Consigli di luglio per gerani, petunie, surfinie ed agrumi

Come fare per ottenere piante sane e fioriture abbondanti di petunie e surfinie? Per tutta l’estate queste piante devono essere sottoposte a interventi di annaffiature e concimazioni regolari. Devono essere concimate ogni 10/15 giorni con prodotti per piante fiorite, sciolti nell’acqua delle annaffiature. Sospendere la concimazione per circa 15/20 giorni alla fine di luglio. Eseguire una piccola potatura eliminando i rami troppo lunghi (spostando le piante in posizione di ombra). Passata qualche settimana riposizionare la pianta al sole e poi riprendere le concimazioni, sempre in piccole dosi. L’irrigazione deve essere costante nei mesi più caldi.

Luglio è anche il periodo in cui dobbiamo annaffiare più spesso gli agrumi, che sono avidi di acqua: se poi sono coltivati in vaso bisogna ricordarsi di innaffiarli spesso, in modo che il terriccio sia sempre umido (non fradicio). Nelle giornate più afose andrebbe meglio spargere acqua sul pavimento del balcone, e dopo che il sole è tramontato, irrorare tutta la chioma della pianta. Queste piante vanno anche potate con frequenza: quando notate che alcuni getti escono dalla forma di allevamento della pianta tagliateli. Una serie di consigli più dettagliati su limoni e altri agrumi in estate li trovate qui.

Consigli estivi per i gerani: i pelargoni si possono moltiplicare ad agosto tagliando dei rametti di 8-10 cm. di lunghezza, o ponendoli in un vaso con del terriccio sabbioso mantenuto umido: radicano in fretta e l’anno prossimo se protetti bene durante l’inverno, diventeranno delle belle piante. La procedura: tagliare le cime dei rami più belli lunghi 10 cm utilizzando un coltello ben affilato, eliminare le foglie più in basso sul rametto lasciandone solo una coppia in cima. Affiliamo il taglio se non è regolare, piantiamo i rametti in una cassetta riempita di terriccio interrandoli per metà della loro lunghezza: dopo un mese potremo trapiantare le talee radicate in vasetti singoli.

geranio pelargonium
geranio pelargonium

La potatura dei gerani: dopo la prima fioritura, sopratutto per i parigini e i gerani edera, hanno bisogno di qualche cura per tornare di nuovo a fiorire. L’importante è accorciare di un terzo tutta la chioma, ed eliminare anche i getti lunghi e deboli. In questo modo continueranno a vestirsi di corolle per tutta la stagione.

6 thoughts on “Consigli di luglio per gerani, petunie, surfinie ed agrumi

  1. scusate non riesco a trovare la Zamioculcas , forse non si chiama così ?
    é una pianta grassa ed alta…………….

  2. Buongiorno, ho acquistato una pianta di mandarino cinese a marzo con già dei frutti che abbiamo raccolto e mangiato. Ho provveduto subito a cambiare il vaso e la pianta è cresciuta di molto. A inizio giugno è iniziata la fioritura e di conseguenza la produzione di frutti. Ora però stanno man man cadendo tutti, da quelli più piccoli a quelli più grandi. Vorrei un consiglio su come evitare la continua caduta. Grazie mille

  3. Buongiorno, ho acquistato una pianta di mandarino cinese a marzo con già dei frutti che abbiamo raccolto e mangiato. Ho provveduto subito a cambiare il vaso e la pianta è cresciuta di molto. A inizio giugno è iniziata la fioritura e di conseguenza la produzione di frutti. Ora però stanno man man cadendo tutti, da quelli più piccoli a quelli più grandi. Vorrei un consiglio su come evitare la continua caduta. Grazie mille

  4. scusate non riesco a trovare la Zamioculcas , forse non si chiama così ?
    é una pianta grassa ed alta…………….

Leave a Reply

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.