Il Solanum, pianta perenne colorata in inverno

Il solanum capsicastrum è una pianta molto comune, indicata per rallegrare la casa nella stagione invernale. Questa è una delle due specie di solanum, che si trovano normalmente in commercio. Il solanum pseudocaspicum è invece più robusto, ma tutte e due richiedono le stesse condizioni di crescita e hanno un aspetto simile, salvo il frutto, di forma più ovale di quello del solanum classico. Fra le specie coltivate disponibili alcune hanno un aspetto più compatto di altre, ma in ogni caso le bacche sono velenose. Sono piante perenni, e vengono normalmente riprodotte ogni anno dai semi. Le foglie sono di un verde scuro e mettono in risalto i colori brillanti dei frutti che vanno dal giallo, all’arancione, al rosso. Se la pianta non viene tenuta eccessivamente riscaldato dura a lungo. Di solito si acquista durante l’inverno quando è carica di bacche rosse, e viene scartata quando queste ultime cadono, ma è possibile lasciare crescere la pianta durante l’estate in modo che produca i piccoli fiori bianchi a stella che diventano in seguito bacche nel corso dell’inverno successivo.

Già dalla fine di luglio si possono moltiplicare per talee i solanum rampicanti, il solanum crispum a fiore azzurro/porpora, il solanum jasminoides, a fiore bianco: si prendono i germogli laterali dai rami principali e si mettono in un terriccio composto da torba e sabbia, posizionando le talee in un luogo luminoso ma non esposto al sole diretto, e si attende che emettano le radici. In poco tempo si possono piantare lungo i muri del balcone oppure del terrazzo. Queste piante sono originarie del sud america e si coltivano in terreni senza ristagni, in posizioni riparate, e già al momento dell’impianto vanno sostenute con graticci o altri supporti. Al nord vanno protetti in inverno.

8 pensieri riguardo “Il Solanum, pianta perenne colorata in inverno

  1. complimenti per le esaudienti spiegazioni.ho acquistato l’inverno scorso la suddetta pianta e proprio come detto era molto bella e poi si è avizzita;pensavo morisse,ma lasciata in un’angolino in penombra ha fatto foglioline verdi un pò dappertutto..quindi aspetto che rinascano le bacche!volevo porvi una domanda:è possibile che le bacche parzialmente mangiate, dal mio cane, gli abbiano provocato un paio di crisi epilettiche?grazie per la risposta, saluti, Dyana

  2. Ciao a tutti….io ho dieci solanum,quelli che fanno i fiorellini bianchi e lilla(nn so’ nello specifico di che famiglia fanno parte).Dieci giorni fa’ li ho potati ma in una maniera molto corta…riusciranno a ricrescere e a nn morire? Erano tutti secchi e cosi’ ho potato tutti i rami….Hanno subito anche tanta neve…(io vivo in Umbria).Aspetto notizie vi ringrazio di cuore…

    1. A questa pianta viene attualmente attribuita al genere solanum lycopersicon. Alcune specie invece sono interessanti dal punto di vista ornamentale. Il solanum capsicastrum è un’eccellente pianta d’appartamento, che si coltiva soprattutto per le bacche rosse.
      Il solanum crispum sempreverde (o semi-sempreverde) è semirustica, con foglie ovali alterne, verde scuro, e fiori stellati azzurro/porpora.
      Il solanum jasminoides sempre verde, meno rustica del solanum crispum, ha rami sottili, flessibili, foglie lucide verde chiaro, fiori azzurro chiaro con antere dorate che sbocciano in gran numero.
      c’è poi il solanum wendlandii, rampicante, semi-sempreverde, con foglie ovali e fiori azzurri.

      Sono piante adatte per giardini, balconi e terrazzi. Periodo di fioritura: da aprile ad ottobre. Esposizione: pieno sole o mezz’ombra. Concimare regolarmente. Potatura: in marzo/aprile si eliminano i germogli deboli delle specie rampicanti e si tagliano tutti i rami danneggiati dal gelo o dalla neve. Hai fatto bene, vedrai che riusciranno a ricrescere.

  3. Salve. Ho diverse piante di solanum jasminoides in giardino. L’adoro. Il mio quesito però è tale: ho notato che questa pianta fa delle radici piuttosto grosse e legnose. Ho provato a cercare un po di informazioni su come si presentano e come si comportano. Potrebbero far danni ai tubi di scarico? ho provato a studiarne una e mi pare vadano parecchio in profondità e si estendono anche in superficie però. Qualcuno può aiutarmi per favore? Non vorrei toglierle dal mio giardino, ma non posso nemmeno rischiare di spaccare tubi. Grazie a tutti

  4. Ciao a tutti….io ho dieci solanum,quelli che fanno i fiorellini bianchi e lilla(nn so’ nello specifico di che famiglia fanno parte).Dieci giorni fa’ li ho potati ma in una maniera molto corta…riusciranno a ricrescere e a nn morire? Erano tutti secchi e cosi’ ho potato tutti i rami….Hanno subito anche tanta neve…(io vivo in Umbria).Aspetto notizie vi ringrazio di cuore…

    1. A questa pianta viene attualmente attribuita al genere solanum lycopersicon. Alcune specie invece sono interessanti dal punto di vista ornamentale. Il solanum capsicastrum è un’eccellente pianta d’appartamento, che si coltiva soprattutto per le bacche rosse.
      Il solanum crispum sempreverde (o semi-sempreverde) è semirustica, con foglie ovali alterne, verde scuro, e fiori stellati azzurro/porpora.
      Il solanum jasminoides sempre verde, meno rustica del solanum crispum, ha rami sottili, flessibili, foglie lucide verde chiaro, fiori azzurro chiaro con antere dorate che sbocciano in gran numero.
      c’è poi il solanum wendlandii, rampicante, semi-sempreverde, con foglie ovali e fiori azzurri.

      Sono piante adatte per giardini, balconi e terrazzi. Periodo di fioritura: da aprile ad ottobre. Esposizione: pieno sole o mezz’ombra. Concimare regolarmente. Potatura: in marzo/aprile si eliminano i germogli deboli delle specie rampicanti e si tagliano tutti i rami danneggiati dal gelo o dalla neve. Hai fatto bene, vedrai che riusciranno a ricrescere.

  5. complimenti per le esaudienti spiegazioni.ho acquistato l’inverno scorso la suddetta pianta e proprio come detto era molto bella e poi si è avizzita;pensavo morisse,ma lasciata in un’angolino in penombra ha fatto foglioline verdi un pò dappertutto..quindi aspetto che rinascano le bacche!volevo porvi una domanda:è possibile che le bacche parzialmente mangiate, dal mio cane, gli abbiano provocato un paio di crisi epilettiche?grazie per la risposta, saluti, Dyana

  6. Salve. Ho diverse piante di solanum jasminoides in giardino. L’adoro. Il mio quesito però è tale: ho notato che questa pianta fa delle radici piuttosto grosse e legnose. Ho provato a cercare un po di informazioni su come si presentano e come si comportano. Potrebbero far danni ai tubi di scarico? ho provato a studiarne una e mi pare vadano parecchio in profondità e si estendono anche in superficie però. Qualcuno può aiutarmi per favore? Non vorrei toglierle dal mio giardino, ma non posso nemmeno rischiare di spaccare tubi. Grazie a tutti

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.