Marzo: cosa seminare e altre operazioni da fare in giardino

All’inizio del mese di marzo:

  • Si seminano in coltura protetta: angurie, cetrioli, meloni, melanzane, peperoni, pomodori, zucchine, zucche e basilico.
  • Si seminano all’aperto: carote, bietole, piselli, fave e ravanelli.
  • Si possono mettere a dimora all’aperto le piantine germinate nei mesi precedenti.
  • Si inizia a mettere a dimora bulbi e tuberi a fioritura estiva e autunnale: dalie, gigli, gladioli.
  • si seminano a dimora le specie rustiche a fioritura estiva e autunnale, come calendula, convolvolo, crisantemi e graminacee (proteggendole di notte)
  • in serra si semina il ciclamino
  • Si moltiplicano tutte le erbe aromatiche per divisioni di cespi.
  • Si rastrella il prato per togliere quanto creato dal muschio nelle zone d’ombra, e se il terreno si presenta asfittico va forato ogni 15/20 centimetri con un forcone.
  • Approfittiamo per ripulire le piante dalle foglie ingiallite
  • E il momento giusto per smuovere il terreno nei vasi
  • Iniziamo ad aggiungere all’acqua di irrigazione del fertilizzante
  • E’ il momento ideale per rinvasare le piante che si trovano in vasi troppo piccoli e per pensare a nuove piante
  • Cominciamo a seminare e piantare i bulbi a fioritura estiva
  • Per tutti il mese di marzo e fino ad aprile possiamo piantare i bulbi delle begonie: vanno piantati in terreno leggero misto a sabbia e tenuti in ambiente luminoso a una temperatura di circa 18 gradi. Quando le piantine saranno maneggiabili si potranno distribuire nelle ciotole definitive per farle sviluppare. Fioriranno a giugno/luglio

Arriva la primavera, e marzo è il mese vero e proprio dei lavori nel giardino, sul terrazzo e nell’orto. La temperatura cambia e la natura si risveglia. Prepariamo gli attrezzi, vanghiamo, seminiamo, rastrelliamo con energia il prato per favorire il risveglio vegetativo, siamo ancora in tempo per piantare alcune piante e arbusti.

Puliamo e potiamo le vecchie piante, iniziamo a concimare, apriamo le serrette nelle giornate calde, predisponiamo le aiuole e le bordure con erbacee, controlliamo le grate e i sostegni per i rampicanti.

E’ il momento per invasare i bulbi delle piante a fioritura primaverile quali dalie, iris, gigli di ranuncoli.

Verso la fine del mese di marzo in giardino si possono piantare calendule, crisantemi, nasturzi, papaveri della california, tagete. In vasetti in coltura protetta si mettono a dimora: basilico, melone, anguria, cetriolo, melanzana, peperoni, pomodori.

Si procede alla trasemina del prato nelle zone rade o danneggiate, mischiando i semi a terriccio misto e sabbia.

E’ il momento di dedicarsi alle succulente: verificare l’esposizione, il concime e soprattutto valutare se occorre cambiare il contenitore. Le piante grasse devono essere rinvasate ogni 2/3 anni affinchè le radici crescano più folte.

Moltiplichiamo adesso la plumeria, nota anche come frangipani.

14 pensieri riguardo “Marzo: cosa seminare e altre operazioni da fare in giardino

  1. Buongiorno, complimenti per il sito, molto interessante.
    Ho una piccola villetta al mare con un giardino. C’è un pino ed altre piante, che ovviamente mi danno il loro da fare quando è il momento di spazzare via le foglie secche dal prato. L’età avanza e vorrei fare meno fatica possibile, per pulire.
    Cercando su internet ho trovato diversi tipi di attrezzature da giardino. I soffiatori (tipo quello Black&Deker però non mi convincono, ho paura che siano scomodi da usare.

    Vale la pena spendere dei soldi per uno di questi attrezzi o c’è un modo comunque semplice e veloce per togliere gli aghi di pino e le altre foglie, senza bloccarsi con la schiena? Grazie. Antonietta

  2. Buongiorno, complimenti per il sito, molto interessante.
    Ho una piccola villetta al mare con un giardino. C’è un pino ed altre piante, che ovviamente mi danno il loro da fare quando è il momento di spazzare via le foglie secche dal prato. L’età avanza e vorrei fare meno fatica possibile, per pulire.
    Cercando su internet ho trovato diversi tipi di attrezzature da giardino. I soffiatori (tipo quello Black&Deker però non mi convincono, ho paura che siano scomodi da usare.

