La Robinia, arbusto a crescita veloce. Consigli di giardinaggio per le specie di robinia

E’ un arbusto che arriva anche fino a 25 metri di altezza. E’ una pianta a crescita veloce. Ha inoltre un apparato radicale molto sviluppato, e pertanto viene spesso utilizzata contro le frane, per stabilizzare colline e scarpate. E’ una pianta che arricchisce il terreno, ed è anche bella per i suoi frutti leguminosi.

La robinia pseudoacacia (falsa acacia) è sicuramente la più diffusa, con i fiori bianco/crema, che sbocciano in maggio/giugno.

Se l’albero  se ha i fiori lilla e sboccia in giugno è la robinia kelseyi:

Poi c’è la robinia hyspida con fiori rosa:

Comunque la coltivazione è uguale: esposizione in pieno sole anche se si adatta all’ombra parziale. Sono piante molto resistenti, non hanno particolari esigenze per quanto riguarda il terreno preferendo quelli freschi, ben drenati, a reazione neutra o leggermente acida. La loro resistenza al calcare non è particolarmente elevata e, in caso di terreno calcareo, è bene incorporarvi 3/5 kg di solfato di ferro per metro quadro.
Le robinie sono soggette ad attacchi di funghi che provocano la carie del legno: le parti colpite vanno asportate o, in casi più gravi, le piante vanno eliminate. Nel caso di terreni eccessivamente calcarei può verificarsi la comparsa della clorosi ferrica (le foglie diventano gialle e poi seccano) e la crescita non è molto vigorosa. Incorporare nel terreno solfato di ferro come indicato in coltivazione.

14 pensieri riguardo “La Robinia, arbusto a crescita veloce. Consigli di giardinaggio per le specie di robinia

  1. in giardino ho piantato un albero di robinia e la chioma si è espansa molto per cui vorrei ridimensionarla. in quale mese/periodo dell’anno posso farlo?
    Grazie

  2. vorrei sapere se nche i polloni di robinia rosa producono fiori come la pianta e se si come fare ? Grazie

    1. Sono circa una ventina le specie della robinia. La tua dovrebbe essere la robinia hispida, arbusto o albero di dimensioni contenute. I fiori sono rosa, profumati. La propagazione più utilizzata è per semina, in primavera, direttamente all’aperto. Le nuove piantine vanno progressimavente distanziate e possono essere messe definitivamente a dimora dopo 2/3 anni. Si possono sfruttare anche i palloni radicati, staccandoli dalla pianta madre in autunno o a fine inverno, e ripiantandoli subito all’aperto. Anche in questo caso la messa a dimora può avvenire dopo un paio d’anni. Le varietà vengono innestate su piante da seme della specie tipica.

  3. Posseggo una robinia pseudoacacia (quella dai fiori bianchi)in giardino da circa 12 anni, molto alta e molto bella. Circa 4 anni orsono ho dovuto accorciare la sommità dei due fusti di circa 5 metri(ha il doppio fusto a “V”) perchè con il troppo vento sarebbe divenuta pericolosa. Nonostante tutto è ancora alta circa 12-15 metri, ma già da quasi un mese le foglie hanno cominciato ad ingiallire e successivamente cadere. Preciso che a fine marzo-inizio aprile quando le foglioline germogliano è uno spettacolo che dura tutto il mese di maggio.
    Ora la vedo molto spoglia, anche se continua ad avere abbastanza foglie ancora verdi.
    Mi sapreste indicare il problema?
    Ringrazio disperatamente.
    Mario

    1. La coltivazione di questa pianta (chiamata anche “falsa acacia”) è la più diffusa e facile da coltivare. E’ molto apprezzata per la resistenza all’inquinamento. Esposizione: preferisce posizioni in pieno sole, nche se si datta bene all’ombra parziale. La potatura va fatta solo sulle piante giovani perchè garantisce un migliore attecchimento.
      Le robinie sono soggette ad attacchi di funghi che provocano la carie del legno. Le parti colpite vanno asportate (non è il tuo caso). Invece nel caso di terreni eccessivamente calcarei può verificarsi la comparsa della clorosi ferrica: le foglie diventano gialle e si seccno. Per questo problema ti consiglio di incorporare nel piede della pianta del solfato di ferro.

