Consigli per l’ulivo in inverno e promemoria stagionale

L’olivo è una pianta che non sopporta il freddo: rischia di morire se la temperatura scende per molti giorni sotto i 10 gradi. Si pensa che essendo in inverno non abbia bisogno di acqua (come tutte le piante coltivate in vaso), ma va innaffiato ogni volta che la terra è asciutta. Fare attenzione ad evitare i ristagni nel sottovaso: fanno marcire le radici. L’ulivo infatti è una pianta che non sopporta il freddo. Se la temperatura scende per molti giorni sotto i 10 gradi rischia di morire. E non pensate che, essendo inverno, non abbia bisogno di acqua: come tutte le piante coltivate in vaso va annaffiato tutte le volte che la terra è asciutta, ma bisogna stare attenti ai ristagni d’acqua nel sottovaso, fanno marcire le radici. Tra febbraio e marzo, tutti gli anni, è necessario potare i rami cenrali in modo da arieggiare la chioma per evitare i funghi.

Inoltre ricordarsi ogni 2/3 anni di mettere la pianta in un contenitore di diametro più grande. Nelle regioni del nord Italia conviene collocarlo vicino ad un muro della casa esposto a sud.

Tra febbraio e marzo tutti gli anni è necessario potare i rami centrali per arieggiare la chioma.

Mesi dell’anno e Stadio vegetativo e lavorazione dell’ulivo
Gennario/Metà marzo: Riposo vegetativo
Febbraio/Marzo: Differenziazione gemme
Metà marzo/Fine giugno: Forte attività vegetativa
Maggio/Metà giugno Fioritura e antesi
Luglio/Metà settembre: Ridotta attività vegetativa
Metà settembre/Fine ottobre: Forte attività vegetativa
Novembre/Dicembre: Riposo vegetativo

Metà giugno/Metà novembre Formazione dell’ulivo e dell’olio
Metà novembre/Fine dicembre Maturazione e cascola
Dicembre/gennaio Verminizzazione
Metà luglio/metà agosto Indurimento del nocciolo
Ottobre/metà novembre Invaiatura (coprire il tronco)
Gennaio/fine marzo Potatura
Novembre/dicembre Raccolta
Metà marzo/fine giugno Periodo critico per disponibilità di azoto
Metà luglio/metà settembre Periodo critico per disponibilità di acqua

18 pensieri riguardo “Consigli per l’ulivo in inverno e promemoria stagionale

  1. Ciao, non ho detto che non si possono coltivare in piemonte, dico che nei climi freddi vanno assolutamente protetti perchè non sopportano temperature rigide.

  2. Ciao, non ho detto che non si possono coltivare in piemonte, dico che nei climi freddi vanno assolutamente protetti perchè non sopportano temperature rigide.

  3. abito in piemonte a sud di Torino zon Pinerolo ,ho un ulivo secolare piantato nel miogiardino da 7 anni . Quest’anno pero perde le foglie e una parte sembra secca .Mi sapete dire se è una malattia oppure è il freddo. Grazie

  4. abito in piemonte a sud di Torino zon Pinerolo ,ho un ulivo secolare piantato nel miogiardino da 7 anni . Quest’anno pero perde le foglie e una parte sembra secca .Mi sapete dire se è una malattia oppure è il freddo. Grazie

  5. L’ulivo è molto sensibile alle basse temperature. E’ una pianta che non sopporta il freddo. Rischia di morire se la temperatura scende per molti giorni sotto i 10 gradi centigradi. La caduta delle foglie è un po’ normale, senon ci sono problemi di malattie e parassiti. In primavera andrà tutto bene eliminando i rami secchi, danneggiati o troppo fitti.
    Nel caso dell’ulivo è diffusa anche la potatura di ringiovanimento, o ricostruzione, che consiste nel rinnovare le piante eccessivamente vecchie, facendo crescere nuove branche al posto di quelle ormai esaurite.

  6. L’ulivo è molto sensibile alle basse temperature. E’ una pianta che non sopporta il freddo. Rischia di morire se la temperatura scende per molti giorni sotto i 10 gradi centigradi. La caduta delle foglie è un po’ normale, senon ci sono problemi di malattie e parassiti. In primavera andrà tutto bene eliminando i rami secchi, danneggiati o troppo fitti.
    Nel caso dell’ulivo è diffusa anche la potatura di ringiovanimento, o ricostruzione, che consiste nel rinnovare le piante eccessivamente vecchie, facendo crescere nuove branche al posto di quelle ormai esaurite.

  7. Salve,
    ho un problema con il mio giovane ulivo: è posizionato in giardino a sud-est (Lazio) ma riceve in inverno poco sole per via di un palazzo che gli fa ombra, non lo abbiamo annaffiato molto ma è piovuto abbondantemente quest’inverno.Da poco più di un mese le foglie si sono seccate soprattutto nella prima parte dei rami , e continuano a cadere. Ho talgiato un ramo e l’ho portato dall’agronomo, lui dice che è eccessiva acqua e t ristagno nelle radici….ma non mi ha dato consigli per migliorare la situazione…che peggiora giorno dopo giorno.
    Help mi sembra il problema di Laura…ho potato un po centralmente ma i rami sono già pochi e scarni..non posso potare di più.
    Grazie

