Come rianimare una pianta appassita

Cosa fare quando una pianta appassisce. Una pianta che appassisce per mancanza di acqua di solito ha il terreno staccato dalle pareti del vaso e molto duro in superficie. Innaffiare come si fa di solito data la situazione sarebbe inutile: l’acqua scorrerebbe lungo i lati interni del vaso e non riuscirebbe a penetrare fino a raggiungere le radici. Meglio rompere la dura superficie del terriccio con una forchetta, stando bene attenti a non danneggiare le radici, e poi immergere il vaso in un secchio pieno d’acqua. Tirare fuori il vaso dal secchio solo dopo che il terriccio avrà assorbito l’acqua, e cioè quando non si vedono uscire più bolicine. A questo punto lasciare scolare l’acqua in eccesso.

Esempio pratico: la pianta ha le foglie afflosciate e necessità di essere innaffiata:

La pianta dopo esser stata messa in una bacinella piena d’acqua per diverse ore, in modo da assorbire l’acqua che le serve: è ora pronta e tornata in forma

Per eliminare il secco della pianta tagliare molto in basso, sopra il livello del terreno, senza aver paura, e infine mettere la pianta all’ombra finchè si sarà ripresa.

10 pensieri riguardo “Come rianimare una pianta appassita

    1. Non so se ti riferisci alla pianta del pepe (schinus molle), il falso pepe. Tale pianta ha bisogno di crescere in un ambiente soleggiato e molto umido, riparato, nelle zone a clima mite. Il terreno deve essere ben drenato: bisogna evitare la formazione di ristagni di acqua, in quanto questa pianta è soggetta a marciumi radicali. Maggiori info su questa pianta qui:
      https://www.verdeblog.com/il-falso-pepe-albero-sempreverde-consigli-sul-falso-pepe-201101/

    1. Quando le foglie di questa pianta si afflosciano significa che ha bisogno di acqua. Bisogna immergere il vaso in acqua fino al livello del terreno per circa un’ora o poco più. Quando i fiori cominciano ad imbrunire, bisogna tagliarli alla base. Non si devono mai lasciare le foglie ingiallite o appassite sulla pianta. Lo spatifillo necessita di umidità ambientale: mettere ciotoli o palline di argilla espansa umida nel sottovaso.

  1. Annaffiatura cactacee, dall’ alto con annaffiatoio,fino a che l’acqua si accumula nel sottovaso,quanto devo lasciarla?ultima annaffiatura prima dello stop invernale

  2. Annaffiatura cactacee, dall’ alto con annaffiatoio,fino a che l’acqua si accumula nel sottovaso,quanto devo lasciarla?ultima annaffiatura prima dello stop invernale

    1. Quando le foglie di questa pianta si afflosciano significa che ha bisogno di acqua. Bisogna immergere il vaso in acqua fino al livello del terreno per circa un’ora o poco più. Quando i fiori cominciano ad imbrunire, bisogna tagliarli alla base. Non si devono mai lasciare le foglie ingiallite o appassite sulla pianta. Lo spatifillo necessita di umidità ambientale: mettere ciotoli o palline di argilla espansa umida nel sottovaso.

    1. Non so se ti riferisci alla pianta del pepe (schinus molle), il falso pepe. Tale pianta ha bisogno di crescere in un ambiente soleggiato e molto umido, riparato, nelle zone a clima mite. Il terreno deve essere ben drenato: bisogna evitare la formazione di ristagni di acqua, in quanto questa pianta è soggetta a marciumi radicali. Maggiori info su questa pianta qui:
      https://www.verdeblog.com/il-falso-pepe-albero-sempreverde-consigli-sul-falso-pepe-201101/

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.