Fine di settembre: consigli per riparare le piante, per la camelia e per il cuscino della suocera

giardini settembre (Kensington)

La fine di settembre è il periodo giusto per riportare dentro casa le piante da appartamento. Ma è bene seguire una procedura precisa e completa. Se abitate nel nord Italia o in zone dal clima freddo questo è il momento di ripararle dal’arrivo del freddo. Di notte infatti la temperatura comincia ad abbassarsi molto. Pulitele dalle parti secche e dalla polvere, rinnovate i primi due o tre centimetri di terriccio, innaffiatele e concimalete con fertilizzante specifico per piante da appartamento. Per liberare dalla polvere le piante da appartamento potete farle bagnare dalla pioggia, pulirle con una spugna o lavarle nella vasca. E’ bene però procedere per gradi: prima bisogna raggruppare le piante vicino al muro esterno, poi dopo qualche giorno le si sposta all’interno, accanto ad una finestra che lascierete aperta di notte. Trascorsa una settimana le si colloca nel posto definitivo.

Settembre è il periodo per moltiplicare la camelia. Potete moltiplicarla per talea, cioè prendete una parte di una pianta (come un rametto) che interrata emette radici e genera un nuovo esemplare. Basta prelevare dall’estremità apicale dei rami dell’anno, che stanno passando dal verde al marrone, rametti lunghi circa 10 cm. Eliminate qundi tutte le foglie ad eccezione delle due apicali e tagliate obliquamente all’estremità basale. Riempite i vasi fino a pochi centimetri dal bordo con un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, interrate le talee per circa 1/3 della lunghezza e bagnate bene. Per favorire la radicazione conviene incappucciare i vasi con un sacchetto di plastica trasparente, in modo da creare un ambiente umido e porre il tutto in un angolo riparato del balcone. Dopo un mese aprite il sacchetto e dopo una settimana, tagliatelo completamente. Le nuove piantine vanno messe ne vaso definito a primavera prossima. La terra dovrà essere specifica per piante acidofile.

Consigli per il cuscino della suocera (cactus a sfera). Verso la fine del mese, via via che la temperatura si abbassa, bisogna diminuire il ritmo delle annaffiature fino a sospenderle all’arrivo dell’inverno. Dovreste diluire nell’acqua delle annaffiature un fungicida sistemico che prevenga il marciume del colletto durante i mesi freddi. Ad inizio ottobre invece vaporizzare il corpo della pianta con una miscela di fungicida diluito in acqua. I cuscini di suocera hanno bisogno di luce ma patiscono il sole diretto. Metteteli in un posto dove, dopo mezzogiorno, ci sia una mezz’ombra luminosa. Questo è anche il periodo per preparare gradualmente al periodo di dormienza invernale, che le piante grasse dovranno trascorrere all’asciutto. Proteggerle dalle pioggie autunnali e ridurre pian piano le annaffiature. Quando le bagnerete per l’ultima volta, somministrate loro un prodotto antifungino e anticoccidico. Sospendere le annaffiature quando la temperatura scende ad 8 gradi.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.