Consigli: rampicanti per coprire una ringhiera

vi chiedo un consiglio ho una ringhiera lunghissima, circa 25 metri e alta 1 metro e mezzo circa . devo coprirla con piante da vaso, non ho la possibilità di metterle a terra. Abbiamo messo il Rincospernium credo si scriva cosi, ma + di tanto non cresce. come posso fare? già li abbiamo cambiate una volta perche seccati. c’è una pianta + indicata che non necessita di molta manutenzione ?

Il rhyncospermum viene coltivato come rampicante su tralicci, colonne o altri sostegni, sia in piena terra, sia in vaso sui balconi e terrazzi. Dici che non crescono più di tanto. In vaso va utilizzato un terriccio composto da 2/3 di torba e 1/3 di terriccio fertile concimato con 20/30 grammi di concime complesso per decalitro di terra. In primavera/estate ogni 20/30 giorni aggiungere all’acqua di irrigazione un concime complesso nella dose di 10 grammi per decalitro. Esposizione in pieno sole, ma si adatta anche all’ombra. Per le piante coltivate in vaso le annaffiature devono essere regolari ma non eccessive e senza ristagni. Posizione: protetta dai venti freddi.

Altre piante rampicanti adatte:

  • ci sarebbe la bignonia compis radicans, più resistente della bignonia grandiflora: richiede sempre il pieno sole, annaffiature abbondanti in primavera/estate, soprattutto nei periodi di siccità.
  • Poi c’è la lanicera japonica, da giugno ad ottobre produce fiori bianco/crema.
  • Una pianta più insolita da sperimentare è la pandorea pandorana: fiorisce da febbraio a giugno. I fiori sono bianco/rosati (non sono profumati), terriccio tendente all’acido.
  • Lo stephanotis, noto come gelsomino del Madagascar, rampicante che cresce benissimo nelle regioni calde come la sicilia. Assicuriamo sole, buon terriccio e andrà tutto bene.

16 pensieri riguardo “Consigli: rampicanti per coprire una ringhiera

  1. Buongiorno a tutti? Vorrei porre un quesito usufruendo della vostra generosa professionalità. Dispongo, in un piccolo condominio di nuova costruzione in Bassa Valtellina (con temperature invernali spesso sotto lo 0 solitamente la notte), di un terrazzo di ca 15 mq con piccola ringhiera di separazione da altro condomino. Essendo il terrazzo esposto a vento e sole, chiedo il nome di qualche rampicante da porre in vaso che faccia da utile separazione per privacy ma sia anche esteticamente gradevole e magari non troppo sporchevole e odoroso (per eventuali screzi con i vicini). Grazie.

  2. Buongiorno a tutti? Vorrei porre un quesito usufruendo della vostra generosa professionalità. Dispongo, in un piccolo condominio di nuova costruzione in Bassa Valtellina (con temperature invernali spesso sotto lo 0 solitamente la notte), di un terrazzo di ca 15 mq con piccola ringhiera di separazione da altro condomino. Essendo il terrazzo esposto a vento e sole, chiedo il nome di qualche rampicante da porre in vaso che faccia da utile separazione per privacy ma sia anche esteticamente gradevole e magari non troppo sporchevole e odoroso (per eventuali screzi con i vicini). Grazie.

  3. Buongiorno, io ho lo stesso problema. Devo ricoprire una cancellata, ma posso utilizzare solo vasi. Ancora non ho piantato nulla. Il posto è in pieno sole d’estate, ma d’inverno arrivano anche le gelate. Avete qualche consiglio da darmi in merito, per favore? Inoltre la terra del mio giardino è argillosa, molto compatta. Quali specie si adattano bene a questo tipo di terreno e clima?

