rinnovo, rimuovere lo strato superficiale del terriccio di 2/3 cm e cambiarlo con uno nuovo che deve essere ricco di sostanza organica con una buona capacità drenante.

  12. aspetto la risposta alla mia richiesta per il momento il mio commento è solo per quanto ho potuto leggere sul vostro sito che ho trovato molto utile, ben impostato ma non ho trovato risposta al mio problema

  13. Salve. Perché la mia lantana non fa più fiori ma solo foglie grandi e rigogliose?, lo comprata quest’anno già bella fiorita, nonostante le cure questa pianta pian ha perso tutti i fiori, adesso come appunto dicevo solo grandi foglie. Io vivo a Taranto, dove il clima è caldo e umido, vorrei mi aiutaste a capire per quale motivo è successo. Grazie.

  14. Ho una lantana in vaso da diverso anni sul terrazzo di casa che richiede moltissima acqua in quanto il terreno si asciuga subito. Quest’annno non e’ fiorita per niente, solo adesso sta fiorendo dandomi grande soddisfszione . Vorrei sapere e’ necessaria sempre tantissima acqua e se devo per forza mettere il concome liquido dal momento che ho sempre a disposizione concime granumato. grazie

    • Le lantane hanno bisogno di acqua, luce e nutrimento, e per poter fiorire copiosamente anche pieno sole. Solo nei climi caldi riescono bene anche in ombra parziale. In piena estate annaffiare con abbondanza senza mai lasciare seccare completamente il terreno perchè una carenza idrica si traduce con facilità in un arresto della produzione dei fiori. Può anche resistere per un certo periodo senza bagnature e mostra una certa capacità di ripresa ma interrompe la fioritura e la riprende solo dopo alcune settimane. Questa pianta teme molto il ristagno, l’acqua presente nel sottovaso va eliminata. Per sostenere la fioritura si deve usare ogni 10/15 giorni un fertilizzante (meglio liquido) al dosaggio usato indicato dal produttore. Ogni anno va rimesso lo strato superficiale di 2/3 cm del terreno per sostituirlo con uno nuovo. Per il rinvaso si procede ogni tre anni. Fare molta attenzine alla potatura. Per mantenere elevata la produzione di fiori le lantane necessitano di una potatura mirata a ringiovanire ogni anno la chioma.

  15. Anch’io ho il problema di Michele…tante belle foglie, nessun fiore. Abito a Verona. Aspetto esperti in soccorso!

  16. Salve,
    Ho delle lantane sellowiane, dei due colori giallo e lilla, che tengo in vasi all’esterno. Le ho prese in primavera e durante il periodo estivo hanno avuto rigogliosa fioritura. Vivo in Sicilia, dove immagino questa tipologia di pianta possa resistere all’inverno. Premesso che ho sempre notato delle differenze tra le varietà dei due colori (dimensione e colorazione delle foglie, anche tipo di fiore). Da alcune settimane le foglie hanno cominciato a ricoprirsi di macchie scure e a seccare, in entrante le varietà ma manifestandosi in maniera diversa: nella pianta a fiori gialli le macchie sono molto scure e sparse, mentre in quella a fiori lilla le macchie sono violastre e ai margini della foglia. Di cosa potrebbe trattarsi? Funghi, parassiti o altro? Cosa è possibile fare.
    Grazie anticipatamente per l’aiuto.
    Stefania

    • Le lantane temono il gelo, ma le piante adulte possono affrontare l’inverno nelle regioni più calde. Le lantane coltivate in Italia appartengono a solo due delle circa 50 specie: la camara e la sellowiana, molto meno diffusa ma altrettanto bella. Prospera nelle regioni meridionali e continua a fiorire anche in inverno. I fiori sbocciano di un colore e si scuriscono con il passare dei giorni: avviene così che i fiori più esterni che si aprono prima hanno un colore diverso da quelli interni. A seconda della varietà possono sbocciare bianchi, e mutare poi in giallo, rosso o lilla.
      Piccole macchie nere e tonde sulle foglie indicano la presenza di una malattia fungina dovuta probabilmente ad uno scarso ricambio d’aria. Possiamo trattare la pianta con un fungicida e contemporaneamente sfoltirla per facilitare la ventilazione tra le foglie. Questa pianta può essere attaccata anche da molti insetti, ma particolarmente fastidiosi sono gli eleuroididi: assomigliano a piccole mosche bianche e sono attratti in modo particolare dal colore giallo. Utilizzare un insetticida specifico in più riprese, e adottare tra due applicazioni consecutive la tecnica del lavaggio della pianta con un energico getto d’acqua finemente disperso.

  17. salve ho una pianta di lantana e un alberello,le ho piantate quest’estate ma purtroppo questo inverno hanno preso tanta neve,stando in campagna.Io vivo in puglia,vicino bari ,ora sono secchi vorrei sapere se possono rifiorire, grazie

    • E’ una pianta di facile coltivazione, vigorosa al caldo e sensibile al freddo: proprio come i gerani, il vaso deve essere ritirato con l’abbassarsi delle temperature. Nelle regioni a clima rigido le piante vanno ricoverate a partire dall’autunno. Se lasciate all’aperto perdono le foglie, ma spesso sopravvivono emettendo germogli dalla base. Non si deve buttare, tante volte con un’appropriata potatura torna a fiorire. Per favorire il rinnovo prova ad accorciare i rami restanti fino alla metà della loro lunghezza originaria: il trattamento può sembrare piuttosto drastico, ma devi provare.

      • grazie,potresti consigliarmi qualche pianta da mettere nelle mie aiuole dove ci sono tanti alberi di pino…..grazie

  18. salve, mi hanno regalato dei semi di lantana , Vorrei sapere come posso avere nuove piantine come seminare . Grazie mille .

    • Il miglior modo per ottenere nuove piante in casa è effettuare nel mese di agosto delle talee semilegnose, e in primavera talee erbacee. La propagazione per semi è poco impiegata. In questo caso, porre i semi in vasetti di 10cm di diametro, diradare le pianticelle selezionando progressivamente fino a mantenere soltanto il soggetto più vigoroso. Comunque la propagazione per seme resta la più incerta e la meno utilizzata. Soprattutto questa tecnica non dà alcuna sicurezza di poter replicare con esattezza la varietà di pianta che si desidera.

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.