Consigli per le piante di appartamento: momento del rinvaso

Settembre: rinvasare adesso le piante da appartamento. A partire dalla metà di luglio fino all’autunno è opportuno rinvasare le piante da appartamento a fioritura invernale. Inoltre si devono rinvasare tutte le piante che hanno le radici che escono dal foro di drenaggio, in particolare le piante grasse e quelle acidofile: azalee, rododendri, camelie e gardenie. Si consiglia di eseguire questa operazione ogni 2 anni.

Dopo questo periodo il terriccio presente nei vasi perde le proprie caratteristiche chimiche: le continue innaffiature oltre che dilavare il terreno dagli elementi nutritivi peggiorano la tessitura del terriccio, facendogli assumere un aspetto polveroso. Alla pianta in vaso il terriccio per essere valido deve essere friabile, non troppo fine, ma grossolano e fibroso. Si deve frantumare facilmente senza rimanere compatto. Prima di rinvasare si deve sapere quale subastro è più idoneo allo sviluppo della pianta perchè non tutte hanno le stesse esigenze. Tra le piante che hanno la necessità di terriccio acido ci sono azalee e tutte le bromeliacee, le ericacee, le gardenie e le ortensie. Si può usare anche un miscuglio di terriccio universale e torba. Consiglio di utilizzare terriccio nuovo e non avanzi (per esempio sacchetti dell’anno prima).

Al momento del rinvaso utilizzare un contenitore più grande di almeno 3/4 centimetri. Assicurarsi che il vaso o il contenitore abbia uno o più fori per il drenaggio dell’acqua da non inzuppare le radici. I vasi di terracotta hanno la caratteristica di fare traspirare più in fretta l’acqua, quindi occorre regolarsi programmando annaffiature più regolari.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.