Pereskia

Le piante di pereskia si coltivano in vaso, in appartamento o all’esterno sui balconi e terrazzi. Nelle regioni a inverno freddo devono essere ritirate in autunno. La fioritura va da primavera ad autunno, secondo le specie.

PereskiaIl subastro per il vaso si prepara con terra fibrosa, 1/2 di terriccio di foglie, 1/4 terriccio di letame, 1/4 di sabbia, concimato con 20/30 grammi di fertilizzante ternario per decalitro di terra. Dalla primavera fino al termine della fioritura aggiungere ogni 15/20 giorni all’acqua di irrigazione 15 grammi di concime complesso per decalitro. A fine stagione, quando le foglie cadono, potare i rami a 2/3 centimetri. Le piante di pereskia hanno bisogno di una buona luminosità. E’ da evitare soprattutto nei mesi estivi soprattutto il pieno sole. E’ resistente alle alte temperature. La minima invernale non deve scendere sotto gli 8-10 gradi, anche se per brevi periodi sopporta temperature appena più basse.

Le annaffiature: abbondanti dalla primavera all’autunno. Mantenere il subastro umido nella stagione fredda. La rinvasatura si effettua in primavera, utilizzando un vaso poco più grande del precedente, fino ad arrivare alla dimensione definitiva di 30 centimetri di diametro.

Problemi: a rischio di marciumi per eccesso di acqua, soprattutto nei periodi freddi o da insufficiente drenaggio del terriccio. Si evitano utilizzando un terriccio appropriato. Troppa luce d’estate può schiarire eccessivamente le foglie: collocare la piante dove la luce sia meno forte.

2 pensieri riguardo “Pereskia

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.