Consigli di fine settembre: annaffiature, lavanda, begonia..

Prima della fine del mese di settembre bisogna riportare in casa le piante verdi in vaso. Bisogna farlo prima che la temperatura notturna scenda sotto i 15 gradi. Le piante verdi sono tropicali, non sopportano il freddo, e trovano ideale la normale temperatura domestica. Dal momento che durante la bella stagione all’aria aperta sono cresciute e diventate più belle, bisogna trovare la giusta posizione per le piante, in base alle specifiche esigenze di illuminazione, lontano da fonti di calore, lontane da correnti di aria fredda. Se le posizioniamo vicino ad una finestra, bisogna controllare gli spifferi. Ricordiamoci anche di girarle ogni settimana, per evitare che si sviluppino su un lato solo. Il mese di settembre è caratterizzato da un clima ancora mite, ma si sa che il freddo – specialmente al nord – è alle porte. Non bisogna aspettare allora che la temperatura notturna scenda sotto i 15° per preoccuparci di metterle al riparo. Pensiamo in anticipo ad un riparo come una piccola serra da addossare ad una parete della casa, e ci si può ricoverare gerani, azalee, piante grasse, roselline, e le piante più delicate.

Lavanda: è il momento giusto per potare questa pianta. La lavanda infatti ha il difetto di crescere velocemente e di lignificare nella parte bassa, che tende ad allungarsi e spogliarsi. Per potarla bene tagliare gli steli sfioriti fino a circa 2cm, fino al ramo sottostante, poi si da una ripassata cercando di dare una forma un po’ arrotondata e gradevole. Se è molto lignificata bisogna potare più energicamente: questo spesso servirà a ringiovanire la pianta, ma però farà perdere la fioritura dell’anno seguente.

In questo periodo bisogna continuare anche ad innaffiare se le piante sono esposte al sole e se producono ancora foglie e fiori hanno ancora bisogno d’acqua. Occorrono quindi annaffiature abbondanti che non si fermino in superficie ma arrivino alla radice. E il momento migliore per farlo è sempre al mattino, perchè di sera l’umidità è già nell’aria e di notte aumenta fino a trasformarsi in rugiada (e spesso nella prima nebbia).

Per le piante ancora in fiore è ancora necessario concimare.

Questo è anche il periodo per sostituire le piante estive come le begonie, la calcolaria, il myosotis, che oramai hanno esaurito la loro fioritura. Possono essere sostituite con erbacee che sono in fioritura proprio in queste settimane: settembrini, crisantemi, dalie nane. Utilizzare terreno di sacco, tipo universale o per piante da fiore. Garantire un buon drenaggio alle nuove piante. Annaffiare subito, e dalla prossima annaffiatura si può già fornire del concime per piante da fiore ogni settimana.

Regoliamo le siepi: se la siepe che abbiamo è giovane (2/3 anni) si può ancora intervenire su di essa prima dell’inverno, perchè possa crescere folta e bella riempiendo gli spazi tra pianta e pianta e crescendo alla base. Bisogna regolare l’altezza livellandola in modo da tagliare tutte le cime delle piante e tagliando i fusti più grossi in modo da privilegiare lo sviluppo dei getti posti più in basso. Con l’occasione pulire bene la base dell’intera siepe, zappettare per facilitare la penetrazione dell’acqua e distribuire del concime granulare a lenta cessione.

4 pensieri riguardo “Consigli di fine settembre: annaffiature, lavanda, begonia..

  1. Aiuto 🙂
    Seguendo i vs consigli ho creato da zero in una stagione un bel giardino.

    Ho un 80ina di Belle di Notte nate da seme e ora sono piena di altri semi.
    Ho 2 bouganville a foglia larga e scura (fiori bordeaux) e 2 a foglia stretta e chiara (fiori rosa shocking).
    3 Mandeville a fiori bordeaux
    e 31 (!) begoniette in vaso rosse e rosa con foglie tendenti al bronzo.

    Domanda:

    cosa potrei fare ora per sostituire BDNotte e Begoniette e salvare Bouganvillee e Mandeville?

    mi consigliano di sostituire le Begoniette nei vasi con delle viole invernali (?)

    E di mettere al posto delle bordure di BDNotte delle piante verdi basse che durano tt inverno di cui non ricordo il nome…

    Per la prossima stagione ho semi di BDNotte, e me ne hanno regalati altri di Bocca di leone e di Vinca.

    Aiut! 🙂 ATH

  2. Aiuto 🙂
    Seguendo i vs consigli ho creato da zero in una stagione un bel giardino.

    Ho un 80ina di Belle di Notte nate da seme e ora sono piena di altri semi.
    Ho 2 bouganville a foglia larga e scura (fiori bordeaux) e 2 a foglia stretta e chiara (fiori rosa shocking).
    3 Mandeville a fiori bordeaux
    e 31 (!) begoniette in vaso rosse e rosa con foglie tendenti al bronzo.

    Domanda:

    cosa potrei fare ora per sostituire BDNotte e Begoniette e salvare Bouganvillee e Mandeville?

    mi consigliano di sostituire le Begoniette nei vasi con delle viole invernali (?)

    E di mettere al posto delle bordure di BDNotte delle piante verdi basse che durano tt inverno di cui non ricordo il nome…

    Per la prossima stagione ho semi di BDNotte, e me ne hanno regalati altri di Bocca di leone e di Vinca.

    Aiut! 🙂 ATH

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.