Ardisia, lucide bacche invernali

Sono specie di arbusti sempreverdi che possono avere addirittura portamento arboreo. In genere si coltiva in appartamento in contenitori adatti alle dimensioni delle piante. Può essere coltivata all’aperto nelle zone a clima mite o nel periodo estivo.

Le rosse bacche dell'ardisia
Le rosse bacche dell'ardisia

Utilizzare un normale substrato torboso per piante in vaso. Nel periodo primaverile aggiungere periodicamente uno/tre volte al mese un concime liquido all’acqua di irrigazione nella dose di 10 cc/decalitro.
Ogni anno in febbraio per evitare una crescita disordinata va potata a una decina di centimetri dalla base, fra i nuovi germogli che si sviluppano. Selezionare quelli più vigorosi, eliminare quelli deboli.
L’ardisia predilige l’esposizione in piena luce o all’aperto in pieno sole. In estate va protetta dall’intensità della luce e del calore solare. La temperatura minima invernale è di 7 gradi, quella ottimale in appartamento è di circa 20. Annaffiature abbondanti in primavera/estate. In inverno è sufficiente mantenere leggermente umido il substrato. La rinvasatura si effettua solo quando l’apparato radicale appare troppo sviluppato rispetto al vaso, e si fa in primavera utilizzando lo stesso substrato di coltivazione.

6 pensieri riguardo “Ardisia, lucide bacche invernali

  1. Vorrei sapere se le bacche di ardisia sono tossiche per cani e gatti.
    Abito in Toscana a siena. Posso coltivarla in piena terra?

    1. Dell’ardisia ci sono circa 400 specie di alberi e arbusti, sono molto ornamentali soprattutto per le loro bacche rosse brillanti, che durano dall’autunno al giugno dell’anno successivo. Una sola specie è coltivata in serra ed è adatta anche come pianta d’appartamento (ardisia crispa). Non mi risulta che le bacche dell’ardisia siano tossiche per cani e gatti, lo sono le bacche dell’agrifoglio. Però, quando comprerai le piante da vivaista chiedi per sicurezza anche lo saprà senz’altro.
      Questa pianta è molto bella coltivata in vasi grandi ma puoi coltivarla anche in piena terra.

  2. Buonasera sono Flavio da udine vorrei sapere il nome esatto dell’ardisia che cresce all’aperto e diventa grande fino a 4 mt .Il mio vicino di casa c’e l’ha proprio così.Questo magnifico albero ornamentale fà un figurone da lontano e le bacche si notano per la loro lucentezza e il fogliame è di un verde intenso ,sapete indicarmi un vivaio che le coltiva? Grazie buonaserata.

  3. Vorrei sapere se le bacche di ardisia sono tossiche per cani e gatti.
    Abito in Toscana a siena. Posso coltivarla in piena terra?

    1. Dell’ardisia ci sono circa 400 specie di alberi e arbusti, sono molto ornamentali soprattutto per le loro bacche rosse brillanti, che durano dall’autunno al giugno dell’anno successivo. Una sola specie è coltivata in serra ed è adatta anche come pianta d’appartamento (ardisia crispa). Non mi risulta che le bacche dell’ardisia siano tossiche per cani e gatti, lo sono le bacche dell’agrifoglio. Però, quando comprerai le piante da vivaista chiedi per sicurezza anche lo saprà senz’altro.
      Questa pianta è molto bella coltivata in vasi grandi ma puoi coltivarla anche in piena terra.

  4. Buonasera sono Flavio da udine vorrei sapere il nome esatto dell’ardisia che cresce all’aperto e diventa grande fino a 4 mt .Il mio vicino di casa c’e l’ha proprio così.Questo magnifico albero ornamentale fà un figurone da lontano e le bacche si notano per la loro lucentezza e il fogliame è di un verde intenso ,sapete indicarmi un vivaio che le coltiva? Grazie buonaserata.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.