Maggio: Consigli per il giardino

Cosa piantare in maggio

Maggio è un mese bellissimo perchè permette di colorare il giardino con ogni tipo di fiore, da piantare nelle aiuole, nelle bordure e nei vasi sospesi. E’ il momento di piantare le canne da fiore o canne d’india: sono piante vigorose, caratterizzate da una fioritura prolungata e da una crescita veloce. Piantiamole in pieno sole: la fioritura proseguirà dall’inizio dell’estate fino ad ottobre. In giardino piantiamo arbusti annuali, bulbi estivi, potiamo le piante sfiorite. Piantare la pervinca, per creare una bordura, come pura una bordura di pratoline. Piantare anche le bulbose estive, come la dalia, il gladiolo, il giglio, la begonia e l’amarillide. Possono essere messe in terra in queste settimane: fare attenzione che i bulbi siano sodi e senza tracce di marciumi. Le temperature in rialzo consentono di seminare e trapiantare senza problemi. Nell’orto si può seminare senza problemi in piena terra e trapiantare le piantine appena acquistate o coltivate in semenzaio.

Lavori del mese di maggio

Ad inizio mese ricordiamo di potare le forsizie, che oramai sono sfiorite. Bisogna tagliare fin dalla base non solo i rami deboli e danneggiati ma anche quelli fitti, che si incrociano all’interno della chioma. Lo scopo è quello di arieggiare la pianta. Inoltre vanno tagliate sempre alla base i rami più vecchi, in modo che i nuovi fiori possano svilupparsi più vigorosi. Le forsizie sono rustiche, crescono bene sia al sole che a mezz’ombra, in qualsiasi terreno.

Maggio è il mese che vanta il maggior numero di fioriture, ed è anche il mese in cui si concentrano i lavori, nel giardino e nell’orto. Bisogna zappettare, irrigare, pacciamare. Si provvede alla pulizia delle piante, all’indirizzamento dei rampicanti, si tagliano le prime rose, si rifilano le siepi.

Controllare che non vi siano parassiti sulle piante, ed eventualmente intervenire subito prima che si diffondano. Difendiamo le colture (sopratutto nell’orto) dalle lumache e dalle limacce. Proteggiamo anche le piante da frutto dai parassiti e dalle malattie fungine tipiche di questo periodo.

Portiamo all’aperto le piante di casa, ripuliamole dalle foglie gialle e cambiamo il vaso. La luce del sole e del fertilizzante gli faranno bene.

Tagliare regolarmente il prato e annaffiamolo.

Nel frutteto diamo riparo alle ciliegie con delle reti: gli uccelli ne sono attratti proprio ora che vanno in maturazione. Questo è il mese ideale anche per la potatura del ribes (rosso o nero) e dell’uva spina. Accorciare di 20 centimetri i rami più vigorosi, indurremo una maggiore ramificazione e predisponiamo la pianta alla fioritura prima, e alla fruttificazione poi l’anno prossimo.

Domande & Risposte

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.