I consigli del giardiniere per il mese di giugno

Le cure delle piante in casa e in giardino da fare nei primi mesi caldi.

E’ un mese meraviglioso, tutto è più florido e non ancora messo alla prova dalla calura. Gli alberi sono carichi di frutti per ora immaturi, le rose sono piene di fiori, l’orto prepara i suoi doni saporiti e genuini. Giugno è il fascino dell’estate che ravviva il giardino e il terrazzo. Potare gli arbusti primaverili o a fioritura tardiva come la kenzia, che ha terminato di fiorire in maggio. Legate i rami e concimare, irrigando con generosità per prepararla a superare il caldo estivo. Il giuggiolo è ormai al termine della fioritura, che prelude alla produzione delle drupe: è un bel arbusto ornamentale per il giardino, richiede poca acqua e molto sole.

Annaffiare correttamente: ricordatevi che in questo periodo alberi, arbusti e siepi raggiungono il fabbisogno idrico massimo nel corso dell’anno. Bagnare molto per tutto il mese, poi rallentare un poco: in luglio se la temperatura permane molto elevata, le piante entrano in una fase di stasi e assorbono meno acqua. Gli orari migliori per innaffiare sono la mattina preso e la sera.

Consigli per le piante di casa

In casa le temperature aumentano, le piante risentono di più la mancanza di umidità ambientale. Aumentare la frequenza delle somministrazioni di acqua, vaporizzare le piante con foglie verdi, e raggruppare gli esemplari. Piantare fucsia, fiori di vetro, gerani, azalee, ortesie, rododendri. Raggrupparli in base alle esigenze di sole o di ombra, e spostarle in balcone o sul terrazzo se possibile. In caso contrario, individuare la posizione più adatta all’interno. Potare tutto ciò che è cresciuto in modo smisurato, come ad esempio i ficus a foglia piccola, l’edera, il gelsomino. Sarà così possibile inoltre controllarne la crescita. Se si desidera assicurare una buona crescita alle piante, concimare (non bisogna attendere oltre). Una concimazione tardiva può causare la non fioritura di alcuni esemplari. A partire da ora, molte piante da appartamento possono avere bisogno di somministrazioni di acqua quasi tutti i giorni, per esempio le piante in fiore. Le piante in terrazza: è il periodo dell’anno in cui dobbiamo sfruttare il balcone. Dato che il caldo è intenso e non tutte le piante sopportano il sole, sarà necessario proteggerle e cercare l’ubicazione in terrazzo per ciascuna di esse.

Lavori da fare

Seminare le biennali, come le violaciocca, i nontiscordardime, che attecchiscono facilmente con poche cure. Piantare erbacee con fiore, molte di queste piante fioriscono per più di sei mesi. Piantarle nel pomeriggio, quando le temperature diminuiscono. Potare i fiori ormai avvizziti delle rose e gli arbusti già fioriti. Concimare regolarmente: un concime ad assorbimento rapido è l’ideale per tutte le piante nelle fioriere e nei vasi del terrazzo. Somministrare in dosi giuste. Annaffiare molto con somministrazioni distanziati. Fare attenzione agli afidi nelle gemme nuove di rose, viburnum, lauro nobilis, petunia. Contro i bruchi utilizzare il bacillus thuringiensis (insetticida biologico). Si estirpano i bulbi sfioriti di narciso e tulipano, dopo che tutta la vegetazione si è seccata. Si ripuliscono e si riparano in un luogo asciutto. Si tosa il prato tagliando le infestanti prima che fioriscano. Se la temperatura è elevata, lasciare gli steli dell’erba più alti in modo che la parte aerea protegga le radici. Verso la metà del mese si seminano all’aperto garofano, primula, campanula, digitalis, nontiscordardime, violaciocca. Si trapiantano in piena terra erbacee annuali e perenni a fioritura autunnale. I gerani, se esposti al sud, renderanno di più. Si diradano e trapiantano le rizomatose sfiorite come gli iris. Si eseguono anche talee, margotte. Verso la fine del mese si esegue la potatura verde delle drupacee e l’eliminazione dei palloni dal ceppo del castagno, che in questo periodo inizia la fioritura. Mettere a dimora all’aperto: basilico, bietola da orto, cardo, cavolo cappuccio estivo autunnale, lattuga, sedano, fagioli e fagiolini.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.