Consigli per aranci e limoni in estate

Dal mese di luglio bisogna innaffiare spesso gli agrumi, che sono avidi di acqua soprattutto se coltivati in vaso. Ricordiamoci di annaffiarli spesso, in modo che il terriccio sia sempre umido (ma non fradicio). Nelle giornate più afose sarebbe meglio spargere acqua sul pavimento del balcone, e dopo che il solo è tramontato irrorare tutta la chioma della pianta. Queste piante vanno anche potate con frequenza. Quando notate che alcuni getti escono dalla forma di allevamento della pianta tagliateli.

Alla fine del mese di agosto/inizio del mese di settembre si devono rinvasare gli agrumi (mandarini, limoni, aranci).  Soggetti a deterioramento radicale, richiedono un terreno capace di mantenersi fresco, ma soprattutto che dreni molto bene l’acqua. Per il rinvaso meglio se si usa un vaso di terracotta, poco più grande di quello in cui si trovano ora.
Preparare il terriccio con una parte di terra d’erica, una di foglie di leccio, una di terra rossa e un di terriccio universale. Mettere sul fondo del nuovo vaso pezzi di terra cotta ed argilla espansa. Sollevare la pianta con tutta la zolla e fare in modo che il colletto si trovi a 3/4 cm dal bordo del vaso. Aggiungere quindi in nuovo terriccio e bagnare abbondantemente.

Concimazione: in generale (quindi anche quelli in giardino) gli agrumi vanno concimati nei mesi di marzo, aprile, agosto e settembre. Quindi in questo periodo è ancora utile concimare gli agrumi. Prima di mettere il concime ricordarsi di bagnare abbondantemente la terra.

 

14 pensieri riguardo “Consigli per aranci e limoni in estate

  1. Ho un albero di limoni in vaso da parecchi anni ed ora, si è ammalato. Presenta alcune foglie bucherellate, altre tagliate per lungo e altre con il bordo annerito e avvizzito.
    C’è qualcuno che può aiutarmi?
    Ringrazio tantissimo!

  2. Ho un albero di limoni in vaso da parecchi anni ed ora, si è ammalato. Presenta alcune foglie bucherellate, altre tagliate per lungo e altre con il bordo annerito e secche, ormai senza foglie. ha fiorito fino un mese fà ed ora è spoglio .
    C’è qualcuno che può aiutarmi?
    Ringrazio tantissimo!

  3. Il mio ha invece tutte le sue foglie ma con i danni che abbiamo in comune. Speriamo che qualcuno ci dia un aiuto.
    Ringrazio e saluto cordialmente!

    1. Ciao Genesio ed Ezio, i sintomi di sofferenza delle pinte sono nella maggior parte dei casi evidenziati da alterazione fogliari, decolorazioni, accartocciamenti, maculature questi sono sempre dovute ad episodi di sofferenza. Gli agrumi sono piante che crescono bene nelle regioni con inverni miti, in questa fase è necessario controllare che non siano attaccati da parassiti. Se è colpa dei funghi si tratta di” parassiti vegetali” dovuti a condizioni ambientali sfavorevoli, possono colpire soprattutto quando il clima è caldo umido. La fumaggine invece si riconosce per la patina nerastra, è visibile soprattutto sulle parti verdi.
      La difesa: trattare con prodotti a base di rame (ossicloruro di rame e pottiglia bordolese).
      Quando gli insetti colpiscono le foglie si tratta di “parassiti animali” di vario genere come ad esempio la cocciniglia e gli afidi. Questi si nutrono dei succhi e della linfa delle parti verdi e anche in questo caso il trattamento deve essere tempestivo. Quando le foglie si presentano deformi ed accartocciati con i lembi arrotolati verso la pagina inferiore e successivamente parte della lamina si secca si tratta di una piccola farfalla chiamata Minatrice fogliare la cui larva scava gallerie nelle foglie sottraendo sostanze nutritive. La difesa è intervenire con insetticidi specifici più potenti di quelli usati contro gli afidi, utilizzando preparati, aficidi che agiscono in vario modo a seconda della natura del principio attivo.
      In bocca al lupo!

