Consigli per gli arbusti colorati in inverno

Nella stagione più fredda i cespugli sempreverdi possono diventare protagonisti ma devono essere valorizzati. E’ importante metterli a dimora in posizioni ben visibili dalle finestre, dall’ingresso di casa, dalla veranda al portico.
Quasi tutti gli arbusti di interesse decorativo nel periodo invernale hanno le caratteristiche di essere acidofili, fa eccezione il viburno, che può essere considerato estremamente adattabile.

La Mahonia dalle foglie rosse è fra gli arbusti da giardino più resistente e longeva, capace di sopravvivere ad anni ed anni di abbandono nei giardini di case non più abitati o nei parchi abbandonati. E’ apprezzata per le foglie e la fioritura invernale che già dal mese di gennaio porta una nota di colore.

La Skimmia Japonica ha le foglie brillanti verde scuro di dimensioni contenute ma fogliose capace di dare un senso di pieno al giardino. Ha una crescita molto lenta, dotata di elevata rusticità. Per la sua caratteristica meriterebbe maggiore attenzione, specie nei giardini di dimensione contenute, dove la crescita lenta consente alla pianta di mantenere per molto tempo il disegno originario senza ricorrere a drastiche potature o sostituzioni. Inoltre è una pianta a bassa manutenzione, richiede posizioni poco luminose perché posta in pieno sole la pianta resiste per molto tempo ma ingiallisce. Le infiorescenze possono essere rosse, rubino, bianche o verdi. I boccioli si formano in autunno o durante l’inverno e solo a maggio libereranno piccoli fiori a forma di stella.

Un altro arbusto è l’Elegnus variegato. Diverse sono le specie, l’eleagnus pungens maculato è una delle varietà a foglia colorata ed è la più apprezzata originaria del Giappone, le sue foglie sono cuoiose con variegatura centrale giallo oro. La fioritura è trascurabile ma in estate può formare una trama colorata su cui far risaltare la fioritura a colori intensi. In inverno spicca posta vicino ad arbusti sempreverdi a foglie scure come la Mahonia. Ha portamento espanso, può raggiungere un’altezza di circa tre metri, ma la maggior parte della specie si arresta alla metà di questa misura, la fioritura è tardo autunnale, i frutti sono piccole bacche fra il rosso e l’arancione.
L’eleagnus figura come pianta isolata purchè non si affianchi a specie molto esuberanti da soffocarla. Altro articolo utile: 10 arbusti che spiccano in autunno e in inverno

Domande & Risposte

Insersci Domanda / Commento

Il tuo indirizzo email non viene pubblicato.


*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.