  4. Buongiorno, io ho lo stesso problema. Devo ricoprire una cancellata, ma posso utilizzare solo vasi. Ancora non ho piantato nulla. Il posto è in pieno sole d’estate, ma d’inverno arrivano anche le gelate. Avete qualche consiglio da darmi in merito, per favore? Inoltre la terra del mio giardino è argillosa, molto compatta. Quali specie si adattano bene a questo tipo di terreno e clima?

  5. Piante rampicanti, sempreverdi, adatte a questo scopo:
    trachelosperum jasminoides: ha fogliame coriaceo, di colore verde lucente, con folta vegetazione. Fiorisce a maggio/giugno, producendo fiori bianchi a forma di stella (molto profumati)
    bignonia capreolata sempreverde: ha foglie ovali di colore verde lucido, che in autunno si tingono di rosso. I fiori sono di colore rosso arancio, all’esterno gialli, fiorisce da maggio a luglio, resiste a temperature di parecchi gradi sotto zero (-5 / – 6 gradi), come pure la radicans (è un po’ più resistente)
    edere piccole, grandi e variegate

  6. Piante rampicanti, sempreverdi, adatte a questo scopo:
    trachelosperum jasminoides: ha fogliame coriaceo, di colore verde lucente, con folta vegetazione. Fiorisce a maggio/giugno, producendo fiori bianchi a forma di stella (molto profumati)
    bignonia capreolata sempreverde: ha foglie ovali di colore verde lucido, che in autunno si tingono di rosso. I fiori sono di colore rosso arancio, all’esterno gialli, fiorisce da maggio a luglio, resiste a temperature di parecchi gradi sotto zero (-5 / – 6 gradi), come pure la radicans (è un po’ più resistente)
    edere piccole, grandi e variegate

  7. @dolores
    Per quanto siano resistenti, quando il termometro scende sotto i zero gradi e in modo persistente, le piante ne risentono, ed è una situazione molto frequente, specialmente al nord.

    Rododendri, piccole conifere, clematidi, edere: nonostante sopportino le gelate avranno bisogno di una protezione. Prestare attenzione particolare agli esemplari recentemente piantati, ancora non si sono ben stabiliti e sono più vulnerabili.

    Le soluzioni più efficaci

    Tra le specie e varietà rampicanti utilizzati (anche vasi un po’ profondi) puoi utilizzare euonymus (sono arbusti sempreverdi o decidui che si coltivano facilmente in qualsiasi terreno da giardino, in posizione soleggiata o semiombreggiata). Tra le specie e varietà rampicanti, la clematis (sempreverde/decidua, per lo più rustica, generalmente rampicante, con fusti volubili piuttosto esili, adatte per muri/ringhiere/pergoali, pali e alberi spogli).
    Il periodo di fioritura varia tra le specie e le varietà più interessanti: clematis jackmanii (fiori blu, violetto), clematis montana (specie decidue, con vegetazione fitta e fiori bianchi, che fioriscono numerosi), bouganvillea (pianta a foglie decidue, bratee vivacemente colorate che durano a lungo), ampelopsis (crescono con rapidità), falso gelsomino (noto come Trachelospermum, ama posizioni in pieno sole e terreno sempre umido; esiste anche in varietà con foglie screziate, e produce una quantità di fiori).

  8. @dolores
    Per quanto siano resistenti, quando il termometro scende sotto i zero gradi e in modo persistente, le piante ne risentono, ed è una situazione molto frequente, specialmente al nord.

    Rododendri, piccole conifere, clematidi, edere: nonostante sopportino le gelate avranno bisogno di una protezione. Prestare attenzione particolare agli esemplari recentemente piantati, ancora non si sono ben stabiliti e sono più vulnerabili.

