Il ciliegio ornamentale, albero ideale per piccoli giardini

Il nome scientifico è prunus serrulata amanogawa: è un albero ideale per giardini di piccole dimensioni in quanto ha una crescita di tipo colonnare, con rami che crescono in senso verticale a partire dall’attaccatura del tronco. Fiorisce nella tarda primavera con mazzi di fiori bianchi e sfumature rosa. Il profumo delicato assomiglia a quello della fresia.

Il ciliegio gradisce suoli umidi e fertili, ma ben drenati. Iin posizione soleggiata la fioritura è più abbondante e anche duratura, specialmente se la posizione è poco ventosa.

Controllare periodicamente lo stato di salute di questa pianta che è soggetta all’attacco di parassiti e funghi. I prunus richiedono un terreno fresco, calcareo, profondo e di buona fertilità. I prunus da fiore resistono bene al freddo e a temperature più rigide del limite inferiore di -10 gradi non danneggia le piante in buono stato di salute.

12 thoughts on “Il ciliegio ornamentale, albero ideale per piccoli giardini

  1. Salve sono Massimo da Cagliari,(dicembre 2014)
    sto curando un giardino un pò trascurato , volevo iniziare proprio dal ciliegio(piccolo e già potato almeno due/tre anni fa) di almeno 20 anni con 4 rami di cui uno principale intrecciato su un altro e non so quando potarlo, se potarlo o non potarlo affatto. Inoltre vi sono molti succhioni. Su alcuni punti presenta gommosi e non essendo un esperto non vorrei far danni per cui chiedo il vostro parere in merito. Appena posso vi invio una foto,il terreno è un po argilloso e l’esposizione non è sempre totalmente al sole(solo la mattina e per alcune ore)
    saluti Massimo

    1. Il ciliegio dolce “Prumus aviam” e il ciliegio acido “prumus cerasus” sono piante coltivate per i frutti, che sono drupe di dimensione limitate. Le piante del ciliegio vengono generalmente allevate a forma naturale o a vaso alto; nei frutteti specializzati per facilitare la raccolta e i trattamenti si scelgono forme di allevamento a vaso basso o palmetta, la potatura del ciliegio dolce è limitata all’eliminazione dei rami secchi o danneggiati dai parassiti, inoltre si dirada la chioma se i rami sono eccessivamente folti, negli esemplari vecchi si accorciano i rami per stimolare la produzione del nuovo legno sul quale si formano i dardi a mazzetti, che producono la maggior parte dei fiori e quindi dei frutti. Nel ciliegio acido si pota spronando, cioè tagliando la maggior parte del ramo. Una parte dei rami di due anni per stimolarli a produrre nuovi rametti che l’anno successivo produrranno i fiori. La potatura viene fatta in agosto in generale è utile ricordare che i ciliegi devono essere potati il meno possibile perché le ferite cicatrizzano con difficoltà. Non so la qualità del tuo ciliegio, può anche un bellissimo ciliegio da fiore “prumus serruculata” in questo la tolleratura sarebbe solo eliminare i rami secchi, chiede ad un giardiniere. Per quanto riguarda il terreno il ciliegio dolce è esigente, deve essere fertile ben drenato non eccessivamente umido e di medio impasto. Il ciliegio acido invece può adattarsi anche ai terreni argillosi.

  2. volevo domandare … ho un albero un ciliegio che ha 15 credo anni … l anno scorso si è seccato … credo sia morto i rami sn rugosi e secchi … devo tsgliare i rami ooo devo ormai toglierlo … mi pare che il tronco sia buono

  3. Salve sono Massimo da Cagliari,(dicembre 2014)
    sto curando un giardino un pò trascurato , volevo iniziare proprio dal ciliegio(piccolo e già potato almeno due/tre anni fa) di almeno 20 anni con 4 rami di cui uno principale intrecciato su un altro e non so quando potarlo, se potarlo o non potarlo affatto. Inoltre vi sono molti succhioni. Su alcuni punti presenta gommosi e non essendo un esperto non vorrei far danni per cui chiedo il vostro parere in merito. Appena posso vi invio una foto,il terreno è un po argilloso e l’esposizione non è sempre totalmente al sole(solo la mattina e per alcune ore)
    saluti Massimo

    1. Il ciliegio dolce “Prumus aviam” e il ciliegio acido “prumus cerasus” sono piante coltivate per i frutti, che sono drupe di dimensione limitate. Le piante del ciliegio vengono generalmente allevate a forma naturale o a vaso alto; nei frutteti specializzati per facilitare la raccolta e i trattamenti si scelgono forme di allevamento a vaso basso o palmetta, la potatura del ciliegio dolce è limitata all’eliminazione dei rami secchi o danneggiati dai parassiti, inoltre si dirada la chioma se i rami sono eccessivamente folti, negli esemplari vecchi si accorciano i rami per stimolare la produzione del nuovo legno sul quale si formano i dardi a mazzetti, che producono la maggior parte dei fiori e quindi dei frutti. Nel ciliegio acido si pota spronando, cioè tagliando la maggior parte del ramo. Una parte dei rami di due anni per stimolarli a produrre nuovi rametti che l’anno successivo produrranno i fiori. La potatura viene fatta in agosto in generale è utile ricordare che i ciliegi devono essere potati il meno possibile perché le ferite cicatrizzano con difficoltà. Non so la qualità del tuo ciliegio, può anche un bellissimo ciliegio da fiore “prumus serruculata” in questo la tolleratura sarebbe solo eliminare i rami secchi, chiede ad un giardiniere. Per quanto riguarda il terreno il ciliegio dolce è esigente, deve essere fertile ben drenato non eccessivamente umido e di medio impasto. Il ciliegio acido invece può adattarsi anche ai terreni argillosi.

  4. volevo domandare … ho un albero un ciliegio che ha 15 credo anni … l anno scorso si è seccato … credo sia morto i rami sn rugosi e secchi … devo tsgliare i rami ooo devo ormai toglierlo … mi pare che il tronco sia buono

Leave a Reply

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.