Chionodoxa, piccole stelle invernali

Sono circa 6 specie di piccole piante bulbose perenni, resistenti, che fioriscono d’inverno, ideali per giardini rocciosi.

Sono circa 6 specie di piccole piante bulbose, resistenti, che fioriscono in inverno. Si coltivano in piena terra per bordure ma anche nel giardino roccioso, in fioriere e in vasi. Condizioni e cure colturali:

Le chionodoxa richiedono un’esposizione in pieno sole. Sono resistenti alle alte e basse temperature.

Terreno ideale: sono da preferire i terreni sciolti e concimati. Si piantano in autunno, in gruppetti di bulbi distanziati di 3/6cm alla profondità di 5cm. In vaso si usa un substrato preparato con terra 50% e torba di terreno di foglie di faggio, mischiato a sabbia in parti uguali. Per le piante in vaso inoltre è possibile anticipare la fioritura di un paio di settimane, portando i vasi in un ambiente luminoso a una temperatura minima di 10/12 gradi. Se non si tagliano gli steli fiorati appassiti si formano numerosi semi nelle capsule, da raccogliere quando sono ancora chiuse, da fine maggio/inizio giugno in poi.

Le annaffiature devono essere abbondanti fino al termine della fioritura. Quando i fiori appassiscono si riducono le annaffiature, da interrompere quando le foglie cominciano ad ingiallire, da giugno in poi. La rinvasatura si effettua in autunno, quando il vaso non è più sufficientemente grande per contenere il bulbo.

La tolleratura: se non si raccolgono i semi, asportare lo stelo fiorale dopo la fioritura. Ciò favorirà l’ingrossamento del bulbo. Eliminare inoltre le foglie ingiallite. Propagazione: seminare in piena terra o in contenitore. La messa a dimora definitiva si fa l’anno successivo in autunno, con i bulbi ottenuti.

 

  • La cretica chionodoxa è alta 15cm, con fiori blu o bianchi che sbocciano in febbraio/marzo.
  • La chionodoxa forbesii è una specie alta 10/30 cm, di colore blu scuro intenso e bianco al centro. Fiorisce in febbraio/marzo.
  • La chionodoxa grandiflora è alta 20cm, di colore azzurro violetto chiaro, con gola bianca, fiori riuniti in racemi che fioriscono da febbraio ad aprile. E’ molto simile alla chionodoxa luciliae, che ha fiori dello stesso colore ma è più bassa (15cm).
  • Quest’ultima è la specie più coltivata e fiorisce in febbraio marzo. Le sue varietà producono anche fiori bianchi e rosa.
  • La chionodoxa sardensis è una specie di piccole dimensioni (10/15 cm di altezza) con fiori penduli blu, gola bianca. Fiorisce in marzo/aprile.

La coltivazione è in piena terra per bordure ma anche nel giardino roccioso e in fioriere e vasi sul balcone e terrazze. Sono da preferire terreni sciolti, concimati di sostanza organica. Si piantano in autunno in gruppetti di bulbi distanziati di 3/6 cm alla profondità di 5 cm. Fiorisce già a partire da febbraio e non ha bisogno di nessuna cura. Quando le piante sono troppo fitte si attende che le foglie siano completamente seccate. Si estraggono i bulbi e si dividono per ripiantarli subito.

4 pensieri riguardo “Chionodoxa, piccole stelle invernali

  1. salve avrei bisogno del vostro consiglio praticamente mi e morto un parente che gli piacevano tanto i fiori e vorrei sapere quali fiori fioriscano da mese di settembre fino ad aprile in modo di metterli  sulla sua tomba grazie

  2. salve avrei bisogno del vostro consiglio praticamente mi e morto un parente che gli piacevano tanto i fiori e vorrei sapere quali fiori fioriscano da mese di settembre fino ad aprile in modo di metterli  sulla sua tomba grazie

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.