    Le soluzioni più efficaci

    Tra le specie e varietà rampicanti utilizzati (anche vasi un po’ profondi) puoi utilizzare euonymus (sono arbusti sempreverdi o decidui che si coltivano facilmente in qualsiasi terreno da giardino, in posizione soleggiata o semiombreggiata). Tra le specie e varietà rampicanti, la clematis (sempreverde/decidua, per lo più rustica, generalmente rampicante, con fusti volubili piuttosto esili, adatte per muri/ringhiere/pergoali, pali e alberi spogli).
    Il periodo di fioritura varia tra le specie e le varietà più interessanti: clematis jackmanii (fiori blu, violetto), clematis montana (specie decidue, con vegetazione fitta e fiori bianchi, che fioriscono numerosi), bouganvillea (pianta a foglie decidue, bratee vivacemente colorate che durano a lungo), ampelopsis (crescono con rapidità), falso gelsomino (noto come Trachelospermum, ama posizioni in pieno sole e terreno sempre umido; esiste anche in varietà con foglie screziate, e produce una quantità di fiori).

  9. il mio rincospermum quest’inverno ha patito le gelate e sembra avere foglie secche che faccio ora? posso intervenire con potature oppure no. grazie

    1. Il problema che si verifica con maggiore frequenza è quello dei danni da freddo. Per prevenirli non bisogna mai scendere sotto la temperatura indicata (5/7gradi). La coltivazione in piena terra è limitata alle zone a clima mite; nei climi a inverno freddo è preferibile la coltivazione in vaso per potere ricoverare le piante non appena la temperatura scende (mentre reagiscono molto bene alla calura estiva). Eliminare i rami secchi, accorciare le ramificazioni troppo lunghe ed eliminare quelli mal disposti.

  10. il mio rincospermum quest’inverno ha patito le gelate e sembra avere foglie secche che faccio ora? posso intervenire con potature oppure no. grazie

    1. Il problema che si verifica con maggiore frequenza è quello dei danni da freddo. Per prevenirli non bisogna mai scendere sotto la temperatura indicata (5/7gradi). La coltivazione in piena terra è limitata alle zone a clima mite; nei climi a inverno freddo è preferibile la coltivazione in vaso per potere ricoverare le piante non appena la temperatura scende (mentre reagiscono molto bene alla calura estiva). Eliminare i rami secchi, accorciare le ramificazioni troppo lunghe ed eliminare quelli mal disposti.

    1. Per mascherare recinzioni, ringhiere o coprire muri esistono molti tipi. Le più note sono: rose, gelsomini ed edera. Alcune con splendidi fogliami, altre con fioriture sbalorditive. La scelta deve essere fatta in base alle condizioni del suolo e dell’esposizione, ponendo attenzione alle temperature minime e massime del luogo dove si abita. Alcuni rampicanti possiedono radici in grado di aggrapparsi, mentre per altre è necessario al posizionamento di tutori a cui legare periodicamente la pianta. Ti consiglio il trachelospermum o il rhyncospermum jasminoides (detto comunemente gelsomino invernale), che aggiunge una nota di colore in inverno; la clematis armandii, che è un sempreverde rustico, che regala una vigorosa crescita e una splendida e profumata fioritura; affiancata al falso gelsomino fioriscono in successione: due rampicanti raffinati in grado di dare un aspetto sofisticato.

    1. Per mascherare recinzioni, ringhiere o coprire muri esistono molti tipi. Le più note sono: rose, gelsomini ed edera. Alcune con splendidi fogliami, altre con fioriture sbalorditive. La scelta deve essere fatta in base alle condizioni del suolo e dell’esposizione, ponendo attenzione alle temperature minime e massime del luogo dove si abita. Alcuni rampicanti possiedono radici in grado di aggrapparsi, mentre per altre è necessario al posizionamento di tutori a cui legare periodicamente la pianta. Ti consiglio il trachelospermum o il rhyncospermum jasminoides (detto comunemente gelsomino invernale), che aggiunge una nota di colore in inverno; la clematis armandii, che è un sempreverde rustico, che regala una vigorosa crescita e una splendida e profumata fioritura; affiancata al falso gelsomino fioriscono in successione: due rampicanti raffinati in grado di dare un aspetto sofisticato.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.