Curare azalee e rododendri: alcuni consigli utili

Ibridi, sono piante di elevato pregio ornamentale che necessitano cure soprattutto negli ambienti per loro naturalmente poco adatti. Con alcune cure particolari permettono di manifestare il massimo rigoglio vegetativo e floreale, ed evitare l’insorgere di gravi alterazioni fisiologiche. Esigono alcune attenzioni, come ad esempio il fatto che vivono solo in terreno acido, il cui PH ideale è compreso tra 4,5 e 5,5. La coltivazione in substrati calcarei (ph superiore a 7) si rivela assai dannosa: crescono poco, mantengono le foglie piccole e producono pochi fiori.

Azalee e rododendri vanno posti a dimora in luoghi freschi e semiombreggiati. Solo nelle zone di mezza montagna sopportano anche esposizioni pienamente soleggiate. In zone di pianura l’insolazione prolungata determina pericolosi disseccamenti fogliari. Tollerano molto bene i freddi invernali e le coperture nevose, ma soffrono le gelate tardive di inizio primavera.

Necessitano di frequenti irrigazioni, sopratutto in prossimità della fioritura e nei mesi più caldi, durante i quali si ingrossano le gemme a fiore che si schiuderanno nella stagione successiva. Soffrono tuttavia molto i ristagni d’acqua, che compromettono seriamente la vitalità dell’apparato radicale.

4 pensieri riguardo “Curare azalee e rododendri: alcuni consigli utili

  1. Quando dovrebbe ripartire lo sviluppo vegetativo delle azalee? Come si può capire in maniera certa se un esemplare è ancora vivo ma semplicemente a riposo o se è definitivamente morto? Se in autunno la pianta a causa del caldo delle abitazioni (ho letto da vari siti che andrebbe tenuta all’aperto tutto l’anno) perde completamente le foglie, bisogna darla per morta già in aprile, qualora non si notino segni di vitalità nella parte aerea? La radice può mantenersi viva e ricacciare da sotto anche se i rami sono tutti secchi oppure no?

  2. Mi è stato regalato un Rhododendron Arboreum circa il 18 aprile, in vaso e con dei bei fiori rosso-rosa…ho preso tutte le precauzioni, ho lasciato la pianta nel vaso come mi è stato detto (il terriccio è ottimale), l’annaffio con l’acqua che bevo io praticamente (presa dal distributore che elimina il più possibile calcare ecc), è al sole (non è ancora molto caldo) la mattina e all’ombra il pomeriggio…
    I boccioli che c’erano quando mi è stata regalata hanno dato i fiori, ma ora noto che questi si sono un pochino scoloriti/macchiati ed oggi ho visto che cadono..proprio le corolle, e rimangono attaccati solo i pistilli…è normale?possibile che sia già in conclusione la fioritura?oppure sta morendo?
    attendo una risposta, ci tengo molto a questa pianta…grazie!

  3. Mi è stato regalato un Rhododendron Arboreum circa il 18 aprile, in vaso e con dei bei fiori rosso-rosa…ho preso tutte le precauzioni, ho lasciato la pianta nel vaso come mi è stato detto (il terriccio è ottimale), l’annaffio con l’acqua che bevo io praticamente (presa dal distributore che elimina il più possibile calcare ecc), è al sole (non è ancora molto caldo) la mattina e all’ombra il pomeriggio…
    I boccioli che c’erano quando mi è stata regalata hanno dato i fiori, ma ora noto che questi si sono un pochino scoloriti/macchiati ed oggi ho visto che cadono..proprio le corolle, e rimangono attaccati solo i pistilli…è normale?possibile che sia già in conclusione la fioritura?oppure sta morendo?
    attendo una risposta, ci tengo molto a questa pianta…grazie!

  4. Quando dovrebbe ripartire lo sviluppo vegetativo delle azalee? Come si può capire in maniera certa se un esemplare è ancora vivo ma semplicemente a riposo o se è definitivamente morto? Se in autunno la pianta a causa del caldo delle abitazioni (ho letto da vari siti che andrebbe tenuta all’aperto tutto l’anno) perde completamente le foglie, bisogna darla per morta già in aprile, qualora non si notino segni di vitalità nella parte aerea? La radice può mantenersi viva e ricacciare da sotto anche se i rami sono tutti secchi oppure no?

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.