E’ il momento di piantare la lavanda – Come fare

Aprile è il periodo giusto per piantare la lavanda. Bisogna scegliere una posizione assolata e lavorare il terreno fino ad una profondità di circa 40/50cm e mescolando qualche manciata di fertilizzante minerale granulare. Vicino si può piantare anche qualsiasi pianta aromatica tradizionale che ha le medesime esigenze della lavanda.

Se in vaso, scegliamolo di almeno 40cm di diametro. Alla fine della fioritura – che avviene in giugno/luglio – si tagliano gli steli sfioriti e si da una forma più compatta e arrotondante

22 pensieri riguardo “E’ il momento di piantare la lavanda – Come fare

  1. ho in vaso, dall’anno scorso, diverse piantine di lavanda, che ora stanno fiorendo… sono tutte nello stesso vaso perchè in origine erano delle talee… avrei dovuto trapiantarle ma non ho avuto tempo… posso spiantarle e dividerle anche se hanno iniziato la fioritura?

  2. La lavanda è una delle piante più facili da coltivare e da propagare per talee (che si prelevano in estate da germogli laterali e si mettono a dimora direttamente in marzo/aprile). Non ti consiglio di spiantarle e dividerle anche perchè come dici hanno iniziato al afioritura. Le lavande si piantano in settembre/ottobre o in marzo, in terreni ben drenati e al sole.

  3. ciao ho piantato da poco a distanza di un paio di settimane l’una dall’altra, 2 piantine di lavanda, la prima sta benissimo, la seconda ha avuto solo il primo giorno i rametti belli ritti, dal giorno dopo si è afflosciata e non si riprende, all’inizio pensavo fosse mancanza d’acqua e lo innaffiata ma nulla. Posso fare ancora qualcosa, spostarla in pieno sole, adesso il sole lo prende solo la mattina, abito nell’entroterra casertano con temperature miti.

  4. ciao ho piantato da poco a distanza di un paio di settimane l’una dall’altra, 2 piantine di lavanda, la prima sta benissimo, la seconda ha avuto solo il primo giorno i rametti belli ritti, dal giorno dopo si è afflosciata e non si riprende, all’inizio pensavo fosse mancanza d’acqua e lo innaffiata ma nulla. Posso fare ancora qualcosa, spostarla in pieno sole, adesso il sole lo prende solo la mattina, abito nell’entroterra casertano con temperature miti.

  5. Il periodo migliore per la messa in terra della lavanda è l’autunno, ma è possibile effettuare la messa a dimora anche a marzo. Il terreno deve essere fresco e senza ristagno d’umidità. Tagliare i rami sfioriti in modo da stimolare la nuova ramificazione e potare a fine inverno. Non richiede un’umidità eccessiva. L’annaffiatura è importante solo nei periodi caldi e di siccità. Deve essere tenuta in piena luce per avere uno sviluppo vigoroso.

  6. Ho appena comprato un apiantina di lavanda? Quante volte la devo annaffiare? Deve stare al sole tutto il giorno? Va concimata se in vaso di terracotta? Se si quante volte? Grazie

  7. Ho appena comprato un apiantina di lavanda? Quante volte la devo annaffiare? Deve stare al sole tutto il giorno? Va concimata se in vaso di terracotta? Se si quante volte? Grazie

  8. devo spostare delle lavande piantate in piena terra già da di circa 5 anni e posizionarle in un altro luogo.
    quando è il periodo migliore per farlo?quale potatura adottare per un sicuro attecchimento?grazie

    1. Per spostarla si può aspettare ottobre, quando è un po’ più fresco.
      La lavanda si pota appena terminata la fioritura, che di solito avviene dopo la fine di agosto. Se non si fa la potatura diventerà scomposta e legnosa, spogliandosi alla base.
      Il terreno deve essere senza ristagno di umidità, ideale è quello di natura alcalina. Deve essere lavorato ad una profondità di 30cm se leggero e ben drenato, o a una profondità di 50cm se pesante ed argilloso. La messa a dimora di una lavanda non si improvvisa, è pianta destinata a restare nel terreno per molti e fin dall’inizio deve essere pensata bene dove metterla a dimora. La lavanda con il tempo diventa meno compatta e va sostituita ogni 5/6 anni.
      Il taglio da fare ora (settembre) che la conserverà folta e compatta consiste in una spuntatina leggera con cui si eliminano le spighe appassite, e i primi 3cm della vegetazione. Poi a fine inverno, prima della ripresa vegetativa, è necessaria una seconda potatura, più drastica. Va ridotta la chioma. Se il cespuglio è piccolo bastano le forbici. Se grande, servono delle cesoie a lame lunghe. Se invece la lavnda è lignificata bisogna potare più energicamente tagliando all’altezza delle prime foglie, ricordandosi però di annaffiare solo quando il terriccio è completamente asciutto circa 2-3 volte alla settimana.

