Bouvardia

BouvardiaLa bouvardia è un sempreverde da serra, con fiori vistosi e profumati, bianchi, rosa, rossi, riuniti in ombrelle terminali, del diametro di 15 centimetri. Sbocciano in continuazione da giugno a novembre. Hanno corolla tubolosa, con 4 lobi terminali aperti a stella, con altezze fino a 60 cm. Arbusto a  foglie ovali opposte. Le dimensioni delle inforescenze sono più contenute nelle specie più note come la bauvardia flava, con foglie locealate e fiori gialli, e la bovardia longiflora, alta fina a un metro con foglie acuminate, a fiori bianchi profumatissimi.

Negli ibridi alti fino a 60/70  centimetri le foglie sono ovali e i fioridi diversi colori con il bianco, il rosa, e il rosso cremino. C’è anche la varietà president, che ha fiori cremis, althe e fino a 30/60 centimetri (specia nana). Si ricorda anche la bovardia jasminiflora, caratterizzata per la fioritura invernale, e l’aspetto e il profumo simili a quelli del gelsomio.

Richiedono un’esposizione luminosa in esterno, e ombreggiata all’aperto durante i mesi estivi. Annaffiare nel periodo primaverile/estivo, meno frequentemente negli altri periodi. La pianta va sostituita ogni due anni. La rinvasatura si fa solo in primavera (in marzo, in un vaso un po’ più grande del precedente).

La bouvardia è soggetta a marciumi radicali, che causano ingiallimento e l’appassimento della pianta. Si limitano utilizzando terricci ben drenati, e controllando le innaffiature, ma le piante colpite vanno eliminate. La crescista stentata delle piante è di solito dovuta a temperature troppo basse. Le bouvardie sono difficilmente reperibili (rivolgersi a florovivaisti specializzati)

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.