  8. Salve,
    ho un problema con il mio giovane ulivo: è posizionato in giardino a sud-est (Lazio) ma riceve in inverno poco sole per via di un palazzo che gli fa ombra, non lo abbiamo annaffiato molto ma è piovuto abbondantemente quest’inverno.Da poco più di un mese le foglie si sono seccate soprattutto nella prima parte dei rami , e continuano a cadere. Ho talgiato un ramo e l’ho portato dall’agronomo, lui dice che è eccessiva acqua e t ristagno nelle radici….ma non mi ha dato consigli per migliorare la situazione…che peggiora giorno dopo giorno.
    Help mi sembra il problema di Laura…ho potato un po centralmente ma i rami sono già pochi e scarni..non posso potare di più.
    Grazie

  9. messaggio x Laura.
    se l’ulivo è giovane potresti sradicarlo con più zolla possibile e rialzarlo con terra misto sabbia e concime, in modo da tenerlo sollevato (almeno in parte circa 10-20 cm) dalla terra umida.

  10. messaggio x Laura.
    se l’ulivo è giovane potresti sradicarlo con più zolla possibile e rialzarlo con terra misto sabbia e concime, in modo da tenerlo sollevato (almeno in parte circa 10-20 cm) dalla terra umida.

  11. Il clima freddo dello scorso inverno, al pari di oleandri e pittosfori, ha fatto soffrire anche l’ulivo. Questa pianta cresce bene a temperature calde, è sensibile alle basse temperature, richiede posizione in pieno sole e riparata nelle zone a clima più freddo. Hai fatto bene a potare, operazione che va fatta con attenzione: la potatura rende le piante più soggette ai danni del freddo e deve essere sempre effettuata almeno una volta l’anno: abbondantemente prima o certamente dopo la stagione invernale. Da ricordare che la produzione di olive si concentra sui rami deboli e sottili, con sole gemme da fiore. In particolare i frutti si formano sui rami di 2 anni. E’ opportuno eliminare tutte le parti secche, cercando di favorire un pronto raccio di nuovi germogli dai rami tagliati, con concimazioni a base di prodotti organici o chimici ricchi di azoto. Le giovani piante devono essere irrigate con regolarità. L’ulivo teme i ristagni, quindi è opportuno intervenire nei periodi di siccità. Aggiungere ogni 20/30 giorni all’acqua di irrigazione un fertilizzante complesso idrosolubile nella dose di 20cc per decalitro.

  12. Il clima freddo dello scorso inverno, al pari di oleandri e pittosfori, ha fatto soffrire anche l’ulivo. Questa pianta cresce bene a temperature calde, è sensibile alle basse temperature, richiede posizione in pieno sole e riparata nelle zone a clima più freddo. Hai fatto bene a potare, operazione che va fatta con attenzione: la potatura rende le piante più soggette ai danni del freddo e deve essere sempre effettuata almeno una volta l’anno: abbondantemente prima o certamente dopo la stagione invernale. Da ricordare che la produzione di olive si concentra sui rami deboli e sottili, con sole gemme da fiore. In particolare i frutti si formano sui rami di 2 anni. E’ opportuno eliminare tutte le parti secche, cercando di favorire un pronto raccio di nuovi germogli dai rami tagliati, con concimazioni a base di prodotti organici o chimici ricchi di azoto. Le giovani piante devono essere irrigate con regolarità. L’ulivo teme i ristagni, quindi è opportuno intervenire nei periodi di siccità. Aggiungere ogni 20/30 giorni all’acqua di irrigazione un fertilizzante complesso idrosolubile nella dose di 20cc per decalitro.

  13. ho un ulivo che ho piantato 4 anni fa molto giovane quest anno le olive si sono avvizzite e adesso siè ingiallito e molte foglie sono secche cosa faccio

  14. ho un ulivo che ho piantato 4 anni fa molto giovane quest anno le olive si sono avvizzite e adesso siè ingiallito e molte foglie sono secche cosa faccio

  15. Possiedo un ulivo coltivato in vaso sul balcone. Questa estate si e’ ingrandito enormemente e ha prodotto molte olive anche grandi e carnose. Poiche’ abito in Lombardia, durante l’inveno lo copro con un sacco molto grande di tessuto non tessuto. Per il prossimo inverno devo potarlo perche, come ho detto all’inizio, si è allungato molto. Vorrei potare solo i rami che si sono troppo allungati.Posso recidereli,riducendone la lunghezza?. Intendo effettuare questa operazione all’inizio di Novembre dopo la raccolta delle polpose olive spettacolari. Grazie. Attendo, ansiosamente???, una vostra risposta via e-mail. Saluti e grazie. Franco.

  16. Possiedo un ulivo coltivato in vaso sul balcone. Questa estate si e’ ingrandito enormemente e ha prodotto molte olive anche grandi e carnose. Poiche’ abito in Lombardia, durante l’inveno lo copro con un sacco molto grande di tessuto non tessuto. Per il prossimo inverno devo potarlo perche, come ho detto all’inizio, si è allungato molto. Vorrei potare solo i rami che si sono troppo allungati.Posso recidereli,riducendone la lunghezza?. Intendo effettuare questa operazione all’inizio di Novembre dopo la raccolta delle polpose olive spettacolari. Grazie. Attendo, ansiosamente???, una vostra risposta via e-mail. Saluti e grazie. Franco.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.