Il cappero (capparis spinosa)

Il cappero viene utilizzato, piantato in iena terra, per la copertura di muri. Benchè cresca spontaneamente nelle zone a inverno mite e in qualsiasi terreno sassoso, pietroso, ghiaioso, anche molto secco. La sua coltivazione comporta difficoltà già a partire dalla semina. Inoltre non ha facilità ad adattarsi a condizioni ambientali diverse da quelle che ha in natura.

Capperi, ideali per coprire muri

Si mette a dimora in primavera, in qualsiasi terreno purchè molto drenato. L’esposizione deve essere luminosa, evitando il pieno sole nella fase giovanile, finchè i rami non lignificano alla base, sebbene il cappero sia una pianta originaria di zone a inverno mite.

La temperatura minima invernale consigliata è di 9/12 gradi. Può adattarsi anche a temperature più basse se ben esposto a sud, riparato da venti freddi e non vi sia umidità.

L’innaffiatura non è generalmente necessaria: infatti il cappero prospera dove altri tipi di piante non potrebbero sopravvivere per la scarsa umidità. Per la potatura: eliminare eventuali rami e foglie danneggiati.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.