Maggio: lavori da fare, cosa piantare, cura per tutte le piante

Cosa si semina e si pianta nell’orto? Si seminano all’aperto basilico, cetriolo, fagiolino, melone, pomodoro, prezzemolo, zucchine e ravanelli. Si piantano a dimora con il pane di terra le annuali a fioritura estiva ed autunnale: le bulbose a fioritura estiva e annuale come dalia, canna d’india, giglio. Nell’orto seminare meloni e cocomeri (arricchire bene il terreno prima di piantare). Se la zona è umida piantare mais, pomodori, peperoni (scaglionare la produzione). Provvedere alla concimazione del fondo prima della piantagione con concime organico, specialmente in caso di cocomero e melone.

Lavori in giardino del mese di maggio: seminare piante che diano profumo al terrazzo: gelsomino, pisello odoroso, eliotropio, garofano, lavanda, menta. Piantare ogni tipo di pianta: annuali, perenni, tutti i tipi di alberi e arbusti. Una sola eccezione: gli esemplari a radice nuda. E’ il momento di invasare talee provenienti dai semenzai. Potare gli arbusti che già hanno dato fiori come la spirea: occorre potarli per non perdere la fioritura del prossimo anno.

Concimare utilizzando un concime a lunga durata, dai 3 ai 6 mesi: risparmieremo fatica in futuro (consultare specialisti nel vivaio più vicino).

Irrigazioni: aumentare la somministrazione di acqua senza però saturare il terriccio. Utilizzare gli annaffiatoi adeguati, meglio se a bocca stretta e non a doccia.

Attenzione ai parassiti: afidi su rose, edera e petunie; oidio per rose. Attenzione agli insetti e gli scarafaggi.

Consigli per le primule: belle anche il prossimo anno. La primula vulgaris è un’erbacea perenne che ha un’abbondante fioritura all’inizio della primavera. Quando va a riposo vegetativo durante l’estate. In genere viene eliminata, ma può essere tuttavia conservata se trattata in modo adeguato è in grado di rifiorire anche l’anno successivo. Questa pianta in primavera viene utilizzata come pianta ornamentale da aiuola, in giardino come bordura nelle cassette. Quando sfiorisce è necessario trapiantarla in piena terra, in posizione ombrosa e nascosta del giardino. Devono trascorrere il periodo estivo in un luogo ombreggiato, al riparo dal caldo. Queste piante hanno grande resistenza al trapianto e quindi non soffrono nel venire trasferite dai contenitori. Le operazioni necessarie dopo il trapianto, durante i mesi più caldi. Annaffiare regolarmente da mantenere il terriccio umido, interrompere le concimazioni, controllare le lumache.

Manutenzione degli alberi da frutto: verso la metà del mese si spollano alberi e arbusti alla base e lungo i tronchi, in particolare l’ulivo e l’actinidia. Si innestano melo, ulivo, pero ma anche pesco, albicocco, ciliegio e fico. Si diradano i frutti delle drupacee quando hanno raggiunto la dimensione di una noce. Verso la fine del mese si tosa periodicamente il prato e si ripete la concimazione primaverile se necessario, ma solo quando il colore dell’erba non è di un verde brillante.

 

Domande & Risposte

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.