Astrantia

L’astrantia si coltiva in piena terra per aiuole, bordure e come fiore reciso. La coltivazione è molto facile, l’esposizione deve essere al sole o a mezza ombra. La temperatura: resiste bene sia alle alte, sia alle basse temperature, e si annaffia regolarmente. Fiorisce in estate, cresce in altezza da 30 centimetri a 1 metro, secondo le specie e le varietà.

 

Consigli per l’astrantia. Si mette a dimora con il pane di terra all’inizio dell’estate in qualsiasi terreno, meglio se di medio impasto arricchito con concime complesso. Distanziare le piante di 30/40 centimetri fra loro. In primavera/estate aggiungere all’acqua di irrigazione ogni 15/20 giorni un concime complesso nella dose di 10 grammi per decalitro. Mantenere nel periodo caldo la necessaria umidità nel terreno. Eliminare le infiorescenze appassatie dopo la fioritura.

Le piantine da scegliere quelle compatte (ricche di nuovi germogli basali). Le specie astrantia mejor e astrantia maxima sono le più decorative

Malattie e parassiti: se vengono garantite le sue esigenze in fatto di esposizione e annaffiature, l’astrantia è una pianta resistente. Occasionalmente può essere attaccata da funghi che provocano macchie fogliari, che si combattono trattando con fungicidi o asportando le parti colpite

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.