  4. Buongiorno, ho comprato una pianta di mandarino giapponese che ho trapiantato in un vaso molto più grande, ho notato che ha iniziato ad avere delle foglie che tendono a dare sul giallo e non verdi come erano inizialmente. vivo a Roma e la pianta è posizionata in modo da avere il sole quasi tutto il giorno. si tratta solo di sofferenza iniziale per il rinvaso? quali accortezze dobbiamo usare per far riprendere al meglio la pianta? grazie, cordiali saluti.

  5. Ho un arancio di circa 30 anni che non fa fiori da circa 3 anni, è stato colpito da cocciniglia e fumaggine. Ora ho risolto con olio minerale e insetticida. La mancata fioritura potrebbe dipendere da terreno alcalino perché ho fatto una massiccia con sabbione?

  6. Ho un albero di limoni in vaso da parecchi anni ed ora, si è ammalato. Presenta alcune foglie bucherellate, altre tagliate per lungo e altre con il bordo annerito e secche, ormai senza foglie. ha fiorito fino un mese fà ed ora è spoglio .
    C’è qualcuno che può aiutarmi?
    Ringrazio tantissimo!

  7. Ho un arancio di circa 30 anni che non fa fiori da circa 3 anni, è stato colpito da cocciniglia e fumaggine. Ora ho risolto con olio minerale e insetticida. La mancata fioritura potrebbe dipendere da terreno alcalino perché ho fatto una massiccia con sabbione?

  8. Buongiorno, ho comprato una pianta di mandarino giapponese che ho trapiantato in un vaso molto più grande, ho notato che ha iniziato ad avere delle foglie che tendono a dare sul giallo e non verdi come erano inizialmente. vivo a Roma e la pianta è posizionata in modo da avere il sole quasi tutto il giorno. si tratta solo di sofferenza iniziale per il rinvaso? quali accortezze dobbiamo usare per far riprendere al meglio la pianta? grazie, cordiali saluti.

  9. Il mio ha invece tutte le sue foglie ma con i danni che abbiamo in comune. Speriamo che qualcuno ci dia un aiuto.
    Ringrazio e saluto cordialmente!

    1. Ciao Genesio ed Ezio, i sintomi di sofferenza delle pinte sono nella maggior parte dei casi evidenziati da alterazione fogliari, decolorazioni, accartocciamenti, maculature questi sono sempre dovute ad episodi di sofferenza. Gli agrumi sono piante che crescono bene nelle regioni con inverni miti, in questa fase è necessario controllare che non siano attaccati da parassiti. Se è colpa dei funghi si tratta di” parassiti vegetali” dovuti a condizioni ambientali sfavorevoli, possono colpire soprattutto quando il clima è caldo umido. La fumaggine invece si riconosce per la patina nerastra, è visibile soprattutto sulle parti verdi.
      La difesa: trattare con prodotti a base di rame (ossicloruro di rame e pottiglia bordolese).
      Quando gli insetti colpiscono le foglie si tratta di “parassiti animali” di vario genere come ad esempio la cocciniglia e gli afidi. Questi si nutrono dei succhi e della linfa delle parti verdi e anche in questo caso il trattamento deve essere tempestivo. Quando le foglie si presentano deformi ed accartocciati con i lembi arrotolati verso la pagina inferiore e successivamente parte della lamina si secca si tratta di una piccola farfalla chiamata Minatrice fogliare la cui larva scava gallerie nelle foglie sottraendo sostanze nutritive. La difesa è intervenire con insetticidi specifici più potenti di quelli usati contro gli afidi, utilizzando preparati, aficidi che agiscono in vario modo a seconda della natura del principio attivo.
      In bocca al lupo!

  10. Ho un albero di limoni in vaso da parecchi anni ed ora, si è ammalato. Presenta alcune foglie bucherellate, altre tagliate per lungo e altre con il bordo annerito e avvizzito.
    C’è qualcuno che può aiutarmi?
    Ringrazio tantissimo!

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.