Come riprodurre l’anthurium

Nel mese di giugno è possibile riprodurre questa pianta. Necessita di annaffiature regolari ma non eccessive, bisogna bagnare solo quando il terreno è asciutto ma evitare di lasciare la pianta senz’acqua per periodi prolungati. Ogni 12-15 giorni aggiungere all’acqua delle annaffiature concime liquido per piante fiorite per tutto l’arco dell’anno.
L’anthurium non ha periodo di riposo vegetativo. La moltiplicazione viene fatta per divisione del cespo, è questo il periodo adatto alla divisione. Prima di procedere bagnare il terriccio in modo che sia più facile trovare il punto in cui vi sono nuovi getti. Ogni anno, o al massimo ogni 2, rinvasare con contenitori leggermente più grandi, aggiungere terriccio fresco e ricco.

Come si fa:

  1. afferrare la parte basale ed estrarre la pianta dal vaso manipolandola con cura
  2. separare piano piano porzioni di pianta provviste ognuna di almeno 2-3 foglie
  3. togliere le radici malate e quelle secche
  4. sistemare le porzioni di pianta ognuna in un vasetto di 12 cm di diametro e riempire il vaso con una miscela di terriccio costituita da una parte di terra universale e tre di torba
  5. premere delicatamente per fissare la pianta ed annaffiare
  6. mantenere le piantine ad una temperatura di 24 gradi, spruzzandoli ogni 3-4 giorni in modo da creare un ambiente più umido

Un pensiero riguardo “Come riprodurre l’anthurium

  1. Anturio – il cadice si è traformato in un grosso cespo con tante infiorescenze arancioni. Possono essere usate per far crescere nuovi anturium o no. Grazie per la risposta.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.