VerdeBlog: giardinaggio fai da te

Vuoi prenderti cura delle tue piante di casa e hai bisogno di consigli personalizzati? Vuoi abbellire il tuo giardino o il balcone di casa tua e non sai quali fiori mettere? Su questo blog dedicato al giardinaggio fai da te troverai tante guide e schede tecniche sulle singole piante e specie, i consigli del mese e lo spazio per fare delle domande e ricevere delle risposte da una esperta di giardinaggio con il pollice verde e tanta esperienza.

I consigli di questo mese:
grevillea banksii

La grevillea banksii

Pianta sempre verde, di cui la varietà Robin Gordon è la più coltivata: raggiunge un’altezza di 2 metri e un diametro di 3 metri, prendendo la forma di un piccolo alberello se non viene potata. Le foglie sono di colore verde scuro, nella pagina inferiore sono bianche e setose. I fiori sono di colore rosa/rosso, talvolta bianchi: sono duraturi, e nell’insieme formano una pannocchia lunga (vedi foto).

Esposizione: porla sotto la chioma di un albero, in modo da essere riparata in parte dalla luce. Teme i grandi caldi estivi. Si coltiva all’aperto solo dove le temperature non scendono sotto i 7 gradi. La temperatura ottimale è intorno ai 20 gradi.

Cura della grevillea: il terreno deve essere leggero e non calcareo, un pochino acido, ottenuto mescolando terriccio per piante da fiore, torba e sabbia. Annaffiature: in primavera e in estate, se all’aperto, bagnare con abbondanza. In inverno bagnare quel tanto che basta per non lasciar seccare il terriccio. Dare il fertilizzante due volte alla settimana in primavera e in estate.

Potature: i rami arcuati si accorciano in primavera quando la pianta dà i primi segni di ripresa vegetativa. La riproduzione per seme raramente riesce, meglio farla per talea.

giardino-in-estate

Consigli per il giardino: in luglio ricordiamoci di..

Si raccolgono le piante aromatiche, si riproducono per talea arbusti e rampicanti di ogni genere, si trapiantano le talee di crisantemo che hanno attecchito. Si potano la lavanda e la salvia per conservarne i fiori per profumare la biancheria.

Proteggiamo dal sole le piante d’appartamento che abbiamo spostato all’aperto con coperture. Verso la fine del mese, annaffiamo il prato tutte le sere, a pioggia per una buona mezzora e quando lo tagliamo manteniamo le lame un po’ alte in modo da non rasarlo troppo in basso. Leggi tutto »

Petunie

Coltivare la surfinia o petunia pendula

La pendula è una variante di surfinia, dai fiori coloratissimi, che spesso sviluppa delle vere e proprie cascate di fiori che abbelliscono i nostri terrazzi. Le cure necessarie: questa pianta cresce molto bene, ha bisogno di essere bagnata spesso, in estate, meglio se a giorni alterni. Durante il periodo estivo l’apporto di acqua deve sempre seguire l’andamento climatico: in periodi nuvolosi le annaffiature devono essere moderate. Bisogna evitare i ristagni di acqua perchè la pianta viene facilmente attaccata da parassiti fungini. Leggi tutto »

echinocactus grusonii

Cactus a sfera (echinocactus grusonii)

Conosciuto anche come “cuscino della suocera” è una pianta grassa dalla crescita lenta, di forma sferica, costosa all’acquisto specie se si tratta di soggetti di taglia apprezzabile. Il genere echinocactus comprende 15 specie di cactus originari delle radure boschive degli Stati Uniti e del Messico: hanno forma globosa o colonnare. Il nome echinocactus deriva dal greco echinos, cioè porcospino. Il più noto e comune fra i cactus sferici e spinosi è il grusonii, citato in botanica anche come palla d’oro. Ha forma globosa e solo quando raggiunge il pieno sviluppo e invecchia tende ad allungarsi. In natura può raggiungere l’altezza di 100 centimetri. Gli esemplari coltivati devono essere considerati notevoli a partire dai 30 centimetri di diametro. E’ una pianta la cui forma sferica perfetta la rende irresistibile. Leggi tutto »

annaffiare

Estate, le cure per salvaguardare le piante e il giardino

Arriva il caldo estivo forte, per salvare le nostre piante in casa e in giardino ricordiamoci di rispettare alcune semplici ma importanti regole.

In giardino abbiamo da fare quasi tutti i giorni, tra regolare le siepi, tagliare il prato, togliere i fiori appassiti e piantare nuove erbacee da fiore per l’autunno. Togliamo quindi i fiori appassiti da rose, rododendri, azalee. E’ importante che la pianta non si indebolisca nel tentativo di andare a seme. Nelle rose, se si taglia sotto la seconda foglia, si ottiene un nuovo ramo fiorifero. Nel rododendro la pianta produrrà nuovi getti che fioriranno l’anno prossimo. La siepe va tagliata non solo perchè tenga la forma estetica più valida ma anche per contenere lo sviluppo. Possiamo tagliarla un po’ più bassa del solito per prevenire la crescita o tagliare qualche ramo interno per indurre una maggiore crescita dal basso.

Cosa piantare in questo periodo: se desideriamo avere fiori anche dopo l’estate dobbiamo preoccuparci fin da ora di piantare delle erbacee a fioritura autunnale, come gli astri, i crisantemi o l’erica. Estirpiamo i bulbi e mettiamo all’asciutto per la prossima stagione. Leggi tutto »

Powered by WordPress