    Vale la pena spendere dei soldi per uno di questi attrezzi o c’è un modo comunque semplice e veloce per togliere gli aghi di pino e le altre foglie, senza bloccarsi con la schiena? Grazie. Antonietta

  3. Un modo semplice e veloce per togliere gli aghi di pino e altre foglie all’infuori della scopa e il rastrello è proprio il soffiatore (tipo quello Black & Decker), molto comodo. Scegliere il più leggero, altrimenti poi diventa faticoso.

  4. Un modo semplice e veloce per togliere gli aghi di pino e altre foglie all’infuori della scopa e il rastrello è proprio il soffiatore (tipo quello Black & Decker), molto comodo. Scegliere il più leggero, altrimenti poi diventa faticoso.

  5. Ciao vivo a roma in un app.to al 7° piano esposto a sud-est. Posso piantare ora dei bulbi di giacinto?Grazie.@ngela 

  6. Ciao vivo a roma in un app.to al 7° piano esposto a sud-est. Posso piantare ora dei bulbi di giacinto?Grazie.@ngela 

  7. Buongiorno anch’io mi sto avvicinando solo ora al mondo del giardinaggio, vorrei sapere quali fiori è possibile piantare a marzo aprile in modo da avere poi il giardino sempre fiorito sino a settembre.
    Grazie mille

    1. Sono protagonisti nel vaso, re in giardino, niente è meglio per ospitare una collezione di gerani. Non esitare a piantarli da soli o uniti ad altre piante stagionali, come gazzanie, petunie, verbene, begonie, bidens, impatiens, eliotropio. La fioritura può avvenire durante tutto l’anno, ma in particolare in primavera e autunno. La scelta è molto varia, a seconda che devi piantare perenni o striscianti nelle roccie, arbusti, camelie o azalee. Trovi le piante nel menù in alto/a destra.

  8. Buongiorno anch’io mi sto avvicinando solo ora al mondo del giardinaggio, vorrei sapere quali fiori è possibile piantare a marzo aprile in modo da avere poi il giardino sempre fiorito sino a settembre.
    Grazie mille

    1. Sono protagonisti nel vaso, re in giardino, niente è meglio per ospitare una collezione di gerani. Non esitare a piantarli da soli o uniti ad altre piante stagionali, come gazzanie, petunie, verbene, begonie, bidens, impatiens, eliotropio. La fioritura può avvenire durante tutto l’anno, ma in particolare in primavera e autunno. La scelta è molto varia, a seconda che devi piantare perenni o striscianti nelle roccie, arbusti, camelie o azalee. Trovi le piante nel menù in alto/a destra.

  9. Le tecniche impiegate nella coltivazione di questa pianta permette di avere fioriture dal periodo che precede il Natale fino a maggio. La posizione: i bulbi si possono piantare da agosto fino ad ottobre e si portano in casa quando sono pronti a sbocciare, al caldo e in posizione luminosa. Possiamo piantarli in brodura (in vaso, in cassette), in autunno a 12-15cm di profondità e a 15 cm di distanza uno dall’altro in posizione soleggiata. Le cure: se l’inverno è rigido, si copre il terreno con foglie/paglia/torba fino a che spuntano i germogli. Mantenere umido il terreno evitando ristagni e concimando il terreno con fertilizzante per bulbose. Conservazione: se il clima è mite si può lasciare i bulbi nel terreno, altrimenti dopo che le foglie sono completamente secche possiamo rimuoverle e conservare fino alla successiva piantagione.

  10. Le tecniche impiegate nella coltivazione di questa pianta permette di avere fioriture dal periodo che precede il Natale fino a maggio. La posizione: i bulbi si possono piantare da agosto fino ad ottobre e si portano in casa quando sono pronti a sbocciare, al caldo e in posizione luminosa. Possiamo piantarli in brodura (in vaso, in cassette), in autunno a 12-15cm di profondità e a 15 cm di distanza uno dall’altro in posizione soleggiata. Le cure: se l’inverno è rigido, si copre il terreno con foglie/paglia/torba fino a che spuntano i germogli. Mantenere umido il terreno evitando ristagni e concimando il terreno con fertilizzante per bulbose. Conservazione: se il clima è mite si può lasciare i bulbi nel terreno, altrimenti dopo che le foglie sono completamente secche possiamo rimuoverle e conservare fino alla successiva piantagione.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.