  9. salve, vorrei acquistare dei sementi lavanda di quelli che si vendono a metraggio… ne ha mai sentito parlare? funzionano? la ditta che li produce è la Bakker che credo sia una buona ditta. il mio terreno è calcareo, inoltre, quando è meglio mettere questi semi? (dopo aver mosso il terreno). abito a 560 mtslm in provincia di Viterbo, Lazio. Grazie 1000

    1. La messa a dimora di una lavanda non si improvvisa. E’ una pianta destinata a restare nel terreno per molti anni, e dovrà essere piantata nelle migliori condizioni per vegetare. Sono piante originarie di terreni secchi che non amano i ristagni d’acqua. Il freddo è un nemico della lavanda, nonostante alcune varietà si coltivino abitualmente nei giardini di montagna, anche oltre i 1000 metri. La scelta varietale è molto importante, e al momento dell’acquisto è bene capire se si possano mantenere all’aperto anche in inverno. Le più resistenti sono la angustifolia e la intermedia, capaci di resistere a temperature dell’ordine di -15 gradi. Ti consiglio di informarti bene dalla ditta che hai detto, so che la Bakker è ben fornita.

  10. Ciao, volevo sapere se la lavanda fiorisce più volte nell’arco dell’estate qualora si tagliassero i fiori a luglio, a fine agosto ci saranno altri fiori. Grazie

  11. Salve, si può piantare la lavanda in autunno? Io abito in provincia di Pavia, quindi nel nord Italia

  12. ho in vaso, dall’anno scorso, diverse piantine di lavanda, che ora stanno fiorendo… sono tutte nello stesso vaso perchè in origine erano delle talee… avrei dovuto trapiantarle ma non ho avuto tempo… posso spiantarle e dividerle anche se hanno iniziato la fioritura?

  13. La lavanda è una delle piante più facili da coltivare e da propagare per talee (che si prelevano in estate da germogli laterali e si mettono a dimora direttamente in marzo/aprile). Non ti consiglio di spiantarle e dividerle anche perchè come dici hanno iniziato al afioritura. Le lavande si piantano in settembre/ottobre o in marzo, in terreni ben drenati e al sole.

  14. devo spostare delle lavande piantate in piena terra già da di circa 5 anni e posizionarle in un altro luogo.
    quando è il periodo migliore per farlo?quale potatura adottare per un sicuro attecchimento?grazie

    1. Per spostarla si può aspettare ottobre, quando è un po’ più fresco.
      La lavanda si pota appena terminata la fioritura, che di solito avviene dopo la fine di agosto. Se non si fa la potatura diventerà scomposta e legnosa, spogliandosi alla base.
      Il terreno deve essere senza ristagno di umidità, ideale è quello di natura alcalina. Deve essere lavorato ad una profondità di 30cm se leggero e ben drenato, o a una profondità di 50cm se pesante ed argilloso. La messa a dimora di una lavanda non si improvvisa, è pianta destinata a restare nel terreno per molti e fin dall’inizio deve essere pensata bene dove metterla a dimora. La lavanda con il tempo diventa meno compatta e va sostituita ogni 5/6 anni.
      Il taglio da fare ora (settembre) che la conserverà folta e compatta consiste in una spuntatina leggera con cui si eliminano le spighe appassite, e i primi 3cm della vegetazione. Poi a fine inverno, prima della ripresa vegetativa, è necessaria una seconda potatura, più drastica. Va ridotta la chioma. Se il cespuglio è piccolo bastano le forbici. Se grande, servono delle cesoie a lame lunghe. Se invece la lavnda è lignificata bisogna potare più energicamente tagliando all’altezza delle prime foglie, ricordandosi però di annaffiare solo quando il terriccio è completamente asciutto circa 2-3 volte alla settimana.

  15. Il periodo migliore per la messa in terra della lavanda è l’autunno, ma è possibile effettuare la messa a dimora anche a marzo. Il terreno deve essere fresco e senza ristagno d’umidità. Tagliare i rami sfioriti in modo da stimolare la nuova ramificazione e potare a fine inverno. Non richiede un’umidità eccessiva. L’annaffiatura è importante solo nei periodi caldi e di siccità. Deve essere tenuta in piena luce per avere uno sviluppo vigoroso.

  16. salve, vorrei acquistare dei sementi lavanda di quelli che si vendono a metraggio… ne ha mai sentito parlare? funzionano? la ditta che li produce è la Bakker che credo sia una buona ditta. il mio terreno è calcareo, inoltre, quando è meglio mettere questi semi? (dopo aver mosso il terreno). abito a 560 mtslm in provincia di Viterbo, Lazio. Grazie 1000

    1. La messa a dimora di una lavanda non si improvvisa. E’ una pianta destinata a restare nel terreno per molti anni, e dovrà essere piantata nelle migliori condizioni per vegetare. Sono piante originarie di terreni secchi che non amano i ristagni d’acqua. Il freddo è un nemico della lavanda, nonostante alcune varietà si coltivino abitualmente nei giardini di montagna, anche oltre i 1000 metri. La scelta varietale è molto importante, e al momento dell’acquisto è bene capire se si possano mantenere all’aperto anche in inverno. Le più resistenti sono la angustifolia e la intermedia, capaci di resistere a temperature dell’ordine di -15 gradi. Ti consiglio di informarti bene dalla ditta che hai detto, so che la Bakker è ben fornita.

  17. Salve, si può piantare la lavanda in autunno? Io abito in provincia di Pavia, quindi nel nord Italia

  18. Ciao, volevo sapere se la lavanda fiorisce più volte nell’arco dell’estate qualora si tagliassero i fiori a luglio, a fine agosto ci saranno altri fiori. Grazie

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.