    1. Le robinie non hanno particolari esigenze per quanto riguarda il terreno, l’esposizione , la temperatura e le annaffiature (che sono necessarie solo per le piante giovani dopo la messa a dimora). La potatura viene effettuata solo sulle piante giovani perchè garantisce un miglior attecchimento. Se si vogliono mantenere di taglia ridotta, si può effettuare una cimatura dopo la fioritura.

  4. Posseggo una robinia pseudoacacia (quella dai fiori bianchi)in giardino da circa 12 anni, molto alta e molto bella. Circa 4 anni orsono ho dovuto accorciare la sommità dei due fusti di circa 5 metri(ha il doppio fusto a “V”) perchè con il troppo vento sarebbe divenuta pericolosa. Nonostante tutto è ancora alta circa 12-15 metri, ma già da quasi un mese le foglie hanno cominciato ad ingiallire e successivamente cadere. Preciso che a fine marzo-inizio aprile quando le foglioline germogliano è uno spettacolo che dura tutto il mese di maggio.
    Ora la vedo molto spoglia, anche se continua ad avere abbastanza foglie ancora verdi.
    Mi sapreste indicare il problema?
    Ringrazio disperatamente.
    Mario

    1. La coltivazione di questa pianta (chiamata anche “falsa acacia”) è la più diffusa e facile da coltivare. E’ molto apprezzata per la resistenza all’inquinamento. Esposizione: preferisce posizioni in pieno sole, nche se si datta bene all’ombra parziale. La potatura va fatta solo sulle piante giovani perchè garantisce un migliore attecchimento.
      Le robinie sono soggette ad attacchi di funghi che provocano la carie del legno. Le parti colpite vanno asportate (non è il tuo caso). Invece nel caso di terreni eccessivamente calcarei può verificarsi la comparsa della clorosi ferrica: le foglie diventano gialle e si seccno. Per questo problema ti consiglio di incorporare nel piede della pianta del solfato di ferro.

  5. in giardino ho piantato un albero di robinia e la chioma si è espansa molto per cui vorrei ridimensionarla. in quale mese/periodo dell’anno posso farlo?
    Grazie

  6. vorrei sapere se nche i polloni di robinia rosa producono fiori come la pianta e se si come fare ? Grazie

    1. Sono circa una ventina le specie della robinia. La tua dovrebbe essere la robinia hispida, arbusto o albero di dimensioni contenute. I fiori sono rosa, profumati. La propagazione più utilizzata è per semina, in primavera, direttamente all’aperto. Le nuove piantine vanno progressimavente distanziate e possono essere messe definitivamente a dimora dopo 2/3 anni. Si possono sfruttare anche i palloni radicati, staccandoli dalla pianta madre in autunno o a fine inverno, e ripiantandoli subito all’aperto. Anche in questo caso la messa a dimora può avvenire dopo un paio d’anni. Le varietà vengono innestate su piante da seme della specie tipica.

    1. Le robinie non hanno particolari esigenze per quanto riguarda il terreno, l’esposizione , la temperatura e le annaffiature (che sono necessarie solo per le piante giovani dopo la messa a dimora). La potatura viene effettuata solo sulle piante giovani perchè garantisce un miglior attecchimento. Se si vogliono mantenere di taglia ridotta, si può effettuare una cimatura dopo la fioritura.

Lascia un commento

I tuoi dati vengono trattati nel rispetto della privacy: inviando un commento dichiari di avere piu' di 16 anni e di accettare la privacy policy vigente

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure ricevi avviso anche senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.